NEWS

Con KiaCharge la ricarica è più facile

Pubblicato 02 ottobre 2020

KiaCharge consentirà, ai possessori di Kia elettriche e ibride plug-in, di utilizzare 167.000 punti di ricarica in tutta Europa, con un’unica applicazione e una sola fattura.

Con KiaCharge la ricarica è più facile

SETTE PAESI - Vista la moltitudine di operatori che operano in tutto il territorio europeo i possessori di auto elettriche che dovessero viaggiare nei diversi paesi europei potrebbero incontrare delle difficoltà a ricaricare la propria vettura. Il nuovo servizio della Kia, denominato KiaCharge, serve proprio a questo, ossia a facilitare la vita dei possessori di auto elettriche e ibride ricaricabili. Verrà introdotto in sette mercati europei nel mese di ottobre 2020, a partire da Italia, Polonia e Spagna, seguiti da Austria, Francia, Germania e Svizzera.

IN TUTTA EUROPA - KiaCharge è un servizio di ricarica che consente di avere un accesso semplificato a una rete di ricarica costituita da 167.000 stazioni europee, attraverso una sola app e un’unica soluzione di pagamento (sarà possibile gestire i costi su tutta la rete in un’unica fattura mensile). Oltre che con l’applicazione, disponibile sia per Android che per iOS, attraverso la quale sarà possibile consultare le informazioni sui prezzi in tempo reale nei vari punti di ricarica, l’accesso alla rete sarà possibile anche utilizzando una scheda di identificazione a radiofrequenza (RFID). 

DUE PIANI TARIFFARI - Il consumatore potrà scegliere tra due diversi piani tariffari: KiaCharge Easy e KiaCharge Plus. Il primo è pensato per gli utenti che utilizzano la rete di ricarica pubblica saltuariamente, che ha un costo di attivazione una tantum di 2,49 euro e prevede il pagamento di 0,49 euro per ogni sessione di ricarica (il prezzo dell’energia applicato sarà quello ufficiale del gestore del punto di ricarica). KiaCharge Plus, invece, prevede un canone mensile di 3,95 euro, non ha costi di attivazione né costi per ogni sessione di ricarica, il prezzo dell’energia applicato sarà quello ufficiale del gestore del punto di ricarica, scontato in media del 13%. Ad esempio sulla rete nazionale Enel X sarà possibile ricaricare in corrente alternata a 0,35 euro/kWh.    





Aggiungi un commento
Ritratto di Mbutu
5 ottobre 2020 - 12:29
Veramente un'ottima iniziativa. Si tratta di un bel valore aggiunto per la casa. Servizi come questo o l'installazione di wallbox possono fare la differenza nel momento della scelta e fidelizzare il cliente.