NEWS

Mercato dell’auto in Italia: -17% ad aprile 2021

Pubblicato 03 maggio 2021

Ad aprile sono stati immatricolati 164.505 veicoli, con una flessione del 17,13%, rispetto allo stesso mese del 2019, anno pre-Covid e quindi statisticamente più rilevante.

Mercato dell’auto in Italia: -17% ad aprile 2021

IL MESE E IL TRIMESTRE - Il mercato dell’auto conferma un periodo molto complesso anche nel mese di aprile 2021. Secondo i dati diffusi da Dataforce, infatti, lo scorso aprile, se confrontato con lo stesso mese del 2019, periodo statisticamente più rilevante perché non colpito dal lockdown, ha registrato un -17,13%, corrispondente a una flessione di 30.000 nuove targhe. Nei primi quattro mesi dell’anno mancano oltre 120.000 immatricolazioni, quantificabili in un -16,93%. Questi mesi sono stati sostenuti soprattutto dagli incentivi, che però attualmente risultano nuovamente terminati nella fascia tra 61 e 135 g/km di CO2, che è quella più richiesta.

LE PREVISIONE PER IL 2021 - Nello specifico, ad aprile 2021 sono stati immatricolati 164.505 veicoli, tra cui 145.490 autoveicoli per il trasporto passeggeri, 15.192 mezzi commerciali, e una piccola quota di mezzi importanti costituita da 3.748 automobili e 75 veicoli commerciali leggeri. Le previsioni di Dataforce per il 2021 ipotizzano un mercato delle autovetture a quota 1.490.000, che rappresenta un modesto incremento sul 2020 (+7,7%), ma una pesante flessione rispetto al 2019, ultima annata pre-covid, paria a -22,4%.

NOLEGGI IN SOFFERENZA - Ad aprile il mercato dei privati rispetto lo stesso mese del 2019 fa segnare -8,14%, corrispondente  a circa 7.700 targhe in meno. Fanno peggio tutti gli altri canali, tranne il noleggio a lungo termine che registra un -7,3%, con 2.000 targhe in meno. Continua la contingenza dei noleggi a breve termine, pari a -53,56%, e delle auto-immatricolazioni, che perdono il 22,91%. I concessionari stanno infatti frenando su esemplari di prova e km zero. Nel cumulato del primo quadrimestre, i privati fanno segnare una perdita di quasi 35.000 automobili. 

SEMPRE PIÙ IBRIDE - Per quanto riguarda la tipologia di motori, ad aprile, nel confronto con lo stesso mese del 2019, le auto ibride hanno superato le vendite delle benzina e delle diesel: 48.280 immatricolazioni rispetto alle 46.454 delle auto a benzina e alle 33.299 a gasolio. Nello scorso mese un’auto nuova su tre è stata un’ibrida. Oltre due terzi delle ibride vendute sono di tipo mild, ossia ibride leggere. Continuano a crescere le elettriche, ma con un ritmo inferiore agli scorsi mesi: 4.800 immatricolazioni ad aprile (a marzo furono 7.300). Il rapporto tra elettriche pure e ibride è di 1 a 10. In crescita le auto alimentate a metano (+7,45%), mentre le gpl accusano una flessione del 21,84%.





Aggiungi un commento
Ritratto di Francesco Pinzi
4 maggio 2021 - 09:46
1
Il mercato è drogato di incentivi, quindi va da se che la flessione sia meno netta e vendano di più le ibride. Detto questo, i listini fanno ridere e le auto sono tutte similari, non c'è una chiara bussola da seguire, l'economia è sotterrata e siamo un paese a nascita zero. Chi si vuole indebitare?? Solo i pavoni.
Ritratto di egomax
4 maggio 2021 - 11:32
Per l'ennesima volta, chiedo alle testate giornalistiche di pubblicare il dato relativo al fatturato della vendita di auto, non il numero di auto: quest'ultima è una quantità indicativa ma non fondamentale per stabilire lo stato di salute del settore. Grazie, cordiali saluti.
Ritratto di MS85
4 maggio 2021 - 16:10
Credo se ne fosse già parlato: non è un dato che necessariamente molti giornalisti hanno. Si può in parte ricavare da Jato ad esempio, ma non con i tempi dei dati ministeriali (e non gratuitamente). In aggiunta a questo, il valore del fatturato medio non ci dice propriamente molto dello stato di salute del settore se non accompagnato dalla marginalità.
Ritratto di Giuliopedrali
4 maggio 2021 - 17:51
Se confrontati al 2020: 2020... Sembrano dati miracolosi, confrontateli al 2021...
Ritratto di Giuliopedrali
4 maggio 2021 - 17:52
Cioè scusate al 2019
Ritratto di Almeron771
4 maggio 2021 - 20:07
Puntare su un'ibrida leggera è una gran scelta, la mia è costata 12500euro, fa 25 km/litro, misurati da pieno a pieno, l'ibrido leggero con start and stop ha dei pesi minori rispetto a stessi modelli benzina o diesel, se poi ci si aggiunge che non si paga il bollo da 2 o 5 anni in base alla regione e le varie agevolazioni, si capisce vhe al momento sono il TOP
Ritratto di Andrea Doria
4 maggio 2021 - 23:00
@Almeron771. Che auto possiede? La mia è solo pura curiosità.
Ritratto di Almeron771
5 maggio 2021 - 06:15
Suzuki ignis
Ritratto di marcoluga
5 maggio 2021 - 12:52
2
E' carina, e probabilmente fatti due conti è meglio della Panda.
Ritratto di Andrea Doria
5 maggio 2021 - 16:06
@Almeron771. Onesta, e pure parsimoniosa. Sembrerebbe una buona scelta.
Pagine