NEWS

A giugno il mercato europeo cala dell'8,1%

15 luglio 2011

Nei primi sei mesi del 2011 le immatricolazioni si sono contratte del 2,1%. Tra i costruttori bene l'Alfa Romeo e Lancia, che mostra segnali di ripresa. Ancora giù la Fiat.

SI SALVA SOLO LA GERMANIA - Con 1.233.298 nuove auto, a giugno le immatricolazioni in Europa si sono ridotte dell'8,1% rispetto allo stesso mese del 2010. Un calo dovuto all'andamento negativo di tutti i principali mercati: si va dal -0,3% della Germania al -31,4% della Spagna passando per il -1,7% dell'Italia (leggi qui per saperne di più), il -6,2% dell'Inghilterra e il -12,6% della Francia. Il quadro dei primi sei mesi del 2011 appare però meno pesante: con 7.120.499 nuove auto immatricolate da gennaio a giugno, il mercato si è contratto di solo il 2,1% rispetto allo stesso periodo del 2010 quando, in molti paesi (Italia compresa) nel primo trimestre le immatricolazioni sono state "tirate" dalla coda degli incentivi 2009. Gli unici paesi che, da gennaio a giugno 2011 registrano un incremento rispetto al 2010, sono la Germania (+10,5%), dove gli incentivi statali erano già finiti nell'autunno del 2009 e la Francia (+1,0%). Tutti gli altri principali mercati mostrano segno negativo: Inghilterra (-7,1%), Italia (-13,1%) e Spagna (-26,8%).

L'ALFA TIRA SEMPRE - Anche a giugno continua il periodo d'oro dell'Alfa Romeo, grazie al successo della Giulietta, in Europa sono state immatricolate 12.364 auto, il 22,4% in più rispetto al 2010. Dall’inizio dell’anno il conto sale a 75.855 unità (+48%). Come il mese precedente, chiuso con un +3,3%, anche a giungo la Lancia mostra segni di ripresa: +1,9%, grazie al lancio commerciale della Nuova Ypsilon (nella foto sopra, leggi qui per saperne di più). Il bilancio dei primi sei mesi del 2011 resta comunque ancora negativo: sono state immatricolate 50.077 auto, il 13,7% dell'anno precedente. Sempre in crisi la Fiat: a giugno registra una calo del 13,2% e da gennaio, con 390.686 nuove auto, vede calare le immatricolazioni del 19,1%.

POCHISSIMI SEGNI POSITIVI - Con tutti i principali mercati in ribasso, sono davvero pochi i cosiddetti costruttori generalisti, che sono riusciti ad incrementare le immatricolazioni a giugno. Tra questi ci sono le coreane Kia (+14,1%) e Hyundai (+9,1%), la Skoda (+2,7%), la Ford (+1,2%) e la Chevrolet (+0,6%). “Sprofondano” le giapponesi Honda (-39,7%), Mazda (-28,4%) e Toyota (-26,6%), seguite dalle francesi Renault (-20,7%) e Dacia (-21,6%). Mentre resta evidente anche il calo di Suzuki (-14,9%), Citroën (-13,3%), Opel (-11,3%), Mitusbishi (-11%), Peugeot (-10,7%). Limitano i danni la Volkswagen (-4,7%), la Nissan (-3,6%) e la Seat (-2,4%).

COSÌ COSÌ LE AUTO DI PRESTIGIO
- A differenza dei mesi precedenti, a giugno anche diversi costruttori di auto di prestigio hanno rallentato la loro corsa. Se si esclude il +22,3% della Mini, il +8,7 dell'Audi e il +8,5% della Volvo, tutti gli altri hanno segno negativo: si parte dal -1,8% della BMW e del -2,0% della Mercedes, per passare al -3,6% della Lexus fino ad arrivare al -11,3% della Land Rover e il -24,3% della Jaguar.



Aggiungi un commento
Ritratto di Maik147
15 luglio 2011 - 12:32
l'ho potuta vedere dal vivo ed'è proprio brutta!!era molto meglio e più elegante la vecchia versione che preferisco!!gli interni non sono molto cambiati dalla vecchia; giusto la plancia lucida che però sembra molto ma molto facile da graffiare e rovinare con poco!
Ritratto di osmica
15 luglio 2011 - 12:40
Il Lusso e' un diritto! E a 15.000€ (come minmo) ti porti a casa la Panda con il pianale leggermente allungato e un design orribile.
Ritratto di insubrico
15 luglio 2011 - 12:42
gli interni lucidi li ho sulla Punto e sono resistenti ai graffi, per le vendite della Ypsilon stanno andato benissimo e i deplian vanno a ruba e sono introvabili
Ritratto di lucios
15 luglio 2011 - 14:50
4
.....la Y sembra un buon prodotto, soprattutto per l'aggiunta (finalmente) delle 2 portiere posteriori. Ha una linea carina (ricorda la C3 prima serie, che ha avuto un buon riscontro dal mercato). Quoto sulla non elevata qualità: in FIAT vogliono fare della Lancia un prodotto importante, ma sono ancora lontani, intanto se la fanno pagare bene! Non oso pensare se un domani la Y avrà finiture alla Mini, Audi, ecc. Cmq se almeno vende, è un'ottima cosa! VIA QUELLA CALANDRAAAAAAAAAAAA!
Ritratto di armyfolly
15 luglio 2011 - 16:20
COSTERA' COME MINI E AUDI...SEMPLICE, QUI NESSUNO REGALA NIENTE...
Ritratto di lucios
15 luglio 2011 - 17:58
4
....non di più!
Ritratto di insubrico
16 luglio 2011 - 09:02
se fosse come dici tu la Ypsilon costerebbe come la Mini quindi il prezzo è adeguato, e la concorrenza non è da meno
Ritratto di Franchigno
15 luglio 2011 - 13:13
Un diritto?Certo ma non con questa vasca da bagno..!!Io avrei detto riguardo quest'auto...Il "cesso"è un diritto sarebbe stato più credibile.
Ritratto di miky-cb
15 luglio 2011 - 17:45
Invece a me piace molto non capisco perchè criticarla così.. Insomma cos'ha di male? Il design è carino, maari per quello che offre il prezzo è un po' alto ma non vi stupite, la Lancia si fa pagare..
Ritratto di Tm
15 luglio 2011 - 13:44
Sappiate che le vetture che vengoni indicate come "aziendali" sono in realta auto-immatricolazioni delle concessionarie = Km0, e quelle "noleggio" sono vetture acquistate dai noleggiatori ma che per la gran parte (circa 80%) finiscono ancora sul mercato delle Km0!!! Tutte vetture immatricolate gli ultimi 2 giorni del mese!!!!! In sostanza il mercato VERO è ben altro!!! Via subito le accise sulla benzina, via il bollo e il super bollo, via l'Aci e il Pra che ci chiedono cifre spaventose per immatricolare le vetture o anche solo per effettuare un passaggio di proprietà!!!!! Via tutti i balzelli..........e forse qualche macchina in più si vende.
Pagine