Honda CR-V Hybrid: per lei un nuovo motore ibrido

2 ottobre 2018

Il raffinato motore ibrido i-MMD “limita” gli interventi del benzina: il 2.0 sulla Honda CR-V funziona solo ad alta velocità.

Honda CR-V Hybrid: per lei un nuovo motore ibrido

PUNTA SULL'EFFICIENZA - In vendita da fine ottobre 2018 nelle versioni con il solo motore termico, da inizio 2019 sarà ordinabile  con il motore i-MMD da 184 CV. È la suv media Honda CR-V Hybrid, che si basa su un raffinato motore ibrido in grado di soppiantare il quattro cilindri a gasolio disponibile sul vecchio modello (non riproposto sulla nuova CR-V). L'ibrido Intelligent Multi Mode Drive viene mostrato dal vivo qui al Salone dell'auto di Parigi ed è basato su un quattro cilindri a benzina 2.0 Atkinson, un ciclo di funzionamento alternativo a quello Otto dove la fase di espansione del pistone è maggiore di quella di compressione. Ciò penalizza il brio, ma è studiato per migliorare l'efficienza e di conseguenza i consumi.

TRE MODALITÀ - Oltre al motore termico sono previsti due motori elettrici, integrati nella Honda CR-V Hybrid diversamente rispetto alla maggior parte degli ibridi convenzionali. Le modalità di guida sono tre. Nellamotore a benzina viene fatta passare attraverso il secondo motore elettrico, che funziona come generatore per ricaricare le batterie. Ciò significa che le pile vengono ricaricate più velocemente rispetto alle altre vetture ibride tradizionali, che recuperano l’energia in frenata o nei rallentamenti. Nella maggior parte delle situazioni di guida in città, la CR-V Hybrid passerà automaticamente dalla modalità Hybrid Drive a quella EV Drive, e viceversa, per ottimizzare l’efficienza. In autostrada o alle repentine pressioni dell’acceleratore per ichiedere potenza si attiva invece la modalità Engine Drive, dove funziona solo il motore termico. Alle andature medie la Honda CR-V Hybrid resta circa la metà del tempo in Hybrid Drive e l’altra in Engine Drive.

CAMBIO MONOMARCIA - Nella modalità Engine Drive una frizione si chiude e permette al motore termico di trasferire la potenza direttamente alle ruote anteriori della Honda CR-V Hybrid. Ciò invece non avviene in Hybrid Drive, dove il 2.0 a benzina non contribuisce direttamente alla trazione, ma è il primo motore elettrico a spingere le ruote. I tecnici della casa giapponese hanno dovuto lavorare di "fino" per integrare i tre motori, con l'obiettivo di ridurre le vibrazioni su volante e pedaliera e mettere in funzione sempre la modalità di guida adatta. Secondo quanto dichiara la Honda il passaggio tra le varie modalità di guida è impercettibile per gli occupanti. Un sistema di questo genere funziona grazie a un cambio particolarmente evoluto, non a variazione continua di rapporto come sulle ibride tradizionali, ma a singolo rapporto fisso, tecnologia scelta per rendere più fluido il trasferimento della coppia fra i motori. La trazione integrale è garantita da un tradizionale albero di trasmissione che aziona le ruote posteriori prelevando coppia dall’unità ibrida che si trova nella parte anteriore della vettura.

VIDEO
Honda CR-V
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
44
24
17
13
8
VOTO MEDIO
3,8
3.78302
106


Aggiungi un commento
Ritratto di Probabilmente
2 ottobre 2018 - 12:18
Molto originale il funzionamento di questo sistema ibrido. In sostanza alle andature basse il motore funge solo da range extender, per poi dare trazione direttamente alle ruote alle velocità più alte. Questo semplifica la meccanica ma forse penalizza l'efficienza negli spostamenti più lunghi dove si tiene una velocità di crociera maggiore perché la velocità voluta della vettura, con frizione chiusa e rapporto fisso, determina i giri del motore che quindi non potrà lavorare al regime di massima efficienza. A parte questo, per chi ne fa un uso prettamente cittadino (dove anche l'influenza dell'aerodinamica è minore) probabilmente avrà consumi molto buoni.
Ritratto di Fra977
2 ottobre 2018 - 12:31
Adoro le case automobilistiche che si impegnano da anni a ridurre l'inquinamento. Bella questa auto. Chissà quanto tempo ci vorrà al primo gruppo automobilistico al mondo a capire che bisogna farla finita col TDI? Ma questo è un mio parere.
Ritratto di Giuliopedrali
2 ottobre 2018 - 12:34
Be ormai dal design di questa Honda si capisce che l'Europa è l'ultimo dei loro pensieri, gli USA sono nella loro testa come il Giappone, ma il mercato principale indovinate qual'è...
Ritratto di Alfiere
2 ottobre 2018 - 13:34
1
Basta davvero sembri Trump in campagna elettorale che ripeteva sempre China, China China..
Ritratto di Giuliopedrali
2 ottobre 2018 - 13:58
Be ormai come novità è ovvio che anche anche rincorriamo la Cina, e pure arranchiamo. Però la vera raffinatezza è sempre il nostro stile.
Ritratto di Alfiere
2 ottobre 2018 - 13:33
1
Il diesel è ancora un motore efficiente e poco inquinante per tratte lunghe o lunghi periodi di attivita. Ed esiste ancora un mestiere chiamato "rappresentante", senza contare i trasporti.
Ritratto di Giuliopedrali
2 ottobre 2018 - 14:42
Questa ha uno stile appunto non troppo potabile da noi. La nuova Toyota RAV 4 col suo stile californiano ha un fascino universale.
Ritratto di slvrkt
2 ottobre 2018 - 15:46
3
californiana la nuova rav4? e' solo una nissan rogue resa piu' tamarra, incontrera' i favori degli usa solo perche' ormai chi prende rav4 lo prende senza avere alcuna pretesa, semplicemente cambiando dal modello prima grazie ai prezzi bassissimi dei leasing toyota (idem per la camry), ma resta un mezzo esteticamente indecente - come ogni toyota del resto.
Ritratto di ELAN
2 ottobre 2018 - 18:47
1
Urge un test vero ed I M P A R Z I A L E su questa vettura e la sua trasmissione (che non chiamo cambio).
Ritratto di Jumputer
2 ottobre 2018 - 21:37
sono d'accordo.. Toyota la conosco molto bene e sono curioso di provare questa Honda. Parto con un preconcetto però.... Comunque vada sarà molto meglio di un qualsiasi diesel.. Dopo tre Prius non si torna indietro....
Pagine