NEWS

Sulla Lancia Delta arriva il 1.4 Turbo Multiair da 140 CV

20 ottobre 2010

Il 23 e 24 ottobre tutti i concessionari Lancia sono allertati. Pronti per un “Porte Aperte” dedicato alla Delta, equipaggiata con il 1.4 Turbo Multiair 140 CV con Start&Stop di serie. Che vanta emissioni di 132 g/km di CO2 nel ciclo combinato, con un consumo medio dichiarato pari a 17,5 km/litro.

ANCHE SULLA HARD BLACK - Disponibile con tutti gli allestimenti in gamma (Argento, Oro e Platino), la nuova motorizzazione per la Delta è offerta anche sulla “Hard Black”, la serie speciale caratterizzata da alcune importanti novità estetiche e di prodotto finora proposta con i propulsori 1.8 Di TurboJet da 200 CV e 1.9 Twin Turbo da 190 CV.  Il listino della Lancia Delta 1.4 Turbo Multiair 140 CV con Start&Stop parte da 22.900 euro (allestimento Argento), prosegue con 24.500 euro (Oro) e raggiunge 26.100 euro (Platino e serie speciale “Hard Black”).

HA LO START E STOP - La tecnologia Multiair ha segnato, secondo la casa, un nuovo inizio rispetto allo scenario dei motori a benzina, paragonabile a quello avvenuto con l’introduzione, a suo tempo, del Multijet sui motori diesel. Il vero spirito Multiair è racchiuso nel nuovo sistema elettro-idraulico di gestione delle valvole. Grazie ad un controllo diretto dell’aria, mediante le valvole di aspirazione del motore, senza l’utilizzo della farfalla, si riescono a ridurre i consumi e le emissioni, mediamente del 10%. Grazie anche all’adozione del sistema Start&Stop che gestisce lo spegnimento temporaneo del motore in caso di sosta. Inoltre, il 1.4 Multiair Turbo 140 CV è abbinato ad un nuovo cambio a 6 marce manuale, che offre un maggiore piacere di guida, grazie ad innesti più fluidi, veloci e precisi.

Lancia delta hardblack 2010 99 02 resize
La Delta “Hard Black”.


ALTRE NOVITÀ
- Come detto, il nuovo Multiair Turbo da 140 CV è proposto anche sulla serie speciale “Hard Black”, l’ultima versione di Delta che si contraddistingue per una particolare carrozzeria nero con trattamento opaco. Una verniciatura che prevede un lungo processo di lavorazione (oltre 4 ore per auto).  La nuova tinta di carrozzeria è abbinata al tetto nero lucido e impreziosita dalle calotte degli specchi cromate, dal doppio terminale di scarico cromato e dai cerchi in lega da 18” (a richiesta è possibile scegliere gli inediti cerchi in lega da 18” “Hard Black” in tinta carrozzeria). All’interno, invece, spicca la preziosa selleria in pelle e Alcantara Starlite di colore nero. Inoltre, l’esclusiva versione della Delta propone di serie alcuni dispositivi mirati, secondo la Lancia, al piacere di guida come le sospensioni elettroniche a smorzamento variabile “Reactive Suspension System”, il climatizzatore automatico bizona e il sistema Blue&Me.
In concomitanza con il debutto della nuova motorizzazione MultiAir, la gamma della Lancia Delta presenta due ulteriori novità. Innanzitutto, l’introduzione del 1.4 T-Jet 120 CV Euro 5 che, rispetto al corrispondente propulsore Euro 4, fa registrare una diminuzione delle emissioni di CO2, da 149 a 146 g/km. Quindi, con l’introduzione del 1.4 Multiair 140 CV e del 1.4 T-Jet 120 CV Euro 5, oggi la gamma benzina di Lancia Delta è costituita da motori tutti Euro 5.
 

Delta int

POSSIBILITÀ DI PERSONALIZZAZIONE - La seconda novità è l’ampliamento della gamma di Lancia Delta con alcuni contenuti e Pack distintivi della serie speciale “Hard Black” che consentono al cliente di personalizzare la propria vettura anche se appartenente ad altre versioni e motorizzazioni. In dettaglio, sono proposti a richiesta i seguenti optional: calotte cromate, vernice bicolore Hard Black, Pack Look Black (doppio terminale cromato e cerchio 18” black), Pack Black (colore pastello nero, calotte cromate e Pack Look Black), Pack Hard Black (colore Hard Black, calotte cromate e Pack Look Black).





Aggiungi un commento
Ritratto di fastech
20 ottobre 2010 - 16:23
gran bel motore parco, prestazionale e fino ad oggi si è dimostrato anche affidabile su bravo e p. evo... il miglior 1.4 in commercio assieme al tsi!
Ritratto di tolo147
21 ottobre 2010 - 12:55
i consumi sono nella media, niente di eccezionale e questo riguarda sia il multiair che il tsi, ad oggi non esistono motori a benzina capaci di consumare quanto una piccola utilitaria diesel nell'uso su strada;) sulla carta multiair e tsi sembrano fare diretta concorrenza ai meno divertenti diesel ma restano comunque turbo benzina, seppur molto fruibili e con una bella coppia in basso i consumi sono sempre sui 12 km/l
Ritratto di money82
21 ottobre 2010 - 13:40
1
io ho il 1.4 tsi e fai 12-13 in città prima seconda e terza marcia ma in strade extraurbane i km/l sono 16-17. Resta comunque il fatto che un diesel per chi percorre meno di 20.000 km l' anno è sconveniente perchè costa di più all' acquisto e come mantenimento (tagliandi). Diciamo che qui il motore diesel è una moda, molti non si rendono proprio conto che ci vogliono anni e anni per recuperare solo i soldi in più che ti è costata l' auto.
Ritratto di liinkss
21 ottobre 2010 - 21:52
9
Quoto!
Ritratto di fastech
21 ottobre 2010 - 22:52
Consumi e prestazioni sono migliori rispetto a quelli del tjet, per cui a mio avviso un miglioramento c'è stato. In particolare il multiair a differenza del tjet da' la possibilità di consumare poco se non si esagera con il gas e questo è una peculiarità assente sul tjet che purtroppo bevicchia anche se si va piano. Questo almeno è quello che ho desunto leggendo i commenti dei possessori sul forum bravo e gp (per il tjet) e punto evo (per il turbo multiair). Sono curioso di leggere i pareri dei possessori di multiair su bravo, che rispetto alla punto evo ha il vantaggio di avere un cambio a 6 marce che dovrebbe migliorare ulteriormente i consumi.
Ritratto di carlo1967
20 ottobre 2010 - 16:39
posso essere d'accordo per il motore, ma per la linea questa macchina non mi e' mai piaciuta. Molto meglio la giulietta per restare in ambito fiat group.
Ritratto di fastech
20 ottobre 2010 - 17:03
il frontale non mi dispiace e anche il disegno del posteriore non sarebbe male.. sono le proporzioni che stonano, l'hanno fatta troppo massiccia dietro..
Ritratto di fusco8
20 ottobre 2010 - 17:51
un 1,4 benza ke cosuma come un 1,3gasolio da 75cv.ma alla fiat sono troppo geniali!!!!ora asppetiamo ke le ferrari faciano 15km al litro e magari ke inventino il diesel per fare 50 km/l visto ke ci sono.con l'intelligenza ke hanno non capisco come mai non sono il primo costruttori al mondo.piu esagerati della 1,4tsi della polo gti ,li almeno la machina è piccola, aereodinamica e pesa poco anke se non li fa neanke lei i 17 km/l.ciauu
Ritratto di marcopera
20 ottobre 2010 - 18:36
guarda che non è colpa della fiat la colpa è dell unione europea che stabilisce il modo x dichiarare i consumi ovvero in un laboratorio sterie con un rullo sotto le ruote motrici ma in questo modo non viene presa considerazione l attrito dell aria i consumi in europa sono omologati così ti faccio pure un esempio sulla bmw serie 5 gasolio da 245 cv la casa dichiara 18km/l quando in sealtà su strada ne fa 13
Ritratto di evoluzione80
21 ottobre 2010 - 13:17
L'ACCELERATORE CON UNA PIUMA FA 13....SE VAI VIA NORMALMENTE, OGNI TANTO LA TIRATA NON VAI OLTRE I 10-11 KM LITRO
Pagine