NEWS

Lotus: 1,5 miliardi per il rilancio

9 agosto 2018

La Geely, che possiede il 51% della Lotus, starebbe pensando ad “iniettare” 1,5 miliardi di sterline per lo sviluppo dei nuovi modelli.

Lotus: 1,5 miliardi per il rilancio

MODELLI E FABBRICHE - Il gruppo cinese Geely avrebbe in programma di investire 1,5 miliardi di sterline (1,67 miliardi di euro) per rilanciare la Lotus, il noto marchio inglese di auto sportive alle prese con una difficile e complessa strategia di sviluppo, basata sull'arrivo di una suv, di una leggera sportiva erede della Elise e di una supercar più performante ispirata alla Esprit (qui per saperne di più). La Geely ha programmi molto ambiziosi per il costruttore di Hethel e vorrebbe non soltanto finanziare l'arrivo dei nuovi modelli, stando a quanto riporta il sito internet Autonews, che ha ottenuto le indiscrezioni da una forte anonima, ma anche migliorare le strutture di cui dispone la Lotus: il gruppo cinese infatti vuole ampliare la storica fabbrica di Hethel e assumere 200 ingegneri, costruire un secondo stabilimento nelle West Midlands e creare un centro stile a Coventry.

IL MODELLO VOLVO - Un programma così ambizioso fa capire quali sono le reali intenzioni della Geely per la Lotus, un marchio noto in tutto il mondo per le sue sportive agili e leggere da anni però in difficoltà economiche e di vendite. Il gruppo cinese intende però farlo tornare ai fasti del passato e ha deciso per questo motivo di investire capitali freschi, nella speranza che possa ripetersi lo stesso percorso intrapreso con la Volvo, acquistata dalla Geely quando era in difficoltà e ora pienamente rilanciata. Sarebbe proprio la Volvo, stando alle voci, a fornire le componenti meccaniche ed i motori per le future Lotus. Prima di passare all'azione la Geely dovrà risolvere la questione della proprietà, oggi divisa fra due società: il costruttore cinese detiene da maggio 2017 la maggioranza delle quote, pari al al 51%, ma il restante 49% è in possesso della malese Etika Automotive. Secondo le indiscrezioni la Geely punta ad aumentare la sua quota e avere così un controllo maggiore della Lotus.

Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
9 agosto 2018 - 22:41
Senza la Cina la Lotus scompariva, adesso noi italiani avremmo un concorrente in più: Lotus, Alpine, Borgward, MG marchi che manco esistevano fino ad oggi, faranno tutte crossover sportiveggianti, pure con marchi mitici, e Abarth e forse anche Alfa che fanno?
Ritratto di Giuliopedrali
10 agosto 2018 - 09:59
MG, Borgward, Lynk&Co, e ancor'di più: Alpine e Lotus in breve tempo diventeranno concorrenti seri per Alfa Romeo con i miliardi cinesi e Renault/Nissan. Chi è che non vorrebbe avere una crossover tipo Macan/Stelvio ma più leggera ed economica e dire: ho una Lotus! Perché i programmi sono questi. In UK MG una semplice auto cinese vende già molto più di Alfa. Tra l'altro il gruppo Geely è una corazzata: già basterebbe Geely con prodotti che stanno conquistando il mercato in molti paesi extraeuropei, in più Volvo con cui condividono quasi tutto... Poi Lynk & Co in pratica la 02 è una Porsche Macan compatta ed economica e dal prezzo basso e qualità Volvo, poi la Polestar che può infastidire appunto Alfa o Maserati. Poi adesso la ciliegina sulla torta, la Lotus che da esotiche spiderine può (coi cinesi dietro) arrivare ad una line-up di modelli degna di Audi. Direte: sto sognando. Be sai con un miliardo e mezzo solo per iniziare...
Ritratto di MAXTONE
10 agosto 2018 - 10:58
Ma magari accadesse! Lunghissima vita alla Lotus! Poi se vuole fare i crossover li facesse pure, basta che faccia anzi "rifaccia" la Esprit identica alla S1 originale di Giugiaro con tanto di iconici cerchi "Wolfrace" presenti sulla S1 di 007 "The Spy who Loved Me".
Ritratto di Giuliopedrali
10 agosto 2018 - 11:25
Coi cinesi accade sta tranquillo, e non solo a Lotus... Anche PSA che ha Opel è in parte di Dongfeng cinese e vedi che rinascimento! Lotus farà pure gli spiderini e una nuova Esprit ma quello sarà solo il contorno, Alfa, Audi e BMW devono temere per l'intera loro produzione, del resto miliardi Geely + tecnologia ibrida ed elettrica Polestar + qualità Volvo e marchio Lotus voglio dire... : semplicemente lo stra meglio di UK Cina Svezia... Noi italiani per esempio partiamo già svantaggiati (mi sembra)...