Microlino: annunciata la gamma

Pubblicato 20 settembre 2021

La produzione della Microlino inizierà entro la fine del 2021 nei pressi di Torino. La simpatica microcar viene proposta in tre diverse versioni, con prezzi da 12.500 euro.

Microlino: annunciata la gamma

FINALMENTE IN PRODUZIONE - Dopo tormentate vicende societaria (qui per saperne di più) la Microlino, simpatica microcar elettrica ispirata alla Isetta degli Anni 50, della quale mantiene l’idea dell’unica portiera apribile nella parte anteriore, è pronta ad entrare in produzione. La svizzera Micro, dopo aver comunicato che la produzione della inizierà ad opera della Cecomp nei pressi di Torino, entro la fine del 2021, ha diffuso i dettagli dei tre allestimenti. I prezzi non sono stati ancora diffusi, ma dovrebbero partire da circa 12.500 euro per la versione base.

TRE ALLESTIMENTI - La gamma della Microlino è composta da tre allestimenti che condividono la medesima piattaforma tecnologica. La base Urban è disponibile in due colori: Santorini White unicolor e Amsterdam Orange dual color con tetto nero lucido. Gli interni hanno uno stile semplice e sedili in tessuto nero e antracite. Optional il tetto apribile. 

L’allestimento Dolce, che si ispira al periodo della “Dolce vita”, è stata pensata per i clienti che amano farsi notare con tocco retrò. È disponibile in cinque colori più appariscenti e presenta dettagli cromati. Accanto alle due tinte dell'edizione Urban, Santorini White e Amsterdam Orange, è acquistabile in tre colori con tetto bianco a contrasto: Paris Mint, Milano Red e Zurich Blue. Il look retrò è completato dalle barre luminose Infinity led anteriori e posteriori che danno un tocco di modernità. La Dolce Edition dispone di interni con materiali premium in tessuto e pelle vegana per i sedili. Il tetto apribile è di serie (i clienti possono optare anche per il tetto da coupé senza alcun esborso). 

Infine, l’allestimento Competizione abbina i dettagli cromati ai colori opachi della carrozzeria disponile in: Gotham Anthracite, London Green e Torino Aluminum, ciascuno con tetto nero lucido. Dispone di interni con materiali premium in tessuto e pelle vegana. Il tetto apribile è di serie.

È LA 2.0 - La Microlino che potranno comprare i clienti è la versione 2.0, migliorata in quasi tutti gli aspetti rispetto alla 1.0, comunque mai entrata in produzione. La potenza di picco del motore elettrico è di 17 CV mentre la coppia di 118 Nm, suffcienti per uno scatto da 0 a 50 km/h in 5 secondi e una velocità massima di 90 km/h. Le sospensioni anteriori e posteriori sono indipendenti e l’efficienza energetica è migliorata del 10%. Sarà abbinabile a tre diversi tagli di batteria che garantiscono rispettivamente 95, 175 e 230 km con una singola ricarica. Le dimensioni sono a misura di città: la lunghezza è di 252 cm, la larghezza di 147 e l'altezza di 150.





Aggiungi un commento
Ritratto di offon
20 settembre 2021 - 12:00
Non è regalata ma almeno in questo caso nel confronto diretto con la termica non costa tanto differente da una classica microcar diesel. Certamente se pensi che con gli incentivi prendi una spring e forse risparmi pure qualcosa, fa capire quanto sbilanciato sia oggi il discorso incentivi
Ritratto di Cancello92
20 settembre 2021 - 13:03
Ma questa non beneficerà degli incentivi?
Ritratto di ookk
20 settembre 2021 - 14:22
Molti meno di una model 3, oltre che della Spring. Non un gran senso. Solo di materie sono 1,2 tonnellate di roba in più prodotta e un domani da smaltire \ riciclare
Ritratto di Cancello92
20 settembre 2021 - 18:30
Assurdo praticamente lo stato aiuta i benestanti a farsi la macchina di moda o comunque discreta (dacia spring, pessimo marchio ma nuova e all'avanguardia) facendo pagare chi l'auto non la cambierà. Dovrebbero dare questa con gli incentivi altro che la tesla
Ritratto di Check_mate
20 settembre 2021 - 19:24
1
Considerato che qui si spendano 13-15 mila euro per un'auto che formalmente non sia utilizzabile come vettura principale e neanche come tuttofare, direi che questa non sia esattamente la reincarnazione di auto da gente "non benestante", anzi...
Ritratto di Freedom7
22 settembre 2021 - 12:53
L'elettrica per tutti c'è ed è la Citroën Ami. 5.500€, praticamente con il prezzo di un Microlino ce ne copri 2. E la Ami ha "2 porte" laterali (sicuramente meglio di una frontale pena morte sicura per un impatto a "46"km/h figuriamoci con velocità che può arrivare a 90), la si può guidare a 14 anni e, come microcar, può fare al massimo i 45km/h (posso immaginare a 90km/h 'sto Microlino che sicurezza in tenuta di strada e stabilità possa avere....). Praticamente un veicolo perfetto per la città, semplicemente intelligente, che si spera venga a rottamare le tante microcar diesel che imperversano tutti i centri abitati. Questa non penso nemmeno la si possa omologare come microcar, quindi devi aspettare 18 anni per la patente.
Ritratto di madboy
22 settembre 2021 - 15:07
Mbidioso noi ricchi ti paghiamo il reddito di cittadinanza per non fare nulla e grattarti la panza ( rima baciata).
Ritratto di Check_mate
20 settembre 2021 - 12:08
1
Roba da far impallidire la smart elettrica con quelle autonomie e a quel prezzo, che non è certo un regalo. Per me molto più centrata come vettura. E poi è pure simpatica.
Ritratto di ookk
20 settembre 2021 - 14:22
Costano tutte e 2 troppo
Ritratto di francyb11
20 settembre 2021 - 14:50
Vero la AMI fa meglio col prezzo.
Pagine