NEWS

Gruppo Renault: un 2019 a gonfie vele in Italia

Pubblicato 10 gennaio 2020

La marche Renault e la Dacia hanno stabilito il record di vendite per auto e veicoli commerciali.

Gruppo Renault: un 2019 a gonfie vele in Italia

UNA SU DIECI - Con 219.237 fra auto e veicoli commerciali immatricolati in Italia nel 2019, il gruppo Renault si è confermato al quarto posto (dopo FCA, Volkswagen e PSA) nella classifica delle vendite ed è riuscito a superare del 5,6% il risultato del 2018, stabilendo il proprio record nel nostro paese. Su 100 auto e veicoli commerciali targati in Italia nel 2019, 10,5 erano del gruppo Renault: una percentuale così alta non veniva raggiunta da 34 anni.

DACIA SCHIACCIASASSI - I buoni risultati sono stati registrati nonostante il calo della Renault, che è rimasta la quarta marca più venduta (per il sesto anno consecutivo), ma è passata dalle 125.143 nuove auto del 2018 alle 113.924 dell’anno scorso. Determinante è stato il risultato della Dacia, nona marca nel 2019, cresciuta del 36,44% da 61.628 a 84.087 esemplari: è il primato dall’arrivo in Italia, avvenuto nel 2006. Infine, la divisione dei veicoli commerciali Renault ha contribuito con 16.800 immatricolazioni.

DUSTER TERZA - A trainare le vendite della Dacia è stata la suv compatta Duster: ne sono state targati 43.701 esemplari, che ne fanno la terza auto più venduta nel nostro paese, dopo la Fiat Panda e la Lancia Ypsilon. L’utilitaria Dacia Sandero, con 35.340 unità vendute, è cresciuta del 20% rispetto al 2018. Alle Renault Clio, con 41.792 immatricolazioni, e Captur, con 32.100, va lo scettro per l’utilitaria e la crossover di piccole dimensioni più vendute, mentre la crossover compatta Kadjar è salita a 17.770 esemplari, guadagnando il 23%.

Renault Clio
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
63
67
32
26
30
VOTO MEDIO
3,5
3.490825
218


Aggiungi un commento
Ritratto di muchoman
10 gennaio 2020 - 18:36
complimenti al gruppo renault per i risultati. ottimi anche i risultati dacia che purtroppo sono lo specchio di un paese che arranca. io stesso guido una sandero; auto economica, solida e concreta ma le mie attenzioni son sicuramente altrove ed è stata una scelta fatta col la tasca piuttosto che col cuore
Ritratto di oretaxa
10 gennaio 2020 - 18:39
Indice di povertà diffusa, anche se... parlando in soldoni... le Dacia tra permuta sconveniente e finanziamento a tasso elevato vengono a costare quanto le altre.
Ritratto di Giuliopedrali
10 gennaio 2020 - 18:56
Tra poco Renault o VW staranno davanti alla Fiat pure in Italia. Mi sembra che quasi un'anno fa l'auto più venduta in Italia per un mese è stat la Clio... Cosa incredibile perchè non si era mai verificata da quando Barsanti e Matteucci brevettarono il loro rudimentale motore a scoppio nel 1861...
Ritratto di Reallyfly
10 gennaio 2020 - 18:57
ma che cavolo dite...io vendo commerciali Ford e ho tutti i dati in mano mese x mese...primo il gruppo fiat, secondo Ford, Renault mi sembra quarto o quinto
Ritratto di Giuliopedrali
10 gennaio 2020 - 19:02
VW è secondo e abbondandemente, forse nei commerciali intendi.
Ritratto di NeroneLanzi
10 gennaio 2020 - 20:10
Infatti è quello che ha scritto...
Ritratto di Road Runner Superbird
10 gennaio 2020 - 18:58
Il marchio Renault ha un ottimo rapporto contenuti/prezzo e dopo essersi fatto riconoscere per lo stile, scarseggiando però sui materiali, ha migliorato anche questi ultimi, offrendo modelli adesso maturi. Oltre ai motori poi veramente economi. Le Dacia non sono altro che Renault low cost per altri mercati, laddove conta l'indispensabile, però la Duster ha fatto un salto di qualità notevole.
Ritratto di remor
10 gennaio 2020 - 19:20
Io le Dacia le ho sempre viste come le sostitute delle low cost che avrebbero dovuto (si diceva oltre un decennio fa) invaderci dalla Cina. Non sono stati alla fine i cinesi, non ci hanno proprio invaso, ma per quanto """oggi""" possa ai più (non a me) sembrare biasimevole/deprimente il livello delle auto mediamente (più) vendute in Italia, mi sa che era già diffusa da anni anni e anni fa l'opinione che se porti in un mercato delle auto di non proprio eccelsa qualità ma comunque di sostanza (e in questo saranno stati bravi i francesi) ad un prezzo ribassato, la gente le prende decisamente in considerazione. In buona sostanza Francia-Cina: 1-0
Ritratto di Giuliopedrali
10 gennaio 2020 - 19:30
Le cinesi non sono proprio arrivate per il motivo principale che ne hanno dovute produrre troppe per il mercato interno cresciuto veramente a dismisura, anche le Ford T a inizio secolo alla fine hanno raggiunto solo pochi altri paesi oltre agli USA perchè non aveva molto senso, poi Ford si è rifatta con gli interessi creando Ford Europa (Francia, UK, Germania) con modelli dedicati ancora oggi tra i bestseller in Europa. Cioè non vedo un nesso tra cinesi e Dacia, tra l'altro non punteranno neppure sul low cost, ma su prezzi onesti per auto-astronavi, questo lo stanno già facendo con la MG HS in UK ad esempio che parte dal prezzo di una Duster top di gamma 21.000 Euro in pratica ma ti dà più di un Qashqai, anzi molte riviste specializzate britanniche già le confrontano alle Mazda Cx30 che sono una categoria un pochettino superiore alle Duster.
Ritratto di remor
10 gennaio 2020 - 20:58
Non ce lo vedo come motivo. Chi in Cina si può comprare un'auto si può comprare certamente anche un pc, e molti di quelli che pure non si saranno potuti comprare un'auto molto più probabilmente invece un pc avranno potuto. Non per questo il loro mercato interno ha assorbito la produzione di tutti i pc cinesi, ma hanno vicebersa invaso tutto il globo coi loro pc. Molto più probabilmente invece penso sia stato che fino a una decina d'anni fa le auto erano più auto, oggi contano più (basti vedere la forte ascesa dei suv) cromature, led, monitor, sensori, insomma regna l'elettronica e in questo i cinesi sono maestri (vedasi il discorso di inizio commento relativo ai pc). Alla fine gli stessi costruttori nostri continentali un po' come se avessero sposato la filosofia più prettamente cinese di auto luxury-appariscente più che di premium-prestante e in un certo qual modo gli hanno spalancato certe porte che invece 10 anni fa erano molto più precluse, motivo per cui ad esempio a molti(?) inglesi puntare a una MG anglo-cinese piuttosto a una buona parte dei qualsialtri suv-C del mercato parrà circa la stessa cosa (a livello di contenuti)
Pagine