NEWS

Mercato dell’auto in Europa: -1% a febbraio 2019

15 marzo 2019

Per il sesto mese consecutivo diminuiscono le vendite di auto nuove in Europa. Bene la PSA, perde terreno la FCA.

Mercato dell’auto in Europa: -1% a febbraio 2019

EUROPA SPACCATA - Anche febbraio 2019 è stato un mese negativo per le immatricolazioni di auto nuove in Europa, diminuite dell’1% rispetto a febbraio dello scorso anno: dai 1.125.472 milioni si è passati a 1.114.692. Il calo segue quello di gennaio (-4,6%) ed è la fotografia di un mercato letteralmente spaccato in due, perché delle 27 nazioni che fanno parte dell’Unione Europea (Malta è esclusa) 14 hanno visto diminuire le vendite e 13 invece hanno registrato il segno più. Fra questi ci sono la Francia (+2,1%), la Germania (+2,7%) e il Regno Unito (+1,4%), che insieme ad Italia (-2,4%) e Spagna (-8,8%) sono i 5 Paesi in cui si vendono più auto nuove. 

MALE PORSCHE E AUDI - Febbraio 2019 è stato un mese negativo per il gruppo Volkswagen, che rimane il primo per auto vendute ma ha perso lo 0,7% rispetto a 12 mesi prima: da 273.258 immatricolazioni è passato a 271.477. La Volkswagen è cresciuta del 3,4%, raggiungendo i 126.966 esemplari, ma fanno “rumore” il calo del 7,2% registrato dall’Audi e il tonfo della Porsche (-44,3%), due fra i marchi più redditizi del colosso tedesco. Al secondo posto per auto vendute c’è stabile la PSA, il gruppo di cui fanno parte Citroën, DS, Opel e Peugeot: dalle 193.657 immatricolazioni di febbraio 2018 è passato alle 195.657 del mese scorso (+1,0%). Terzo il gruppo Renault (compresa la Dacia), che guadagna lo 0,3% e raggiunge le 120.084 consegne, mentre le Hyundai-Kia perdono lo 0,2% a 72.862 immatricolazioni. 

GIÙ ANCHE FCA E FORD - Il quinto posto nella classifica di febbraio 2019 è della FCA, che prosegue il momento negativo e perde il 5,3%: dalle 83.277 immatricolazioni di febbraio 2018 è passata alle 78.277 del mese scorso. Pesano il -11,5% della Fiat e il 42,7% dell’Alfa Romeo, che non viene compensato dal +35,0% della Jeep e dal +38,5% della Lancia. Il consuntivo è ancora peggiore da inizio anno, perché il gruppo italo-statunitense ha perso il 10,1% fra gennaio-febbraio 2019 e lo stesso periodo del 2018 (da 167.114 a 150.270 unità). Non va meglio alla Ford, anch’essa in calo del 5,3% a febbraio.



Aggiungi un commento
Ritratto di Luzo
15 marzo 2019 - 14:41
Bisognerebbe spiegare che in molti casi il calo a dire cifre dipende essenzialmente dallo shortage di aiuto immatricolabili secondo le nuove norme
Ritratto di treassi
15 marzo 2019 - 16:43
Chiedo una commissione per scoprire che fine a fatto il meno davanti al dato alla Alfa Romeo...
Ritratto di treassi
15 marzo 2019 - 16:55
*ha*
Ritratto di andi9
15 marzo 2019 - 16:44
Porsche elimina il diesel da macan e Cayenne e fa il peggior tonfo degli ultimi anni, complimenti al management, se poi passa all'elettrico fallisce definitivamente. La gente fortunatamente non si fa prendere troppo in giro dagli estremisti ambientalisti
Ritratto di Giuliopedrali
15 marzo 2019 - 18:13
Mi sembra che parecchi mercati evoluti e ricchi del nordeuropa siano in flessione da anni.
Ritratto di Gwent
15 marzo 2019 - 21:05
2
La Taycan la risollevera'
Ritratto di Giulk
18 marzo 2019 - 14:49
Come detto, sull'elettrico si faranno male in molti
Ritratto di Challenger RT
19 marzo 2019 - 03:04
Ah, Ah, Ah! Le Porsche diesel non si vendono più! I porschisti poveracci non possono più esibire al bar i migliori motori che Porsche abbia mai prodotto! "Cado dalle nubi!" Ah, Ah, Ah!!!
Ritratto di FOXBLACK
15 marzo 2019 - 20:30
Proprio oggi facevo caso a piazzali di concessionari PSA( grossi ). ..strapieni di auto immatricolate km 0...
Ritratto di marcoveneto
15 marzo 2019 - 22:06
Be era ovvio che Porsche senza diesel vendesse molto meno.. Non serviva uno scienziato per prevederlo.. Il tonfo di alfa invece, spero faccia accelerare i tempi per la produzione della tonale, che è urgente urgentissima.
Pagine