NEWS

Lotus: un’auto elettrica con l'aiuto della Williams

28 gennaio 2019

Lotus e Williams hanno siglato un accordo per lo sviluppo di "tecnologie avanzate di propulsione".

Lotus: un’auto elettrica con l'aiuto della Williams

PARTNER STRATEGICO - La Lotus, casa automobilistica britannica attualmente controllata al 51% dalla cinese Geely, già proprietaria della Volvo, e la Williams Advanced Engineering,  società che oltre ad operare nella Formula 1 con l’omonima scuderia, ha una divisione preposta allo sviluppo delle auto elettrica, hanno siglato un accordo per lo sviluppo di “tecnologie avanzate di propulsione”. La Williams ha una comprovata esperienza nella propulsione elettrica perché ha fornito le batterie per la prima generazione delle monoposto di Formula E, fino alla stagione 4. Inoltre, la Williams ha contribuito alla realizzazione del motore elettrico della futura Aston Martin Rapid E che utilizzerà una tecnologia a 800 Volt.

UNA VERA HYPERCAR - Questo accordo consentirà alla Lotus di attingere alla tecnologia per sviluppare la sua prima hypercar elettrica, che dovrebbe consentire all’azienda inglese di rilanciarsi. L’ultimo modello inedito realizzato dalla Lotus è infatti la Evora, datata 2009. La notizia della possibile realizzazione di un’hypercar elettrica della Lotus era trapelata a dicembre. Le indiscrezioni parlano di una hypercar con 1.000 CV che possa competere con la Rimac Concept Two, la Nio EP9 e la Pininfarina PF0. Il progetto dell’hypercar elettrica targata Lotus, nome in codice Omega, dovrebbe essere il più ambizioso nei 70 anni di storia della casa inglese.

I MILIONI DELLA GEELY - Nel 2018 la Lotus ha venduto solo 1.630 auto nuove, con un aumento del 2% rispetto all’anno precedente. Il piano di rilancio, finanziato dai milioni della Geely (qui per saperne di più), è quindi assolutamente necessario per risollevare le sorti dell’azienda. 



Aggiungi un commento
Ritratto di tramsi
28 gennaio 2019 - 21:10
Da anni si parla del rilancio della Lotus, la cui gamma è oggettivamente stravecchia, per quanto le sue macchine sia efficacissime su strada. Speriamo sia la volta buona.
Ritratto di Giuliopedrali
29 gennaio 2019 - 08:42
C'è la Geely mica Fiat...
Ritratto di Pavogear
29 gennaio 2019 - 11:13
Buona l' idea di una hypercar completamente elettrica vista la crescita nelle richieste per questo tipo di vetture, anche se non ne capisco il senso sinceramente. Spero però che, nel caso possa portare ad un rilancio del marchio, si ricominci ad investire anche sullo sviluppo di sportive dotate di motori a combustione vista la tradizione sportiva di Lotus, fatta di auto leggere, piccole, agili, potenti e, dopo averne sentita qualcuna per strada, dotate di un sound magnifico. Magari sarebbero una buona soluzione anche una nuova Elise sempre nella stessa fascia di prezzo e di prestazioni, e una nuova Exige spinta ancora più un alto, magari con un nuovo motore e una Potenza nell' ordine dei 600 cavalli
Ritratto di Rikolas
29 gennaio 2019 - 12:16
Che schifo, inignazione totale. La Lotus elettrica è un insulto improponibile a tutt gli appassionati diu questo glorioso marchio. Sono tutti impazziti, manager incapaci col paraocchi, voglio proprio vedere quanto dura questa azienda se passa all'elettrico, ma chi se la compra una Lotus elettrica? Deficienza totale...
Ritratto di Giuliopedrali
29 gennaio 2019 - 15:09
Bene invece la Lotus elettrica, così poi c'è qualche costruttore artigianale ancora più piccolo che ne prende il posto (delle Lotus vere), una volta c'erano : Marcos, TVR, Invicta ora torneranno.
Ritratto di zero
30 gennaio 2019 - 00:46
11
Beh... E che tornano a fare, se ormai tutti ma proprio tutti conoscono e sognano solo Tesla? Meno male che c'è la Geely...
Ritratto di Fulminebianco
30 gennaio 2019 - 12:53
Consiglio a Williams di concentrare tutte le forze per schiodarsi dall'ultima fila della griglia di partenza.