NEWS

Gruppo Volkswagen: 73 miliardi per auto elettriche e software

Pubblicato 13 novembre 2020

Il Gruppo VW annuncia di voler spendere, nei prossimi 5 anni, 35 miliardi per le elettriche, 27 miliardi per la digitalizzazione e 11 miliardi per le ibride.

Gruppo Volkswagen: 73 miliardi per auto elettriche e software

NUOVI FRONTI - Il mondo dell’auto sta attraversando una fase di cruciale trasformazione, segnata dal passaggio alla mobilità elettrica e dal ruolo sempre più importante dei software. E così, molti gruppi hanno in programma enormi investimenti o rivedono al rialzo quelli annunciati in precedenza. Nel caso del Gruppo Volkswagen, gli stanziamenti per le auto elettriche, ibride e le tecnologie digitali saranno pari a 73 miliardi di euro da qui al 2025: è quasi il 50% di tutti gli investimenti del Gruppo, contro il 40% dei precedenti annunci. 

GLI OBIETTIVI - Di questi 73 miliardi, circa 35 miliardi saranno destinati alle auto elettriche, circa 27 miliardi ai software e circa 11 miliardi alle auto ibride. Entrando più nello specifico, il Gruppo Volkswagen intende lanciare 70 nuovi modelli elettrici nei prossimi 10 anni e stima di venderne 26 milioni entro il 2030; di queste, 19 milioni saranno basate sul pianale MEB, per i modelli piccoli, compatti e medi, e la maggior parte delle restanti 7 milioni avranno il pianale PPE, per auto di lusso o ad alte prestazioni. Inoltre, entro la fine del 2030, il Gruppo tedesco prevede di vendere circa 7 milioni di auto ibride.

NUOVI IMPIANTI - Nell’annunciare le sue strategie, il Gruppo Volkswagen ha fatto sapere che in Bassa Sassonia verrà creato un nuovo centro per la mobilità elettrica: nella città di Salzgitter, sorgerà un nuovo impianto per la produzione di batterie, dal costo di circa 1 miliardo (sarà operativo dal 2024). Inoltre, è stato confermato che nella fabbrica di Emden, in Sassonia, verrà costruita una terza auto elettrica: dopo la compatta ID.3 e la crossover ID.4, sarà prodotta una berlina quattro porte della famiglia ID. E nell’impianto di Wolfsburg, dal 2024, “nascerà” una nuova suv. 

ANCHE TAGLI - Ma il Gruppo Volkswagen non pensa soltanto ad investire, perché intende razionalizzare la gamma e tagliare le auto meno profittevoli: e così, saranno eliminate le varianti, le combinazioni motore-trasmissione e funzionalità meno richieste.





Aggiungi un commento
Ritratto di Check_mate
13 novembre 2020 - 18:45
Impressionate. L’unico dubbio è: saranno gli stati in grado di seguirli con investimenti all’altezza? 26 milioni di veicoli dovranno pur essere alimentati. Oggi la cosa mi sembra leggermente ambiziosa, ma tant'è.
Ritratto di Strige
14 novembre 2020 - 10:06
Qui nel regno unito hanno le centrali nucleari e hanno in mente di costruirne altre. Qui la luce "non salta" anche se hai acceso la lavatrice e lavastoviglie e termosifoni elettrici.
Ritratto di v8sound
14 novembre 2020 - 10:41
Wow!!!
Ritratto di AndyCapitan
14 novembre 2020 - 14:16
1
per me son dei pazzi marcianti!!!!....piu' di tre finanziarie italiane buttate nell'elettrico?....ma...quando, dalle prove le prime due ID3 e 4 sono bidoni prima di arrivare in strada?.....le autonomie riscontrate sono realmente del 30% inferiori al dichiarato....dopo il dieselgate ora anche l'elettrobugia???
Ritratto di Meandro78
14 novembre 2020 - 20:17
Magari, stante le dimensioni delle batterie adottate, devono ancora ottimizzare i flussi e ridurre le dispersioni
Ritratto di Check_mate
15 novembre 2020 - 10:31
Esattamente. Le elettriche da qui ai prossimi 5-6 anni saranno sempre versioni beta, tecnologia acerba, adatta a pionieri ed appassionati.
Ritratto di Claus90
15 novembre 2020 - 12:01
forse si
Ritratto di Flynn
14 novembre 2020 - 10:44
Hanno auto lungimiranza. Da noi solo teatrini.
Ritratto di nsx
15 novembre 2020 - 10:16
Che lungimiranza ma fino all'altro ieri non avevano puntato tutto sul turbo diesel. Ridicoli.
Ritratto di Flynn
15 novembre 2020 - 10:56
@ nsx: la mia lungimiranza era riferita agli inglesi, che si sono tenuti il nucleare
Pagine