NEWS

Gruppo Volkswagen: primo trimestre 2016 in calo

31 maggio 2016

Le entrate sono diminuite del 3,4% e non sorprendono i vertici, che si aspettavano un trimestre di incertezza. Il 2016 sarà un anno di transizione.

Gruppo Volkswagen: primo trimestre 2016 in calo

RISULTATI PREVISTI - Le conseguenze dello scandalo relativo alle emissioni fuori norma di ossido d’azoto (il cosiddetto Dieselgate) non si ripercuoto in maniera significativa sui conti del gruppo Volkswagen, che registra un primo trimestre del 2016 in linea con le aspettative: nel periodo gennaio-marzo le entrate sono diminuite del 3,4%, a 51 miliardi di euro, per effetto di una leggera decrescita nel numero di auto vendute e degli effetti negativi nei rapporti di cambio valuta. L’azienda parla di trimestre “solido” e in linea con le aspettative. Il bilancio 2016 potrebbe tuttavia chiudersi in flessione del 5%, in ragione delle incognite che tutt’oggi permangono: il Sud America e la Russia devono ancora risollevarsi dalla spirale negativa, i tassi di cambio potrebbero rimanere negativi e la vendita di motori a gasolio (in calo) rischia di trascinare al ribasso le vendite di tutto il gruppo.

LIQUIDITÀ RECORD - Matthias Müller, numero uno del gruppo Volkswagen, ha definito il 2016 un anno di transizione. Nel periodo gennaio-marzo la società tedesca è riuscita in ogni caso a registrare un utile operativo di 3,4 miliardi, ottenuto in parte grazie ad una serie di aggiustamenti valutari legati al Dieselgate: i 300 milioni in più generano un risultato migliore rispetto al primo trimestre del 2015, quando l’azienda guadagnò 3,3 miliardi. La liquidità netta disponibile per la divisione automobili raggiunge i 26 miliardi, segno che il gruppo Volkswagen possiede le risorse per attraversare senza eccessivi contraccolpi la vicenda del Dieselgate. Se queste risorse saranno sufficienti è presto per dirlo; prima bisognerà attendere che vengano diffusi i dettagli degli accordi transattivi di risarcimento e le class action avviate sia negli Usa che in Europa.

BENE LE AUDI E PORSCHE - La situazione dei singoli marchi rimane tutto sommato positiva, ad eccezione della Volkswagen: il profitto è calato dai 514 milioni del primo trimestre 2015 ai 73 del periodo gennaio-marzo 2016, ma il margine di guadagno per vettura rimane favorevole (0,3%). Nello stesso periodo l’Audi ha registrato un utile pari ad 1,3 miliardi (da 1,4 miliardi), la Skoda è passata dai 242 milioni del 2015 ai 315 del 2016 e la Seat ha visto anch’essa crescere il margine di guadagno, passato dai 33 milioni del primo trimestre 2015 ai 54 milioni del bilancio in corso. Il margine della Porsche è salito da 765 milioni ad 895 milioni, mentre la Bentley è l’unica in perdita: i 49 milioni di utile registrati fra gennaio e marzo 2015 si sono trasformati in un passivo di 54 milioni. La divisione veicoli commerciali ha ottenuto guadagni per 142 milioni, in calo però rispetto ai 165 del 2015, mentre la Scania (+244 milioni), la Man (+65 milioni) e la divisioni servizi finanziari (+492 milioni) sono tutte in utile.



Aggiungi un commento
Ritratto di Highway_To_Hell
31 maggio 2016 - 14:49
Un trimestre bello solido, con le entrate diminuite del 3% e oltre: pensa a come saranno quelli fragili allora...
Ritratto di Pagani_Z
31 maggio 2016 - 16:19
1
Magari qualche ciaparat come te con una vita triste e noiosa a tal punto da provare soddisfazione nel leggere articoli inutili e noiosi come questo saprà dircelo...
Ritratto di SINESTRO
31 maggio 2016 - 18:18
3
ah beh, quando il tuo corrispondente salentino ci delizia con le sue perle di saggezza..... Strano, scommetto che se al posto di VW ci fosse stato scritto VAG l'avresti trovato di indubbio interesse!
Ritratto di MAXTONE
31 maggio 2016 - 15:15
1
Quando Toyota cala succede anche a VW e quando l'una è in crescita lo è anche l'altra. Il che è abbastanza strano considerato che i loro rispettivi mercati di riferimento sono diametralmente opposti.
Ritratto di Porsche
1 giugno 2016 - 08:44
secondo me invece non c'è nessun legame, le due aziende sono così grandi che piccole fluttuazioni sono normali. Parliamo di colossi che vendono oltre 10.000.000 di veicoli. Non so se rendo. Poi finalmente si capirà che il mondo è più legato di quello che la gente pensa. Pensa solamente ai vecchi BRICS, traino dell'economia globale, oggi palla al piede, o poco ci manca. Brasile docent.
Ritratto di mirko.10
31 maggio 2016 - 15:29
2
Volkswagen ha chiuso il primo trimestre con un risultato netto in calo del 20,1% rispetto allo stesso periodo di un anno fa a 2,31 miliardi di euro. I ricavi sono scesi del 3,4% a 50,96 miliardi di euro.La casa automobilistica ha confermato le previsioni sul fatturato 2016 che dovrebbe segnare una flessione prevista e dicono del 5% con i mercati di sud america e russia.....per la cina non saprei, forse irrilevante. bene porsche, male bentley ed ottima la skoda. audi uguale o poco meno.
Ritratto di napolmen4
31 maggio 2016 - 15:37
Insomma ottimismo su brutte notizie!! Marketing!! E' cm soffiare candeline su una torta di mer..d e festeggiare!! Ed i conti veri devono ancora arrivare
Ritratto di VEIIDS
31 maggio 2016 - 16:04
Ma poi perché su questo sito si continuano a confondere gli utili con i margini?
Ritratto di Luzzo
31 maggio 2016 - 16:41
Sono cose che capitano, ovviamente le cose vanno viste sul lungo periodo, troppe variabili possono incidere sul singolo trimestre.
Ritratto di Mattia Bertero
31 maggio 2016 - 18:12
3
VOLKSWAGEN. Può trattarsi di un calo fisiologico oppure no, sicuramente il Dieselgate inevitabilmente sta creando dei problemi, grossi o piccoli che siano. Ad ogni modo sembra che (per il momento) il gruppo non sembra risentirne troppo...
Pagine