NEWS

Hyundai i10: tempo di porte aperte

21 febbraio 2014

Nelle concessionarie Hyundai fine settimana dedicato alla piccola i10, lanciata da poco: prezzi da 8.950 euro.

Hyundai i10: tempo di porte aperte
MODELLO RAMPANTE - Concessionarie aperte per la casa coreana. Al centro dell’attenzione la nuova Hyundai i10, da poche settimane sul mercato, ma già in forte ascesa nelle classifiche di categoria: a gennaio ne sono stati venduti 1.045 esemplari contro i 793 del gennaio 2013. I motivi dell’interesse sono diversi e riguardano un po’ tutti gli aspetti della vettura, che in confronto al modello precedente presenta numerose e rilevanti cambiamenti. La i10 è dispon
 
“VOLTO” NUOVO - Esternamente le modifiche più evidenti sono state apportate alla parte anteriore della Hyundai i10, dove è cambiato il design di tutti gli elementi. La mascherina centrale è sempre esagonale ma ora è meno alta, presentando così un’immagine più orizzontale, oltre che risultare più in basso. Nuovo profilo hanno anche i gruppi ottici, sia quelli principali che hanno forma più irregolare, che quelli secondari, collocati in basso nella stessa posizione del modello precedente, ma con forme differenti (e, in optional, con elementi a led). 
 
NON SOLO COMPONENTISTICA - Va anche detto che le novità non riguardano solo la componentistica. Sono cambiati il cofano motore e gli elementi della carrozzeria che contengono i parafanghi. Il risultato è un’immagine più importante. In ciò probabilmente pesano anche le pur piccole modifiche apportate alle dimensioni: rispetto alla precedente Hyundai i10, la nuova è più lunga di 8 cm, più larga di 6 e con il passo più lungo di 5 mm. Novità sono anche le modanature di protezione nelle fiancata, dalla forma irregolare e più grandi di quelle precedenti. 
 
 
INTERNO NUOVO - Ancor più rinnovato è forse l’abitacolo, con la plancia completamente rivista, sia nel design che nei materiali utilizzati. La parte centrale in finto metallo ha lasciato il posto a materiali plastici di colori diversi, il cruscotto ha cambiato forma e ha ricevuto una strumentazione più ricca, sia nel quadrante che nella plancia e nella console. Quanto al volante è più massiccio, con razze più larghe, anche per ospitare i più numerosi pulsanti di azionamento di varie funzioni della radio, del telefono e di altro ancora. 
 
DUE MOTORI - La gamma motori è stata semplificata, non essendoci più la versione a 4 cilindri 1.1. I motori ora disponibili sono il 3 cilindri di 998 cc da 66 CV a 5500 giri e 95,2 Nm di coppia. LO stesso propulsore è anche utilizzato per la versione bimodale benzina-gpl. C’è poi il 4 cilindri di 1.248 cc da 87 CV a 6.000 giri e 119 Nm di coppia. Entrambi i motori sono abbinati sia al cambio manuale che a quello automatico. 
 
 
BEN DOTATA - La nuova Hyundai i10 offre un equipaggiamento articolato: già l’allestimento d’ingresso “Classic” comprende 6 airbag, ESP, sistema di gestione della stabilità, dispositivo per il controllo della pressione delle gomme. La versione Comfort include nella dotazione di serie il climatizzatore manuale, autoradio con lettore CD e prese AUX e USB. Le top di gamma i10 Style dispongono di cerchi in lega da 14”, del sistema di assistenza alla partenza in salita e dell’ESS di segnalazione delle frenate di emergenza, oltre a vari altri accessori interni. 
 
LA PROPOSTA COMMERCIALE - La gamma della nuova Hyundai i10 comprende 13 versioni, di cui tre “eco-next” a benzina e gpl. Gli allestimenti sono Classic, Comfort, Style. I prezzi di listino partono da 9.850 euro (versione 1.0 MPI da 66 CV con cambio manuale in allestimento Classic) ma è disponibile la versione di lancio LogIn, con lo stesso motore 1.0, a 8.950 euro (anche a 95 euro al mese con il finanziamento i-Plus della casa, TAN 5,99% TAEG 8,56%). La versione più cara è la Hyundai i10 1.2 MPI con cambio automatico, che costa 14.450 euro.
Hyundai i10
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
71
94
55
25
40
VOTO MEDIO
3,5
3.45965
285




Aggiungi un commento
Ritratto di onavli§46
21 febbraio 2014 - 22:38
un netto salto stilistico e di qualità, per la piccolina coreana. Buono lo spazio interno e pur del bagagliaio ottime le finiture in tutto il suo complesso, così pure come la superlativa dotazione di serie. Prezzo molto concorrenziale, e garanzia di 5 anni, che volere di più. Unico dubbio (ma è tutto mio), solo sul 3 cilindri, di 998cc, che comunque ha ben 66cv, ma con un più che buon rendimento di consumo carburante, e prestazioni.
Ritratto di LITTLESENTIERO
22 febbraio 2014 - 10:33
le Hyundai hanno raggiunto gli stessi standard della Fiat, inutile contraddire!
Ritratto di pi67
22 febbraio 2014 - 11:10
gli stessi standard della fiat............. ma te offendi
Ritratto di LITTLESENTIERO
22 febbraio 2014 - 15:49
Invece è proprio così, fino a 10-13 anni le auto coreane fa venivano snobbate, ora tutti le comprano, altro ce offendere!
Ritratto di FET
22 febbraio 2014 - 14:30
Non capisco: stavano andando tanto bene nel disegnare l'anteriore, e poi nel posteriore cos'è successo? Si è rotta la matita e hanno disegnato con le mani oppure nel modellino in creta è finito un camion contro il posteriore? Sembra appitattita, deformata: incidentata, insomma. E poi perchè ci hanno messo qul lunotto avvolgente? E' orribile! Sembra la pancera di mia nonna! perchè non ahnno preso il design dei finestrinni dalla Hyundai ix20? Sarebbe andata meglio e avrebbero speso meno energie nel progetto.
Ritratto di IloveDR
22 febbraio 2014 - 18:15
4
questa i10 è interessante, nei prossimi mesi arrivano le nuove Twingo e le tre gemelle 108, C1, Aygo. La Adam per il momento ha floppato, ma ha ancora molte carte da giocare. Le gemelle VW (up!, Mii, Citigo) inaspettatamente lo scorso anno sono state le più vendute del segmento A.La Panda è da sempre la più furba e robusta superutilitaria del mercato europeo, ma la crisi del mercato italiano, la linea appesantita, inbruttita, cinquecentizzata dell'ultimo restyling le stanno facendo perdere molte vendite sul continente (e anche i costi di acquisto che si stanno ormai allineando alle cugine Lancia Y e Fiat 500, meglio rifinite e costruite nello stabilimento polacco che ha standard qualitativi migliori di quelli italiani, purtroppo per noi)...le auto da città diventeranno protagoniste del mercato europeo nei prossimi anni...
Ritratto di Gianfranco84
22 febbraio 2014 - 23:24
Ti seguo da tempo,oltre ad essere un denigratore di qualsiasi prodotto italiano scrivi anche notizie false..Lo stabilimento di Pomigliano d'Arco nel quale viene prodotta la nuova Panda è stato premiato tante volte a livello Europeo,da poco la Volkswagen era in visita nello stabilimento campano,per apprendere nuovi metodi di assemblaggio..Alle persone come te denigratrici di qualsiasi prodotto italiano,gli leverei il passaporto e quindi le priverei della cittadinanza italiana..Che ca..o ci fai in Italia se non ti piace l'Italia??
Ritratto di BancodeiPugni
23 febbraio 2014 - 19:32
Già di gente denigratice di prodotti italiani cè ne tanta, come LorenzoImI, Duda3,Apm,IloveDR,Jinzo,Albyboy,(che ha detto una cavolata dicendo che le auto cinesi sono paragonabili a una Fiat)Etneo,Paolo-pg,Rumenigge ecc... giusto per citarne alcuni... queste utenti dovrebbero essere cacciati dal sito oltre che dall Italia.
Ritratto di BancodeiPugni
23 febbraio 2014 - 19:38
no no ho sbagliato Apm non c entra niente, lui non ha contro nessuna casa automobilistica, però in generale disdegnare un prodotto italiano è da pazzi
Ritratto di BancodeiPugni
23 febbraio 2014 - 19:40
neanche rumenigge e jinzo non c entrano niente, loro hanno una fiat e una marbella
Pagine