NEWS

Un Ferrari 250 GTO dei tempi moderni

Pubblicato 28 aprile 2021

La GTO Squalo è una supercar inglese ispirata alla storica gran turismo di Maranello; ha forme classiche e un motore V12 aspirato.

Un Ferrari 250 GTO dei tempi moderni

EREDE DI UN MITO - La GTO Engineering è un’azienda inglese specializzata in restauro di Ferrari classiche. Lo scorso marzo aveva mostrato i render del suo nuovo progetto, una riedizione moderna liberamente ispirata a una delle Ferrari più ricercate di sempre: la 250 GTO. A distanza di alcune settimane ecco la versione definitiva del progetto, denominato GTO Squalo. Si tratta di un’auto che ha l’ambizione di essere l’erede della della storica Ferrari, riprendendone alcune caratteristiche estetiche e tecniche, oltre che a essere un omaggio alle supercar degli Anni 60.

UN V12 A CARBURATORI - La GTO Squalo è in fase di sviluppo ed entro i prossimi mesi sarà avviata nel Regno Unito la produzione dei prototipi. Attualmente il costruttore sta raccogliendo gli ordini e l’arrivo sul mercato è previsto nel 2023. Uno dei principi cardini del progetto GTO Squalo è il peso della vettura: i progettisti, al fine di assicurare un piacere di guida e delle doti dinamiche all’altezza, si è imposta di non salire oltre la soglia dei 1.000 kg. E poi hanno provveduto a installare un cambio manuale a sei marce, ispirato alle vecchie auto sportive degli anni Sessanta ma con principi di ingegneria e materiali moderni. Il “cuore” della Squalo è un V12 quad-cam costruito dalla stessa GTO Engineering e alimentato a carburatori, quindi niente iniezione elettronica. Al momento non è stata resa nota la potenza.

NON COSTERÀ POCO - Osservando le immagini teaser diffuse dalla GTO Engineering si può notare che lo stile della vettura è fortemente ispirato alla 250 GT; le linee sono morbide e affusolate e il profilo laterale è caratterizzato dalle pronunciate prese d’aria a mezzaluna visibili all’altezza dei passaruota anteriori e posteriori, e da cerchi in lega da 18” dal design classico. Non mancano tocchi moderni come i fari e i fanali a led e i quattro terminali di scarico accorpati alla scocca, soluzione che la differenzia dalla classica Ferrari. Essendo un progetto completamente inedito, e al fine di tenere basso il peso, la casa inglese utilizzerà una struttura in fibra di carbonio. Non è stato comunicato il prezzo, ma, così come la precedente GTO Engineering 250 SWB Revival, la riproposizione moderna della classica del Cavallino, la Squalo potrebbe avere un costo vicino al milione di euro.





Aggiungi un commento
Ritratto di Bjornn
28 aprile 2021 - 09:52
La foto del V12... brividi
Ritratto di Wurstel_Crauti
28 aprile 2021 - 10:00
Adesso anche gli inglesi copiano...si vede che sono stati invasi dai cinesi anche loro...
Ritratto di Quello la
28 aprile 2021 - 10:03
:-))
Ritratto di Giuliopedrali
28 aprile 2021 - 15:47
E' che un'auto da un milione di Euro potresti anche inventartela.
Ritratto di F11nn
28 aprile 2021 - 16:41
Cosa che, Giulio, hanno fatto. Si sono inventati un restyling della GTO, tra l’altro molto bello e attuale.
Ritratto di Giuliopedrali
29 aprile 2021 - 09:07
Con un milione di Euro mi vengono in mente tonnellate di auto di almeno 50 anni fa da comprare non certo qualcosa di nuovo: "nuovo"...
Ritratto di Ridolfo Giuseppe Ignotus
28 aprile 2021 - 21:54
Ma servono tanti soldi, mica facile; e poi quella porcata del valore economico. Me la costruisce Lei una Koenigsegg Regera con una modifica (cofano, paraurti e passaruota in un unico pezzo, tipo quelli della Huracàn STO, della Hennessey Venom F5 e della Pagani Zonda? Quanto costerebbe? 10 milioni di €? Forse non basterebbero!
Ritratto di Giuliopedrali
29 aprile 2021 - 09:22
Questi fanno presto come quella Pagani Huarya che in versione "normale" costa 2 milioni di Euro e con le strisciette decorative, decals sulle fiancate ispirate alle Frecce tricolori ne costa 5...
Ritratto di Ridolfo Giuseppe Ignotus
29 aprile 2021 - 11:40
Solo per due strisce? Beh, di certo Horacio Pagani sa il fatto suo. Solo che io, fossi in lui, non le venderei quelle meravigliose sculture, anche se Pagani non mi attrae più di tanto, anche se è fatta con un materiale a dir poco eccezionale, il carbotitanio per il telaio. La Koenigsegg Regera, invece, è un'opera d'arte per quanto mi riguarda. Peccato che non tutti abbiano la possibilità di farsela costruire.
Ritratto di Giuliopedrali
29 aprile 2021 - 19:33
La Koenigsegg Gemera (dare di più) è davvero eccezionale, però appunto ste super hypercar farle costare 2 o 6 milioni è poco più che un giochino.
Pagine