NEWS

Gruppo Volkswagen: record di consegne nel 2018

13 gennaio 2019

Nuovo primato per il Gruppo Volkswagen, che ha raggiunto il numero record di 10,83 milioni di veicoli venduti in tutto il mondo.

Gruppo Volkswagen: record di consegne nel 2018

LE SUV SONO LA CHIAVE - Nel 2018 Il Gruppo Volkswagen ha stabilito un nuovo record, con 10,83 milioni di veicoli consegnati in tutto il mondo, lo 0,9% in più rispetto al 2017, considerando tutti i marchi che ne fanno aprte. Il trend positivo è stato riscontrato maggiormente nel secondo semestre dell’anno. Secondo quanto dichiarato dalla multinazionale tedesca, nei mercati di Sud America, Europa, Stati Uniti e Cina si è registrata una crescita significativa accompagnata, in alcuni casi, da un incremento della quota di mercato. Le aziende del Gruppo sono state in grado di fronteggiare con successo i rischi connessi all’instabilità economica della Cina e gli effetti negativi dell’introduzione del WLTP in Europa (i test per la determinazione delle emissioni dei veicoli). Le Suv sono state la chiave della crescita: la Volkswagen, la Skoda, la Seat, la Porsche e la Lamborghini hanno registrato tutte un nuovo record di vendite.

I NUMERI IN EUROPA E RUSSIA - Per quanto riguarda il mercato europeo, nel 2018 le marche del Gruppo Volkswagen (Audi, Volkswagen, Skoda, Seat, Porsche, Lamborghini, Bentley, Bugatti, DucatiScania e Man) hanno consegnato un totale di 4,38 milioni di veicoli, l’1,2% in più rispetto al 2017. La crescita è stata più rilevante in Europa Centrale e Orientale, in cui sono stati consegnati 797.200 veicoli, il 7,1% in più rispetto all’anno precedente. Nell’Europa Occidentale i numeri sono equiparabili a quelli dell’anno precedente, circa 3,58 milioni di veicoli, così come in Germania, 1,28 milioni di unità. In Russia si è registrata una crescita importante, +19,8% rispetto al 2017.

I NUMERI IN NORD AMERICA - Per quanto riguarda il Nord America, negli Stati Uniti e in Canada si è registrata una crescita con rispettivamente 638.300 (+2,1%) e 118.500 (+3,7%) veicoli consegnati; in Messico c’è stato un calo del 15,6%. Nel complesso, il bilancio è negativo: 956.700 unità consegnate,ovvero il 2% in meno rispetto al 2017. 

I NUMERI IN SUD AMERICA - I risultati in Sud America sono stati positivi, con una crescita delle consegne di 590.000 veicoli (+13,1%). In particolare, si è riscontrata un incremento consistente in Brasile con 401.700 consegne (+30,4%), che ha compensato un calo del 22,4% (118.600 unità) in Argentina, in cui il contesto economico sfavorevole ha influito in modo decisivo. 

ASIA-PACIFICO - Con 4,55 milioni di veicoli consegnati, nella regione Asia-Pacifico il Gruppo Volkswagen è riuscito a incrementare il volume di consegne nonostante l’incertezza della situazione economica, determinata fondamentalmente dalla disputa commerciale con gli Stati Uniti nel secondo semestre dell’anno.

Consegne per mercato

Dic 2018

Dic 2017

Diff. (%)

Gen-Dic 2018

Gen-Dic 2017

Diff. (%)

Europe

319,800

338,900

-5.6

4,380,700

4,328,500

+1.2

Western Europe

252,100

272,000

-7.3

3,583,500

3,583,900

0.0

Germany

91,400

97,500

-6.2

1,284,800

1,286,500

-0.1

Central and Eastern Europe

67,700

66,900

+1.2

797,200

744,700

+7.1

Russia

24,500

21,100

+16.2

229,800

191,800

+19.8

North America

84,400

91,500

-7.7

956,700

976,400

-2.0

USA

59,500

61,600

-3.4

638,300

625,100

+2.1

South America

48,800

38,500

+26.7

590,000

521,600

+13.1

Brazil

37,100

24,700

+50.4

401,700

308,000

+30.4

Asia-Pacific

431,300

489,300

-11.9

4,546,300

4,505,800

+0.9

China (incl. HK)

402,600

460,100

-12.5

4,207,100

4,184,200

+0.5

             

Worldwide

916,200

999,900

-8.4

10,834,000

10,741,500

+0.9

 

Consegne per marca

Dic 2018

Dic 2017

Diff. (%)

Gen-Dic 2018

Gen-Dic 2017

Diff. (%)

Volkswagen Passenger Cars

540,600

594,200

-9.0

6,244,900

6,230,300

+0.2

Audi

154,500

180,200

-14.3

1,812,500

1,878,100

-3.5

ŠKODA

105,100

107,500

-2.2

1,253,700

1,200,500

+4.4

SEAT

25,300

33,000

-23.2

517,600

468,400

+10.5

Porsche

21,700

19,600

+10.6

256,300

246,400

+4.0

Volkswagen
Commercial Vehicles

44,000

42,600

+3.1

499,700

497,900

+0.4

MAN

12,500

11,900

+5.5

136,500

114,100

+19.6

Scania

10,000

9,200

+7.7

96,500

90,800

+6.3

             

Volkswagen Group (total)

916,200

999,900

-8.4

10,834,000

10,741,500

+0.9



Aggiungi un commento
Ritratto di Thresher3253
13 gennaio 2019 - 19:51
Sono interessanti questi risultati perché fanno capire come alla gente non gliene freghi una mazza del dieselgate.
Ritratto di FOXBLACK
13 gennaio 2019 - 20:08
Direi che con lo scandalo si sono fatti più pubblicità. ..e i risultati si vedono. ..se le macchine funzionano e piacciono alla gente non frega niente della centralina modificata. .
Ritratto di alex_rm
13 gennaio 2019 - 20:14
In realtà nel perioodo del dieselgate il gruppo VW ha ricorso a forti sconti(che ora ha diminuito) e molti sono stati invogliati ad aquistare per questi sconti.
Ritratto di Zot27
13 gennaio 2019 - 21:48
quoto soprattutto alex_rm , mai il gruppo Vw aveva fatto sconti mostruosi come negli ultimi anni
Ritratto di Luzo
14 gennaio 2019 - 10:23
Gli incrementi maggiori infatti li han fatto in Cina e Brasile, notoriamente dieseldipendenti
Ritratto di Mark R
13 gennaio 2019 - 20:44
Sarebbe interessante un articolo simile però per il gruppo toyota... e vedere anche nello specifico le vendite dell'ibrido
Ritratto di Gwent
13 gennaio 2019 - 22:50
2
Stanno toste entrambe. Un saluto. Gwent.
Ritratto di Delfino1
13 gennaio 2019 - 21:46
E c'era gente in questo forum che prospettava quasi il fallimento del gruppo VAG dopo il dieselgate...quindi possiamo affermare che alla gente del dieselgate è importato poco/nulla, delle plastiche rigide che stanno iniziando a montare sulle loro vetture importa poco/nulla. Pensiamo se avessero una gamma ibrida ben strutturata quali numeri farebbero...non sto parlando da loro fan, esamino solo i numeri...
Ritratto di Zot27
13 gennaio 2019 - 21:51
paradossalmente avessero una gamma ibrida ben strutturata avrebbero fatto pessime figure, perchè i loro acquirenti avrebbero rilevato consumi elevati non proprio giustificati dalle prestazioni
Ritratto di Giuliopedrali
13 gennaio 2019 - 23:00
Chissà perché si sono salvati dal dieselgate: vendono solo poco poco in Cina...
Pagine