Mercedes GLE 350 de: l’ibrida super “risparmiosa”

Pubblicato 09 settembre 2019

La Mercedes GLE 350 de è una ibrida plug-in che abbina il motore diesel 2.0 a quello elettrico: e le percorrenze sono da record.

Mercedes GLE 350 de: l’ibrida super “risparmiosa”

GRANDI BATTERIE - La Mercedes GLE riceve un nuovo sistema “bimotore”: è quello della GLE 350 de, la cui particolarità è il motore a gasolio quattro cilindri 2.0 da 194 CV e 400 Nm di coppia, al quale si abbina un motore elettrico da ulteriori 136 CV e 440 Nm, per una potenza complessiva di 320 CV e una coppia di 700 Nm. Il motore elettrico, integrato al cambio automatico 9G-Tronic, è alimentato da batterie agli ioni di litio da 31,2 kWh di capacità (assai generosa per un’ibrida plug-in), alloggiate nell’asse posteriore (modificato ad hoc) per non sottrarre spazio al bagagliaio. 

CONSUMI RIDOTTI - Spinta dal motore elettrico, stando ai dati della casa tedesca, la Mercedes GLE 350 de è in grado di raggiungere la velocità massima di 160 km/h e percorrere fino a 106 km (secondo il ciclo Nedc) con una carica delle batterie, per le quali possono bastare 30 minuti per una ricarica dal 10% al 100% attraverso un impianto elettrico a corrente continua. La presa di ricarica è nella parte posteriore della fiancata sinistra, sul lato opposto della carrozzeria rispetto al bocchettone per il carburante. Quando il moto è garantito da entrambi i motori, invece, la GLE 350 de raggiunge i 210 km/h di velocità massima e scatta da 0 a 100 km/h in 6,8 secondi, per un consumo medio in condizioni ideali (alla partenza le batterie devono essere completamente cariche) di 1,1 litri ogni 100 chilometri, pari a quasi 91 chilometri con un litro di gasolio. 

Mercedes GLE
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
28
27
21
11
18
VOTO MEDIO
3,3
3.342855
105




Aggiungi un commento
Ritratto di HomerSimpson
9 settembre 2019 - 15:56
Non male la percorrenza.
Ritratto di Santhiago
9 settembre 2019 - 20:42
Ottima, per come dichiarata. Insensata, per come calcolata
Ritratto di Santhiago
9 settembre 2019 - 21:15
Com'é che dalle prove reali un'ibrida realizza una percorrenza media di circa 30 km/l, e qui si parla del triplo? O si è stravolta la tecnologia, o solo il criterio di misura, in questo caso, distorcendolo dal consumo reale. E nel consumo medio non si considera il costo della ricarica, che potrebbe essere inserito nel calcolo semplicemente utilizzando un coefficiente di conversione. Ma il risultato non sarebbe così interessante, per cui, finché si può evitare di dirlo, si evita
Ritratto di Mc9
9 settembre 2019 - 22:38
"capienza assai generosa per una plug-in": le percorrenze sono il triplo perché funziona praticamente da elettrica
Ritratto di Santhiago
10 settembre 2019 - 09:47
Certo, se ricaricata più volte e senza considerare il costo delle ricariche, allora sì, si raggiungono quelle percorrenze. Ma non mi sembra sensato, né intellettualmente onesto.
Ritratto di NITRO75
9 settembre 2019 - 16:39
Ecco questa è la soluzione che salva capra e cavoli. Nel senso si salvano le ottime prestazioni dei motori diesel, senza disdegnare l'economicità di gestione della componente elettrica. Perchè, diciamocelo francamente, le uniche ibride serie oggi, le Toyota, hanno prestazioni con i soli motori termici, mediocri e la componente elettrica è di aiuto solo se completamente carica. Diversamente sono vetture che alla guida ti fanno sentire impotente nel traffico. Purtroppo ho paura che l'unica nota dolente sarà il prezzo….
Ritratto di tramsi
9 settembre 2019 - 16:47
C'era già sulla Klasse E.
Ritratto di Mbutu
9 settembre 2019 - 17:39
Lungi da me l'idea di voler anche solo lontanamente ventilare che le ibride Toyota siano auto prestazionali. Però non funzionano come dici tu. La batteria non si scarica mai e non è necessario che sia completamente carica perchè il motore elettrico fornisca il proprio contributo se chiamato in causa. Quindi le prestazioni "con i soli motori termici" in realtà non esistono.
Ritratto di kualalumpur
9 settembre 2019 - 17:51
La batteria non si scarica mai perché quando scende oltre una soglia viene caricata dal motore.....che quindi consuma di più dovendo provvedere anche a questo......
Ritratto di tramsi
9 settembre 2019 - 18:30
Ma viene anche ricaricata dall'energia altrimenti inutilmente dissipata, quindi il bilancio è comunque mediamente favorevole per l'ibrido. Il principale vantaggio lo si ha soprattutto nei percorsi urbani; all'opposto, quindi in autostrada, il consumo è invece quasi equivalente a quello di un'automobile tradizionale.
Pagine