NEWS

Le immatricolazioni a febbraio scendono del -18,9%

1 marzo 2012

Nei primi due mesi del 2012 sono state registrate oltre 58.000 auto in meno rispetto al 2011. Tra i costruttori bene le coreane, mentre nel gruppo Fiat si salva solo la Jeep. L'Alfa Romeo a -35,5%.

"NO COMMENT" - Con sole 130.611 nuove auto registrate, il mese di febbraio ha visto calare le immatricolazioni del 18,9% rispetto allo stesso mese del 2011. Un dato che si aggrava ulteriormente se si considera che nei primi due mesi del 2012 sono state immatricolate solo 268.240 nuove auto, oltre 58.000 in meno rispetto al rispettivo bimestre dell'anno scorso, con un calo complessivo del 17,8%. Di fronte a questi numeri, l'Unrae, l'Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri, ha diffuso un semplice comunicato nel quale si riporta un inequivocabile e amaro “no comment”. 

MALE L'ALFA ROMEO - In un quadro del genere, i dati riferiti ai costruttori suonano come un bolletino di guerra. In casa Fiat, a parte la Jeep, che registra anche a febbraio un +37,3% (è in continua crescita dall'anno scorso), tutti gli altri marchi sono in calo. La Lancia riesce a contenere le perdite con un -4,1%, ma la Fiat arranca con un -21,8% e l'Alfa Romeo precipita a -35,5%.
 

Le 10 auto più vendute: BENZINA + DIESEL
Pos. Marca Modello Febbraio Gen./Feb.
1 Fiat Panda 10.003 20.451
2 Fiat Punto 7.050 15.624
3 Lancia Ypsilon 4.548 9.697
4 Volkswagen Polo 3.753 6.704
5 Ford Fiesta 3.600 7.595
6 Volkswagen Golf 3.527 6.996
7 Citroën C3 3.376 7.485
8 Toyota Yaris 3.170 -
9 Alfa Romeo Giulietta 2.748 5.730
10 Ford Focus 2.748 5.610

 

Le 10 auto più vendute: DIESEL
Pos. Marca Modello Febbraio Gen./Feb.
1 Ford Focus 2.583 5.128
2 Volkswagen Golf 2.541 4.841
3 Fiat Punto 2.351 5.694
4 Citroën C3 2.206 3.818
5 Alfa Romeo Giulietta 2.148 4.539
6 Ford C-Max 2.022 4.140
7 Volkswagen Polo 1.910 3.322
8 Opel Astra 1.831 3.114
9 Nissan Qashqai 1.755 3.840
10 Fiat Freemont 1.573 -


BENE LE COREANE
- Tra i cosiddetti costruttori generalisti, continuano a non sentire il vento della crisi le coreane Hyundai (+11,6%) e Kia (+43,5%), mentre la Volkswagen si è salvata con un -0,1%. Grazie a politiche commerciali piuttosto aggressive, a febbraio sono andate bene le immatricolazioni della Dacia (+22,8%), della Chevrolet (+17,5%) e della Citroën che ha limitato le perdite con un -2,1%. Tutti gli altri costruttori, invece, sono sprofondati: la DR Motor cha perso l'82,1% e la Honda il 61,7%. Meglio non è andato a Mazda (-45,6%), Mitsubishi (-44,7%), Daihatsu (-40,4%), Opel (-40%), Suzuki e Subaru (-38,3%), Renault (-32,2%), Ford (-28,7%), Nissan (-21,3%), Peugeot (-24,6%), Seat (-27,2%), Skoda (-21,9%), Toyota (-18,1%).

IN FLESSIONE ANCHE LE “PREMIUM” - Come negli ultimi mesi del 2011 e a gennaio 2012, anche a febbrio 2012 diversi costruttori di auto “di prestigio” hanno risentito di un calo delle immatricolazioni. Se si escludono la Land Rover (+26,6%), la la Jaguar (+22,2%), la Mini (+15,4%) e la Porsche (+1,3%), tutti gli altri hanno accusato il colpo. Si va dal -61,9% della Infinti al -13,9% della Mercedes, passando per il -36,1% dell'Audi, il -20,7% della Volvo e il -14,1% di Lexus e BMW.

Aggiungi un commento
Ritratto di Clunei76
1 marzo 2012 - 19:53
Io sapevo invece che "ECCEZIONALE RISULTATO PER LE VENDITE LEXUS IN EUROPA E IN ITALIA a gennaio, che hanno registrato un incremento del 75% (Europa) e del 57% (Italia) rispetto allo stesso mese del 2011. Un risultato positivo e in forte controtendenza rispetto alla situazione generale del mercato automobilistico, ottenuto grazie all’importante contributo dalla nuova CT 200h, l’unica compatta premium full hybrid disponibile oggi sul mercato"
Ritratto di Cinque porte
1 marzo 2012 - 20:01
(ti auguro di soccombere) Mini siff! Come si fa a comprare una MINI!?! Auguro tanta fortuna a Land Rover (+26,6%) e alla Jaguar (+22,2%)! :)
Ritratto di fastidio
5 marzo 2012 - 10:11
3
e cosa avrebbe mini di diverso da land rover e jaguar? sono tutti marchi che fanno pagare bene le loro vetture..se mini continua a vendere forse è perchè le sue vetture piacciono..
Ritratto di jb007
1 marzo 2012 - 20:05
o nn se ne fa niente...
Ritratto di SHAOLIN QUAN
1 marzo 2012 - 20:16
Deve scendere...il numero..sono ancora troppe...che ne vendono...Io voglio vedere il SEGNO -100% e lo spread a 70.Cosi'saremo in mezzo ad una strada,ma senza un centesimo di debito...e pronti alle sfide del futuro..BICICLETTA E ZAPPA...Grandissimo Monti...Continua cosi' che forse alla Bocconi te li danno 3 milioni di euro per aver atterrato un'economia nazionale...
Ritratto di liinkss
1 marzo 2012 - 23:43
9
Certo, come no? Rimettiamo i burattini di prima, raccontano delle favole così belle, poi pero, fra un anno o due, faremmo gara con i greci a chi sta peggio!
Ritratto di vvolvo
2 marzo 2012 - 00:00
Peccato che non abbiamo nessun burattino degno da essere eletto per non far la fine della Grecia...
Ritratto di liinkss
2 marzo 2012 - 00:33
9
In fatti, a priori sono contrario a Monti (perché fa parte di organizzazioni tipo il Bilderberg) ma, in questo contesto, mi sembra il male minore... passato il suo mandato, speriamo in un miracolo
Ritratto di Jinzo
2 marzo 2012 - 11:46
me ne vado in cina...preferisco lavorare da schiavo come loro piuttosto che stare da 3 anni in casa a nn fare nulla....i miei 25 anni e me ne sento 70
Ritratto di SHAOLIN QUAN
2 marzo 2012 - 13:07
Perche'secondo te solo perche'e'sceso lo spread i Burattini nn ci stanno piu'magicamente?Se fare economia significa tassare il ceto medio basso e togliendo diritti e tutele a giovani che nn hanno un lavoro o spostando le pensioni a 70 anni..ok..son concorde con te.Il sistema e'sempre lo stesso.E nn sara'lo Spread a dirci che stiamo andando bene.Stiamo andando malissimo.Con un peso del debito come lo abbiamo Noi,la crescita e'impossibile.Se avessimo persone serie,i diritti quesiti di lobbies,raccomandati e dirigenti pubblici e banche verrebbero meno.Distruggendo poi il Diritto Amministrativo e inserendo nel Pubblico il principio della meritocrazia,avremmo un risanamento reale dell'economia.Per ora ho visto solo pagliacciate e trucchetti.Almeno per me e'cosi'.
Pagine