NEWS

Honda Civic: i disegni della nuova generazione

di Paolo Alberto Fina
Pubblicato 30 settembre 2020

Prevista a fine 2021, la prossima Honda Civic avrà forme simili a quella odierna: a fare la differenza frontale coda più “puliti”, come dimostrano i disegni spia.

Honda Civic: i disegni della nuova generazione

ECCO L’EREDE - Presentata a fine 2015, la decima generazione della Honda Civic è nella fase finale del suo ciclo di vita. Pertanto, la casa giapponese sta portando avanti lo sviluppo della sua erede: dopo le immagini delle vetture in fase di test con carrozzeria camuffata, il forum online di appassionati CivicXI ha pubblicato i disegni della nuova Civic tratti dai brevetti. Il nuovo modello dovrebbe arrivare in America dalla fine del 2021 e in Europa dall’anno successivo.  

DESIGN PIÙ PULITO - La nuova Honda Civic continuerà ad essere più lunga di quasi tutte le rivali (l’attuale generazione è di 452 cm) e ad avere una carrozzeria filante e originale, ma evoluta rispetto al modello attuale. Si nota infatti che il frontale ha un aspetto più pulito: ispirato a quello della berlina Accord, non venduta in Europa, non ha i fregi neri a delimitare la mascherina e i fari sono più sottili. Inoltre, le prese d’aria nella parte bassa del fascione hanno dimensioni ridotte. 

PROPORZIONI INVARIATE - La silhouette della Honda Civic del 2021 rimane simile a quella attuale, per effetto dei montanti posteriori fortemente inclinati e della coda corta, ma il terzo vetro laterale diventa più ampio e c’è un fregio cromato alla base dei finestrini. Anche la parte posteriore appare nel complesso meno elaborata, perché sono assenti le grandi aperture nel fascione. I fanali, uniti da un inserto alla base del grande lunotto, sono a sviluppo orizzontale.

LA TYPE-R SARÀ IBRIDA? - La nuova Honda Civic, che dovrebbe essere basata sulla medesima piattaforma di quella attuale, verrà proposta nella sportivissima versione Type-R, della quale sono già partiti i test su strada. Secondo alcune indiscrezioni, potrebbe avere un motore ibrido, nell'ottica di ridurne le emissioni di anidride carbonica.





Aggiungi un commento
Ritratto di nsx
1 ottobre 2020 - 09:08
Auto di contenuti non adatta all'italiota medio.
Ritratto di Etneo
1 ottobre 2020 - 09:34
meno male, così la compriamo noi e i ladri non se la cagao di striscio
Ritratto di albertoaga1974
4 ottobre 2020 - 16:14
Esatto!!!
Ritratto di nsx
1 ottobre 2020 - 09:16
L'unica auto piccola costruita in Giappone questo è garanzia di massima affidabilità ( in 20 anni al massimo cambi una lampadina ).
Ritratto di Andre_a
1 ottobre 2020 - 09:32
9
Credo che anche la Impreza sia “made in Japan”
Ritratto di Delfino1
1 ottobre 2020 - 11:40
"Piccola" per usare un eufemismo..
Ritratto di ELAN
1 ottobre 2020 - 12:22
1
nsx questo valeva per le aspirate non per le turbo.. e soprattutto con componenti made in japan.
Ritratto di alex_rm
1 ottobre 2020 - 14:47
Quelle per il mercato europeo sono costruite in Inghilterra e turchia
Ritratto di ELAN
1 ottobre 2020 - 15:12
1
A Swindon fanno la hatchback per tutto il mondo, in Ohio fanno la sedan e la coupè per gli USA, in Turchia la sedan per l'Europa.
Ritratto di Giuliopedrali
30 settembre 2020 - 19:07
Forse più pulita ma appunto piuttosto scialba e adatta solo a mercati distanti dal nostro, meglio qualche Baojun, Geely o Geometry oramai per noi.
Pagine