NEWS

Lotus: parte lo sviluppo dei nuovi modelli

24 novembre 2016

Per prima arriverà la Elise, nel 2020, seguita dalle Exige, Evora e forse una suv. L’obiettivo è raddoppiare le vendite.

Lotus: parte lo sviluppo dei nuovi modelli

FUTURO PIÙ SERENO - Il ritorno all’utile dopo anni di bilancio in perdita regala nuove prospettive alla Lotus, dotata ora delle risorse per iniziare i lavori sulle nuove generazioni dei modelli oggi in vendita, tutti piuttosto datati: l’automobile più recente fra quelle a listino è la Evora, introdotta nel 2009, mente il progetto originario della Elise risale al 1996. Il punto della situazione viene tracciato dal sito Autocar, che dà per sicuro l’arrivo di tre vetture: per prima dovrebbe arrivare la nuova Elise, attesa nel 2020, seguita poco tempo dopo dalla sua variante ad alte prestazioni, la Exige, e dalla Evora nel 2022. L’obiettivo dell’amministratore delegato Jean-Marc Gales consiste nel portare le vendite dai 1.800 esemplari di quest’anno ai 4.000 di quando saranno in vendita le nuove Elise e Exige. Se poi dovesse essere approvato anche il progetto della suv sulla quale la Lotus sta lavorando, potrebbero essere anche di più.

ELISE: SEMPRE PICCOLA E LEGGERA - La nuova edizione della Lotus Elise (nella foto sopra una concept realizzata nel 2010) dovrebbe mantenere invariato lo spirito di quella odierna, fedele ai principi resi celebri dal fondatore dell’azienda, Colin Chapman, grande sostenitore delle auto leggere e essenziali. Il telaio sarà un’evoluzione di quello odierno, realizzato mediante componenti in alluminio estruso, che permetterà di realizzare una sportiva compatta e molto leggera: la lunghezza crescerà di qualche centimetro rispetto ai 382 di quella odierna, secondo quando trapelato finora, mentre il peso resterà inferiore alla tonnellata. La Exige dovrebbe adottare come da tradizione motori sovralimentati, mentre la prossima Evora sarà progettata fin dall’origine per rispettare le norme di sicurezza in vigore negli Stati Uniti, mercato sul quale l’azienda punterà con decisione. 

I MODELLI ATTUALI - Fino al 2020, parallelamente allo sviluppo dei futuri modelli, la Lotus lavorerà su quelli attuali con miglioramenti, riduzioni di peso e nuove versioni. Una delle più significative sarà la Evora spider che, secondo le indiscrezioni, ha richiesto un grande lavoro di adattamento partendo dalla coupé. 



Aggiungi un commento
Ritratto di DavideVR46
24 novembre 2016 - 11:10
In bocca al lupo. Servirebbero più lotus e meno suv ( compreso il loro stesso suv )
Ritratto di MAXTONE
24 novembre 2016 - 11:15
1
Ah il suv si e del remake della Esprit non se ne parla più? La Lotus e' la Esprit! Ma ovviamente andrebbe fatta attenendosi scrupolosamente all'originale Giugiaro design della prima generazione, non certo proponendo linee colme di cliché odierni come quel coso nell'immagine.
Ritratto di MAXTONE
24 novembre 2016 - 11:20
1
Ma poi come dovrebbe essere un suv della Lotus? Iperleggero come Chapman ha sempre insegnato? A motore centrale? A trazione posteriore? Perché solo così può essere una Lotus. Va da se che non può esistere un suv con queste caratteristiche.
Ritratto di DavideVR46
24 novembre 2016 - 19:17
Immagina una Elise monster truck
Ritratto di Dorian
24 novembre 2016 - 13:30
Ma quel coso nell'immagine, è di Giugiaro!! Ahahah
Ritratto di napolmen4
24 novembre 2016 - 13:40
finalmente!!! attualmente la gamma e' vecchia di progettazione ...non degno del marchio che era!!!
Ritratto di Fr4ncesco
24 novembre 2016 - 14:09
Per quanto mi riguarda potrebbero rimanere anche con la gamma attuale a vita, come Caterham o Morgan, così da distanziarsi dal resto della produzione che ha guadagnato in performance ma perso in coinvolgimento. Quindi ben vengano solo innovazioni che rietrano nella concezione di Lotus. Riguardo il SUV chiudo un occhio se questo servirà a fare volume di vendita e ciò porterà benefici alle tre sportive.
Ritratto di AlexTurbo90
25 novembre 2016 - 01:09
Io invece credo che il SUV farebbe rivoltare nella tomba il buon Colin Chapman :)
Ritratto di AMG
24 novembre 2016 - 14:34
Beh, non vedo tutta questa "notizia", non si sa nulla di più di prima, e i tempi sono molto, molto lontani... Ecco potremmo criticare questa lentezza, anche se lo sviluppo è lungo, forse era il caso di pensarci prima
Ritratto di luperk
25 novembre 2016 - 23:37
quanto è bello quel prototipo della elise...6 anni fa speravo proprio la producessero; invece no. Paradossalmente jaguar ha realizzato quello sgorbio della f-type, presente allo stesso salone di parigi 2010. Che mondo ingiusto
Pagine