NEWS

Venduta la Proton: per la Lotus si aprono nuovi scenari

16 gennaio 2012

La Proton, proprietaria della casa inglese, è stata acquistata dalla DRB-Hicom, un colosso malese che produce auto e componentistica anche per altri costruttori.

PASSAGGIO DI CONSEGNE - La Khazanah Nasional, holding del governo malese, ha ceduto la casa automobilistica Proton per 410 milioni di dollari, l'equivalente di circa 324 milioni di euro al cambio attuale, alla DRB-Hicom, un colosso malese del settore auto. La notizia, che viene oggi riportata dall'agenzia di stampa Bloomberg, apre a nuovi scenari sul futuro della Lotus (nella foto in alto un particolare della Evora), il piccolo costruttore inglese di auto sportive, dal 1996 in mano alla Proton.

Proton gen 2
La Gen 2, berlina realizzata dalla Proton, è importata in Inghiltera ma non nel resto d'Europa.


ERA NELL'ARIA -
Questa notizia conferma le indiscrezioni emerse alla fine del 2011, secondo le quali la Proton era intenzionata a cedere la Lotus perché stufa della sua situazione finanziaria: in 15 anni i bilanci del costruttore inglese sono sempre stati in rosso. Voci che avevano sollevato qualche dubbio sulla possibilità di portare a termine la riorganizzazione lanciata da Dany Bahar, amministratore delegato della Lotus. Nell'autunno del 2010, al lancio dell'ambizioso progetto si parlò di circa un miliardo di euro, necessari per partecipare a diversi campionati sportivi, tra cui Formula 1 e Indy, e realizzare ben quattro nuove sportive stradali entro il 2016. Ne sapremo di più domani, quando la casa inglese dovrebbe diffondere un comunicato ufficiale.


Proton drb hicom syed mokhtar albukharyUN COLOSSO MALESE DEL SETTORE AUTO
- La DRB-Hicom è la "mega azienda" del miliardario Syed Mokhtar Al-Bukhary (a sinistra), il secondo uomo più ricco del sud est asiatico secondo Forbes. In Malesia costruisce e distribuisce modelli Mercedes, Suzuki e Volkswagen e ha 8 stabilimenti, quattro dei quali dedicati alla produzione di auto e alla componentistica per diversi costruttori stranieri tra i quali figurano Honda, Mitsubishi, Ford, e Toyota.





Aggiungi un commento
Ritratto di gig
16 gennaio 2012 - 17:52
ULTIMA RIGA: "... costruttori stranieri tra i quali figuano...". Mettete la "R"! Ciao a tutti!! :)
Ritratto di fabri99
16 gennaio 2012 - 18:44
4
La redazione è proprio attenta a tutti i commenti, l'hanno già sistemato! Complimenti Redazione! ciao gig ;)
Ritratto di fabri99
16 gennaio 2012 - 18:54
4
Ora spero che Proton e Lotus comincino fare(Lotus ha già cominciato, ma tutti i bimbiminkia con qualche soldino vanno a RS3!!) auto come si deve. Tanto per cominciare la Gen-2 importatela nel resto del mondo, fatevi conscere e, sopratutto, usufruite dell'ottima componentistica Ford, Mitsubishi, Honda e tutti gli altri marchi di grande prestigio per i quali DRB-Hicom! Forza DBR-Hicom allora!! Saluti
Ritratto di Skizzo
17 gennaio 2012 - 12:05
L'ho vista la prima volta in Egitto e mi è piaciuta un casino, spero di vederla in vendita in Italia quanto prima (concessionaria a Piacenza, please!!!)
Ritratto di narvallinos
18 gennaio 2012 - 09:33
1
la famosa 8 cilindri Esprit,una volta ne vidi una blu su strada,mi dette un'emozione pari alle più belle Ferrari,se ritornasse ha correre in formula uno (ma con una efficiente motore e squadra)mi pare ci sia già,ma con squadra non a punto,se ne vedrebbe delle belle!