NEWS

Incentivi 2020 al via per le auto nuove a basse emissioni

Pubblicato 01 agosto 2020

Dal 1° agosto 2020 entrano in vigore i nuovi incentivi, con sconti fra 1.750 e 10.000 euro. Bonus anche per le vetture usate.

Incentivi 2020 al via per le auto nuove a basse emissioni

CONTANO LE EMISSIONI - Inseriti nel Decreto Rilancio e approvati in via definitiva lo scorso 16 luglio, da oggi 1° agosto entrano in vigore gli incentivi auto 2020, stanziati dal Governo per rilanciare il settore dell’auto in Italia. Calcolati in base alle emissioni di anidride carbonica al chilometro, sono per le auto nelle fasce da 0 a 20 g/km, da 21 a 60 g/km e da 61 a 110 g/km. La prima fascia è in pratica per le auto elettriche con prezzo massimo di 61.000 euro Iva inclusa (la messa in strada, variabile da costruttore a costruttore ma di solito compresa fra alcune centinaia e un migliaio di euro, non va considerata): il bonus è di 10.000 euro rottamando un’auto di almeno 10 anni e di 6.000 euro senza rottamazione. 

Limiti di emissione

Bonus con rottamazione di un veicolo di almeno 10 anni

Bonus senza rottamazione

Validità del bonus

Limite di prezzo

0-20 g/km CO2 (elettriche)

10.000 euro

6.000 euro

1/8 - 31/12/2020

50.000 euro (IVA e messa in strada escluse)

21-60 g/km CO2 (ibride plug-in)

6.500 euro

3.500 euro

1/8 - 31/12/2020

50.000 euro (IVA e messa in strada escluse)


CI PENSA LA CONCESSIONARIA - La seconda fascia è per le gran parte delle auto ibride plug-in, anch’esse non più care di 61.000 euro Iva inclusa: lo sconto è di 6.500 euro con rottamazione, di 3.500 euro senza. C’è poi la fascia da 61 a 110 g/km, che comprende anche le auto con motore termico, purché Euro 6 e con prezzo di listino al di sotto di 48.800 euro Iva inclusa (sempre senza considerare la messa in strada): hanno diritto a 3.500 euro con la rottamazione di una vecchia auto e 1.750 euro senza. Quale sia il bonus, che matura come sconto sul prezzo d’acquisto, è compito della concessionaria effettuare le pratiche necessarie. 

FONDI LIMITATI, PER ORA - Gli incentivi sono validi fino al 31 dicembre 2020 o ad esaurimento fondi, che al momento sono limitati: appena 50 milioni di euro. Il Governo sembra però voler aumentare la somma e si fa l’ipotesi che possa arrivare fino a 1 miliardo. 

Limiti di emissione

Bonus con rottamazione di un veicolo di almeno 10 anni

Bonus senza rottamazione

Validità del bonus

Limite di prezzo

110 g/km di CO2 (Euro 6)

3.500 euro

1.750 euro

1/8 - 31/12/2020

40.000 euro (IVA e messa in strada escluse)


ANCHE PER L’USATO - Il Governo ha introdotto agevolazioni anche per le auto usate, sotto forma di riduzione dell’importo del passaggio di proprietà: ne hanno diritto le persone fisiche che tra l’1 luglio 2020 e il 31 dicembre 2020 acquistano un veicolo usato in classe non inferiore a Euro 6, con emissioni di CO2 inferiori o uguali a 60 g/km e contestualmente rottamando un’auto compresa tra Euro 0 e Euro 3. Solo in questo caso il passaggio di proprietà viene scontato del 60%.



Aggiungi un commento
Ritratto di Hydrogen4all
1 agosto 2020 - 14:20
Il bonus lo useranno le concessionarie per targare auto da rivendere come aziendali tra 6 mesi, usufruendo di un doppio guadagno
Ritratto di Andrea Zorzan
1 agosto 2020 - 15:04
Non ci avevo pensato. Se non ci sono limitazioni, allora è probabile. Ma non è detto che convenga ad un privato comprare una km zero invece di una nuova con incentivo. E gli incentivi ci saranno anche l'anno prossimo.
Ritratto di porosionok
1 agosto 2020 - 15:55
Esatto, sono furbi in concessionari
Ritratto di Hydrogen4all
1 agosto 2020 - 16:37
Si e comunque sulle persone fisiche quali i dipendendti della concessionaria ci vuole nulla ad usarli come prestanome. Non abbiamo colonnine, non abbiamo soldi, e tutti a comprare auto nuove per uno sconto che neanche eguaglia le km zero senza iva?
Ritratto di AndyCapitan
3 agosto 2020 - 00:53
comunque......indebitatevi italiani!!!!....sapete solo fare quello!!!!....io mi tengo la mia amata astra GTC fino a 500k !!!!!...ahahah
Ritratto di Mbutu
1 agosto 2020 - 16:36
Non credo che le concessionarie possano tirarsi fuori molto facilmente un guadagno da questa operazione. Partendo dal presupposto che un concessionario difficilmente avrà a magazzino auto con più di 10 anni, può usufruire dell'incentivo senza rottamazione di 6000 euro (di cui 1000 messi da lui). Quindi intascherebbe 5000 euro. Ma io fra sei mesi se rottamo ho ancora diritto a 6000 euro, se non rottamo a 4000. Nel primo caso la concessionaria ci perde solo per pareggiare lo sconto. Nel secondo per guadagnarci dovrebbe convincermi a comprare una km0 allo stesso prezzo a cui potrei avere un'auto nuova.
Ritratto di NeroneLanzi
1 agosto 2020 - 18:18
1.220 messi da lui per l’esattezza. Perché il ministero ha specificato che il contributo che deve mettere è sull’imponibile, non sull’ivato.
Ritratto di TORIGNO82
2 agosto 2020 - 10:25
Non dovrebbe valere lo sconto se l'intestatario è una concessionaria
Ritratto di otttoz
1 agosto 2020 - 14:24
dovranno rifinanziarlo anche perchè lo stato ci rientra con l'iva
Ritratto di letiziadg
1 agosto 2020 - 15:16
volevo sapere se sarà possibile usufruire anche dei benefici della legge 104 oltre questi incentivi grazie a chi mi risponderà
Pagine