NEWS

Koenigsegg e Nevs si alleano

29 gennaio 2019

La svedese Koenigsegg e la Nevs, compagnia cinese nata dalla ceneri della Saab, siglano un accordo di collaborazione.

Koenigsegg e Nevs si alleano

ALLEANZA STRATEGICA - La Koenigsegg, azienda svedese specializzata nella produzione di hypercar di esclusive in edizione limitata come la Agera FE, e la Nevs, National Electric Vehicle Sweden, compagnia cinese nata dalle ceneri della storica azienda svedese Saab, si alleano. Con questa operazione la Nevs, grazie ad un investimento di 150 milioni di euro, si aggiudica una partecipazione del 20% nella Koenigsegg. Le due aziende formeranno una joint venture per espandersi in nuovi segmenti di mercato in cui la Nevs contribuirà con l’investimento di 150 milioni di dollari di capitale iniziale, per una quota del 65%, e la Koenigsegg, con il 35%, contribuirà principalmente con la proprietà intellettuale, le licenze tecnologiche ed il design del prodotto. La partnership mira inoltre a creare delle sinergie che consentiranno alla Koenigsegg di accelerare la crescita nel mercato delle hypercar, ma anche di puntare a nuovi ed inesplorati segmenti, come quello delle auto elettriche.

CAPACITÀ PRODUTTIVA - Sfruttando gli impianti di produzione della Nevs a Trollhättan, Svezia, la Koenigsegg avrà accesso ad ulteriori capacità produttive, avendo quindi la possibilità di un incremento della produzione delle sue esclusive hypercar. Inoltre potrà sfruttare anche gli impianti cinesi e, soprattutto, l’enorme canale di distribuzione in Cina in dote alla Nevs. 

INTERESSI ALLARGATI - La Nevs, che per il mercato interno ha riportato in vita l'iconica Saab 9-3 in versione completamente elettrica, infatti, attraverso il suo azionista di maggioranza Evergrande, gruppo immobiliare cinese, ha un'ampia piattaforma distributiva grazie alla proprietà di uno dei più grandi rivenditori cinesi di automobili. La scorsa settimana, la Evergrande ha annunciato l'acquisizione del 58% del produttore di batterie per auto Shanghai CENAT New Energy Co Ltd, per una cifra pari a 156 milioni di dollari. Il colosso Evergrande è molto interessato al settore auto elettriche. Recentemente ha infatti raggiunto un’intesa con la Faraday Future, startup cinese produttrice dell’elettrica FF91.



Aggiungi un commento
Ritratto di Agl75
29 gennaio 2019 - 23:09
Tipico cinese: entrano e un po’ alla volta assorbono il know how e poi salutano.
Ritratto di Giuliopedrali
30 gennaio 2019 - 09:26
Tipico italiano entrano in Alfa, Lancia, Maserati per farle fallire e ci mettono pure decenni... Comunque non era proprio Koenigsegg che aveva fallire SAAB che ora è cinese, o era Spyker o era GM...
Ritratto di Rav
30 gennaio 2019 - 18:30
3
Mah, addirittura "iconica" la 9-3 sport sedan? Come già detto non sono per l'accanimento terapeutico e spero che da questa alleanza possa nascere qualcosa che non scimmiotti SAAB, un gran marchio che non meritava la brutta fine ma nemmeno di riconvertire in elettrico un'auto che sfiora i 20anni. Certo una nuova SAAB con linee della VERA 9-3, al secolo 900, e le tecnologie di Koenigsegg non sarebbe male, ma è pura utopia.
Ritratto di Giuliopedrali
31 gennaio 2019 - 09:11
qualcosa nascerà almeno nel campo dell'elettrico. La cosa importante è che mi sembra salveranno Faraday Future interessante start-up e poi appunto hanno il marchio SAAB sti cino svedesi come Geely Volvo.