NEWS

La Lotus Exige che si ispira alla F 1

9 giugno 2014

La Exige LF1 riprende la livrea della monoposto E22 di Grosjean e Maldonado: 81 gli esemplari previsti, come le vittorie riportate nel Mondiale.

La Lotus Exige che si ispira alla F 1
PER CHI SI SENTE PILOTA - Nera, con particolari rossi (dalle pinze freno, fino al labbro dello spoiler anteriore o al fregio che corre dal cofano al tetto) e cerchi color oro (di diametro 17” davanti e 18” dietro): la Lotus Exige non muta meccanicamente - sotto il cofano c'è sempre il 3.5 V6 di origine Toyota, opportunamente rivitalizzato con un compressore dai tecnici inglesi e forte di 350 CV - ma si dota di una livrea che richiama quella della E22, la monoposto di Formula 1 portata quest'anno in pista dal franco-svizzero Grosjean e dal venezuelano Maldonado, oltre ad allestimenti specifici.
 
81 ESEMPLARI - Saranno 81 gli esemplari della Lotus Exige LF1 (questa la denominazione ufficiale): tanti quante le vittorie riportate dal marchio inglese nella propria storia in Formula 1, un'epopea durata dal 1958 al 1994 e ripresa nel 2010 dopo varie traversie. Si può obiettare a ragione che il Lotus F1 Team di Eric Boullier sia un parente un po' lontano del Team Lotus di Colin Chapman, ma tant'è: il fascino della Exige non ne risente molto. E si rivela, anzi, commensurato alle celebri antenate, delle quali riprende la filosofia costruttiva.
 
 
JPS - Chi ha qualche anno sulla carta d'identità può rivedere nel nero e oro il richiamo alle Lotus in livrea John Player Special: dalle 72 di Fittipaldi e Walker fino alla 78/79 di Andretti e Peterson, iridata nel 1978, una delle più belle Formula Uno di sempre (nonché la prima a sfruttare efficacemente l'effetto suolo). Di sicuro, gli 81 fortunati - le auto sono dedicate ognuna al singolo Gran Premio vinto, da Monaco 1960 ad Australia 2013 - metteranno le mani su un mezzo fortemente personalizzato se non unico, che il marketing della Lotus abbina all'appartenenza al club chiamato come l'auto stessa. E che garantisce un “dietro le quinte” di casa Lotus, tanto nella produzione quanto nella Formula 1.
 
LA VEDIAMO A GOODWOOD - La Exige LF1 farà il proprio debutto nella seconda settimana di giugno, al Canary Wharf Motorexpo di Londra, e a Le Mans (in questo caso, con una più digeribile - per noi - versione con guida a sinistra). Ma il clou sarà a Goodwood, se non altro per questioni di Storia e di campanilismo: la Lotus Exige LF1 sarà ivi esposta dal 26 al 29 giugno.
Lotus Exige Coupé
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
18
10
1
2
1
VOTO MEDIO
4,3
4.3125
32
Aggiungi un commento
Ritratto di MatteFonta92
9 giugno 2014 - 17:42
3
Stupenda, la livrea nero-oro dona alle Lotus un fascino del tutto particolare! In passato comunque c'era già stato un "omaggio" al Team Lotus di Formula 1: nel 2008 venne realizzata la Elise Type 25, per omaggiare il grande pilota Jim Clark scomparso 40 anni prima, e l'anno precedente la Elise Type 72D, per celebrare i 35 anni dalla vittoria del titolo mondiale di Fittipaldi.
Ritratto di fabri99
9 giugno 2014 - 18:32
4
Capisco cosa stanno passando alla Lotus, ma ormai tutto sa di vecchio, ci vuole una novità. La Exige è stupenda, ma non è più nuovissima e queste versioni speciali lo dimostrano: quando iniziano con le versioni speciali, vuol dire che non hanno più niente da mostrarci. E invece ci vuole qualcosa di nuovo, se vogliono andare avanti.
Ritratto di Gordo88
10 giugno 2014 - 09:15
Ma quale vecchia questa exige è nata nel 2011 ed ha ancora tanto da dare!!! In questa livrea poi è da sbavo...
Ritratto di fabri99
10 giugno 2014 - 09:59
4
Ho detto che non è più nuovissima, ti ricordo, anche se sembra ieri, che il 2011 erano tre anni fa... Basta guardare le avversarie: Cayman e 4C nate l'anno scorso(anche se la Porsche a fine 2012, l'altra già 2013), le uniche che rimangono inspiegabilmente indietro sono BMW e Mercedes, con la SLK e la Z4, anch'esse non mi sembrano proprio nuovissime, anzi. Jaguar ha appena sfornato la F-Type, l'Audi ha la nuova TT... Non dico che serva urgentemente una nuova Exige, ma una nuova gamma sì. Va bene, teniamo giustamente la Exige per altri anni, ma la Evora va sostituita, ci vuole una supercar(Esprit), una nuova Elise... Lotus ha molti problemi, è ora di risolverli. Mi ricorda la situazione di Jaguar anni fa, prima dell'acquisizione di Tata, prima che uscisse la XF, o anche quella attuale della Aston Martin che, pur proponendo auto sempre belle, sono anni che non produce più qualcosa di veramente nuovo...
Ritratto di PariTheBest93
10 giugno 2014 - 13:48
3
Il problema è che la Lotus deve far quadrare i conti: la evora va bene perché ha una piattaforma inedita e modulabile, da questa dovrebbe nascere la esprit. Nel 2010 ha presentato una gamma completa come nuova elise, elite, eterne, esprit, elan ma solo una è stata approvata, speriamo che le altre non vengano definitivamente abolite... Ti ricordo poi che la Lotus fa parte della malese Proton, per l'Aston sembra che nei prossimi anni arriveranno (finalmente) nuove tecnologie by mercedes, vedremo...
Ritratto di fabri99
10 giugno 2014 - 13:51
4
Se i malesi di Proton non fanno niente, tanto vale...
Ritratto di Gordo88
10 giugno 2014 - 16:50
Questo è un tuo pensiero, le lotus sono auto per puristi che non hanno bisogno delle novità tecnologiche dell' ultima moda come altre del settore perchè chi le compra pensa alla guida, punto!!! Hanno fatto un restyling da non molto anche alla elise quindi penso le lasceranno inalterate ancora per qualche anno. Poi se vogliono produrre una supercar ben venga..
Ritratto di fabri99
10 giugno 2014 - 18:34
4
Non si tratta di aggiornarsi in tecnologie idiote e superficiali, tipo l'auto che ti dice che hai sonno, ma magari in nuovi materiali, più leggeri e resistenti per alcuni componenti dell'auto. Se no potremmo riprendere la vecchia Lotus Elan del 1962 è farci andare bene quella... Invece il progresso è anche quello, non servono i dispositivi di sicurezza esagerati di oggi sulle Lotus, ma le ultime tecnologie in fatto di prestazioni e leggerezza sì...
Ritratto di Gordo88
11 giugno 2014 - 00:21
Ti dico solo che la Lotus evora ha un rapporto di 3kg/cv, altro che elan del 62 dai finiamola qui..
Ritratto di fabri99
11 giugno 2014 - 11:37
4
Se le auto non le rinnoviamo, se le teniamo come cento anni fa invece che investire nella tecnologia e in modelli nuovi, avremmo ancora la vecchia Elan... Invece abbiamo nuove tecnologie(non per forza dispositivi di sicurezza) che ci permettono di ridurre il peso o di tirar fuori 400 cavalli da un 4 cilindri, anche questo è progresso e tecnologia. E lo avremo solo con modelli nuovi, quindi Lotus deve aggiornarsi.
Pagine