NEWS

La Honda prepara la nuova generazione della Jazz

28 marzo 2019

L’utilitaria Honda Jazz cambia e con un look più attraente proverà a conquistare il cuore anche degli europei. In arrivo nel 2020.

La Honda prepara la nuova generazione della Jazz

L’EUROPA È UNA BELLA SFIDA - In Europa l’attuale terza generazione della Honda Jazz è arrivata nel 2015, ma in Giappone è in vendita dal 2013, dunque quest’anno compie i canonici sei anni, che sono il ciclo di vita medio di una vettura del Sol Levante. Logico quindi che la Honda stia sviluppando la nuova nuova generazione della Jazz, che dovrebbe debuttare quest'anno e arrivare in Italia presumibilmente nel 2020. L’esemplare fotografato dal sito internet Autoblog.com ha una pellicola adesiva a camuffare la carrozzeria, ma anche così si nota che la Jazz non cambia la sua fisionomia di base, che è quella di una piccola monovolume. Una scelta comprensibile da parte della Honda dato che la Jazz (che altrove si chiama Fit) è un modello di successo, avendo trovato, in tutto il mondo, complessivamente poco meno di 300.000 clienti nel 2018. Il problema è se mai il mercato europeo, molto esigente e con gusti più raffinati, dove la Honda Jazz non ha mai sfondato in termini di vendite. Cosa che la casa proverà a invertire con questa quarta generazione, che dovrebbe avere una linea un po’ più filante e sportiva rispetto alla più “morbida” generazione odierna.

ANCHE ELETTRICA? - L’intero dovrebbe restare piuttosto spazioso in rapporto alle dimensioni esterne, tanto è vero che oggi la Honda Jazz è fra le auto più spaziose nella categoria delle “quattrometri”. Resta da vedere se anche il nuovo modello manterrà le intelligenti soluzioni per modulare lo spazio a bordo, come la seduta del divano sollevabile, che permette di caricare oggetti lunghi e stretti. La consolle centrale sarà “dominata” da un grande schermo a sfioramento in sporgente in stile tablet, quindi facile da raggiungere senza distrazioni. Fra i motori della nuova Honda Jazz dovrebbe esserci il benzina a 3 cilindri 1.0 già visto sulla Civic, dove eroga 129 CV, ma secondo le anticipazioni potrebbe arrivare anche una versione solo elettrica, che avrà molto in comune con l’utilitaria e-Prototype.



Aggiungi un commento
Ritratto di PARRELLA GIOVANNI
28 marzo 2019 - 19:09
Finalmente, dopo ALCUNI ANNI (ma ci voleva tanto a capirlo?) in Honda hanno realizzato il motivo del fiasco completo in Europa. Aggiungerei che anche le attuali motorizzazioni aspirate hanno completato il suicidio tecnico e l'opera di autoaffossamento giapponese. Una segmento B con un benzina 1.500 (leggasi in Italia r.c. auto) e con coppia risibile in basso rispetto ai moderni 900/1000 cc turbo (per avere un minimo di brio la si deve guidare COSTANTEMENTE oltre i 4.000 giri). Persino la stupenda Mazda 3 risente nelle vendite a causa del 1.500 cc, figuriamoci questa Honda che stilisticamente non presenta proprio nulla di attraente. Buon per loro che hanno capito dove avevano sbagliato. Infatti, a prescindere dalle simpatie di ognuno di noi per determinati marchi, dalle proprie fissazioni, dal proprio modo di valutare un'auto, l'unico vero giudice per valutare un'auto, imparziale, implacabile, spietato e crudele, rimane il mercato. Tutto il resto, compreso gli interventi nei vari forum di appassionati, sono solamente discorsi dialettici più o meno validi ma che lasciano il tempo che trovano.
Ritratto di SSS94
28 marzo 2019 - 20:43
Secondo me non sai proprio di cosa stai parlando...nè per quanto riguarda la guida nè per quanto riguarda l'rca...
Ritratto di PARRELLA GIOVANNI
29 marzo 2019 - 01:23
Magari hai ragione tu sul fatto che non sò di cosa parlo. Tuttavia non l'ho bocciata io ma il flop lo ha stabilito appunto il mercato continentale (guarda caso la platea europea è tra le più preparate in materia). In merito alla guida, la stessa alVolante nella prova su strada aveva sentenziato che era "pigra sotto i 4.000 giri". Infine, per il discorso r.c.a in Italia il parametro più rilevante è quello relativo ai cv fiscali ovvero cilindrata, ed In alcune province tra un 900 cc ed un 1.200 in PRIMA CLASSE ballano circa 100 euro di premio (figuriamoci magari in 6/7 classe rispetto ad un 1.500 - troppi per una segmento B - Mazda 2 anch'essa 1.500 docet )......però magari sei più informato tu......
Ritratto di ELAN
29 marzo 2019 - 09:37
1
La platea europea non è più preparata di nulla; in EU Honda vendeva il 3% del suo 100% di vendite. Fregassai a Honda di rifare la FIT per un mercato marginale... col rischio che non piaccia più dove conta. Semmai cercheranno di evolverla in maniera da racimolare qualcosa anche in EU, ma non certo PER l'Europa.
Ritratto di Hosso
30 marzo 2019 - 01:34
Sono stato di recente in Indonesia e vendono Jazz RS come cioccolatini... altri mercati, altri costi di esercizio ed altri gusti: là non vedi una VW neanche col binocolo... Ma qua siamo tutti ancora convinti che in Europa siamo il centro dell'universo ed i detentori di chissà quale raziocinio e/o buon gusto... Intanto il diesel-gate e i Suvvettoni tutti uguali ce li cucchiamo noi...
Ritratto di SSS94
29 marzo 2019 - 21:58
Per quel che riguarda l'rca in prima classe dove abito io la differenza è di circa 50 euro annui, capirai che risparmio. Per quel che riguarda le prestazioni (accelerazione, ripresa e consumi), ti invito a confrontare la prova della Honda Jazz 1.5 con quella dei vari 900-1000cc, ne trovi in abbondanza su questo sito , e poi ne riparliamo, soprattutto sul discorso ripresa da bassi giri: dopo aver consultato una decine di prove di frullini di varie marche non ne ho trovato neanche uno in grado di eguagliare i tempi della Jazz 1.5 in ripresa, per me il discorso è chiuso. Che poi basterebbe guidare entrambe le tipologie di propulsore per capire di cosa parlo,comunque il cronometro parla chiaro. Per quel che mi riguarda il mercato conta meno di zero nel giudicare la bontà di un'auto, visto il livello medio (molto basso) di conoscenze in questo ambito da parte della popolazione, almeno in Italia.
Ritratto di PARRELLA GIOVANNI
30 marzo 2019 - 10:42
Non volevo creare e tutto questo putiferio e mi dispiace. Cercavo solo di trovare una spiegazione del perchè nel Vecchio Continente Honda Jazz non decolli. Non sono un detrattore dei motori Honda, anzi! (il costruttore nipponico in fatto di motori benzina non è secondo a nessuno). Ve lo dice uno che ha avuto la fortuna nel lontano 1991 (non sono giovanissimo) di guidare spesso una Rover 416 GTI del suocero motorizzata Honda bialbero 1.600 (131 cv quando la media dei 1.600 dell'epoca aveva 75 dico 75 cv ed il sottoscritto guidava una Fiesta 1.100 da 54 cv). Per l'epoca un motore quasi da rally su una vettura con interni in radica e pelle VERA grigio chiaro - ho ancora nelle narici l'odore della vera pelle che ricopriva interamente persino i pannelli porte. Anch'io conosco l'ebbrezza dei 7.000 giri e passa. Scusate l'amarcord, ma perchè ci hai abbandonato Rover? (Bmw l'acquistò per eliminare cinicamente il produttore che le creava maggiori problemi). Però i tempi cambiano, e mentre nel 1991 non c'era alternatva a questi motori, oggi le turbine fanno sì che l'alternativa esista e sia anche valida (non credo che c'entri un effetto moda). Ed infatti anche Honda , per la prossima Jazz, ha già pronta una turbina.
Ritratto di SSS94
30 marzo 2019 - 13:51
Il downsizing serve per ottenere valori di consumo ed emissioni CO2 bassi a pari potenza, soprattutto col metodo NEDC usato fino a poco tempo fa. Honda in Europa secondo me non vende per altri motivi, come ad esempio le linee molto orientali, la poca pubblicità (mai vista la pubblicità della Jazz), una rete vendita molto ridotta almeno in Italia, e soprattutto la mentalità della gente, che snobba le jappo in generale. Sono convinto che se Honda prendesse la Panda , le appicicasse sopra il suo stemma lasciando tutto il resto invariato non venderebbe neanche mezza macchina...Tante volte il successo/insuccesso di un'auto dipende molto dal marchio che essa porta...
Ritratto di giocchan
29 marzo 2019 - 12:01
I problemi storici che si porta dietro la jazz in europa sono due: - niente diesel, in un mercato dove i diesel sono una fetta consistente - prezzo un po' più alto della classica segmento B (anche se in realtà non andrebbe confrontata con Fiesta & co., lo spazio è molto di più, da monovolume tipo ix20). Col modello attuale la percezione della categoria della jazz si è spostata più verso le "B premium"... ma non basta. Avesse avuto 30 cm in più, la si poteva vendere come una segmento C senza troppi problemi (lo so, è un paradosso...)
Ritratto di _ReX_77
29 marzo 2019 - 15:44
Ah, la Jazz 1.5 è pigra sotto i 4000 giri? Davvero? Ricordo che "Al Volante" si lamenta di un sacco di cose su tante macchine (Honda soprattutto, che è risaputo non essere apprezzate in italia, nemmeno dai giornalisti) fra cui il fatto che non abbiano il sedile regolabile con la rotellina, ma con una leva a scatto. Sono sceso dalla mia Civic 2.2 diesel e montato sulla Jazz. i primi giorni pensavo di aver fatto una minchiata. Sembrava ferma. Peccato che le mie chiappe fossero inquinate da anni di naftone turbo. La Jazz 1.5 è un missile. Puro stile Honda Vtec. Una guida comoda ed elastica a bassi giri (faccio le rotonde in 6a... perchè sotto è pigra), riprende a qualsiasi velocità. Sopra i 3000 inizia a spingere in maniera sensibilmente maggiore. Il resto è godimento fino ai 7000. Chi non ha guidato un VTEC giornalmente non può capire. Sono motori dalla doppia anima, facilissimi e comodi da usare, facili da portare al limite ed inseriti in auto con ciclistiche sincere. Ha qualche "difetto" indubbiamente. Gommatura insufficente che la castra molto in curva in primis, ma è come guidare una sportiva anni 90, declinata in salsa moderna (ha tutti i sistemi di sicurezza di serie). Tende ad essere rumorosa sopra i 110-120/h, raffrontata alla civic VIII che avevo prima. Parlate tanto di turbo. La punto T-Jet (altro missile che ho avuto) stacca lo 0-100 con più di un secondo di ritardo. Qui non si parla di "un minimo di brio". Parliamo di una macchina che da utilitaria di famiglia diventa una bestia brucia patente con uno scalo di marcia. Veramente, se non conoscete il mezzo e parlate per partito preso, di cosa stiamo parlando?
Pagine