NEWS

Mercedes Classe B a idrogeno: il futuro è arrivato

28 agosto 2009

La Mercedes entro fine anno produrrà 200 Classe B a idrogeno. L'auto avrà prestazioni da 2.0 turbodiesel e un'autonomia di circa 400 chilometri. A zero emissioni. Le prime consegne a inizio 2010.

MISSIONE EMISSIONI ZERO –  Entro fine anno la Mercedes produrrà 200 Classe B F-CELL, alimentate a idrogeno. La macchina, grazie al suo motore elettrico da 136 CV, offrirà prestazioni paragonabili a quelle di una normale 2000 turbodiesel. E dallo “scarico” uscirà solo vapore d'acqua.

SEMBRA “NORMALE” - Secondo quanto dichiara la Mercedes, la Classe B F-CELL avrà un'autonomia di circa 400 km, richiederà tre minuti per fare un pieno di idrogeno liquido e avrà buone prestazioni, grazie al motore elettrico da 136 CV e 290 Nm costanti dal regime del minimo. Numeri che la mettono al pari, in termini di prestazioni, con una Classe B 200 CDI diesel.

Per non rubare spazio all'abitacolo o al bagagliaio, le batterie agli ioni di litio che servono per aumentare la potenza e recuperare l'energia in frenata, sono poste sotto al pianale. Mentre i problemi di avviamento a freddo, tipici delle auto con celle a combustibile (fuel cell), sembrano essere stati risolti: secondo Mercedes la Classe B F-CELL si avvia anche a climi polari con -25° C.

 

Mercedes b fuelcell 6

Il momento del rifornimento di un'auto elettrica alimentata a idrogeno, non è diverso da quello di una comune auto a benzina o gasolio.

 

Le prime 200 Mercedes Classe B F-CELL verrano consegnate a clienti europei e americani, negli stati dove già esistono delle stazioni di rifornimento per l'idrogeno.

COME FUNZIONA – Se non sapete come funziona un'auto a fuel cell, come questa Classe B F-CELL, vediamo di fare un ripasso. L'energia che alimenta il motore elettrico dell'auto viene prodotta da una pila che per funzionare ha bisogno di essere alimentata da un "combustibile" (fuel) che in questo caso è l'idrogeno (per questa ragione vengono definite fuel cell, pile a combustibile).

 

fuell_cell_it.png

Lo schema di funzionamento di una fuel cell.

 

All'interno della pila arriva da una parte l'idrogeno, che proviene dal serbatoio della vettura, e dall'altra l'aria aspirata dall'esterno e che contiene ossigeno. Ai poli di ogni elemento della batteria avvengono due reazioni chimiche che generano l'energia elettrica necessaria al funzionamento del motore. Al polo negativo (anodo), l'idrogeno (H2) viene scomposto in ioni di idrogeno che "migrano"  attraverso un materiale (detto elettrolita) verso il polo positivo (catodo): lì gli ioni di idrogeno si combinano con l'ossigeno (O2) dando come risultato acqua, sotto forma di vapore acqueo: è tutto ciò che esce al tubo di scarico.

Aggiungi un commento
Ritratto di Giannino
28 agosto 2009 - 13:22
sono anni che ce la menano con l'idrogeno. ricordo importanti politici del nord italia che un decennio fa dicevano: il futuro è l'idrogeno. intanto si facevano fotografare accanto a una vettura a idrogeno e si beccavano un bel po' di pubblicità gratutita e si costruivano un'immagine di politico pulito e verde ed ecologista. adesso ancora l'idrogeno. ma il futuro non doveva essere già arrivato 10 anni fa? mi paiono solo operazioni di facciata, tanto per far vedere che si punta su auto a zero emissioni.
Ritratto di cavalierebianco
28 agosto 2009 - 14:35
fammi pensare... ti riferisci forse a Formigoni????
Ritratto di jhonny
28 agosto 2009 - 13:38
il problema dell'drogeno è che è dispondioso a livello energetico da produrre ed è difficile da traportare e tenere nel serbatotio dell'auto perchè deve restare a -250° o giù di lì. inoltre è esplosivo!
Ritratto di Dinozzo
28 agosto 2009 - 14:44
Cavoli un presidente di Regione che blocca la divulgazione dell'idrogeno in tutto il mondo.... cavoli è proprio potete Formigoni!!!! Comunque quanto è bella la classe B!!!
Ritratto di Chicolatino
28 agosto 2009 - 14:57
questa classe B la abbiamo visto come prototipo nel 2008, ma purtroppo la mercedes continua a rimandare le auto a idrogeno perché le multinazionale del petrolio sono un grosso impedimento per lo sviluppo di questa tecnologia (non la vogliono per adesso). Poi per quanto riguarda noi, in Italia dove possiamo fare rifornimento d'idrogeno???... no Formigoni,no parti.
Ritratto di obliquo1
28 agosto 2009 - 17:17
Finchè l'idrogeno verrà prodotto da petrolio non servirà nulla quest'auto. Quando finalmente si riuscirà a produrro idrogeno dall'acqua o dai rifiuti organici, allora si che ci sarà la rivoluzione. Immaginate il giorno in cui la nostra immondizia diventerà il nostro combustibile..... e forse anche i nostri escrementi :-D
Ritratto di antonioconte
31 agosto 2009 - 13:15
Commento rimosso perché l'utente ha richiesto la cancellazione del profilo. La redazione.
Ritratto di Sprint105
1 settembre 2009 - 11:35
ok di distributori di idrogeno ancora non ce ne sono, dipendiamo comunque dal petrolio, ma voglio essere ottimista: questa Mercedes è comunque un passo avanti. Speriamo
Ritratto di Danjey
27 settembre 2009 - 19:09
Nessuno però ha mai parlato di quanto si pagherebbe l'idrogeno al litro...