NEWS

Milano, in car sharing nell’Area C? Multa!

12 agosto 2015

Il comune ha inviato centinaia di verbali alle società che gestiscono le auto in condivisione, e queste li hanno “girati” agli automobilisti.

Milano, in car sharing nell’Area C? Multa!
UN INCUBO - Prendi la vettura in car sharing, entri nell’Area C di Milano e, a distanza di qualche settimana, ti arriva a casa una multa di 90 euro circa per ingresso non autorizzato: un incubo per centinaia di automobilisti. Che, per il fatto stesso di usare vetture in condivisione, dovrebbero invece avere il diritto all’ingresso gratuito nell’Area C e al parcheggio libero nelle strisce blu e in quelle gialle. Stando al Corriere della Sera, sarebbero addirittura 300 i verbali accumulatisi negli ultimi mesi sui tavoli della Polizia Locale, in via Friuli, per accessi irregolari nell’Area C. Ora, gli automobilisti sanzionati dovranno sorbirsi code chilometriche negli uffici dei vigili, per ottenere l’annullamento delle contravvenzioni. I problemi sarebbero coincisi con l’inserimento di nuove targhe nella “white list” (la lista bianca, quella che individua le vetture esenti dal ticket) del sistema informatico, al momento di aumenti della flotta circolante o in occasione di una sostituzione.
 
COLPA DI CHI? - Le responsabilità, dice il quotidiano, sarebbero del sistema informatico che gestisce le telecamere d’accesso ai varchi: non è la prima volta che l’Area C va in tilt inviando multe pazze. È tuttavia discutibile che debba essere il cittadino, e non il gestore del servizio, ad attivarsi per annullare le multe. Le vetture coinvolte sarebbero cinque: quattro del servizio Enjoy dell’Eni, una di Car2go (Daimler).


Aggiungi un commento
Ritratto di Lo Stregone
12 agosto 2015 - 18:09
Per il comune di Milamo l'importante è prendere soldi. A qualunque costo. Qui bisogna dare battaglia a tutti i livelli. E' ora di rispondere alle arroganze pubbliche.
Ritratto di Lo Stregone
12 agosto 2015 - 18:21
Attenzione: siamo nel bel mezzo delle ferie e questi soggetti ricevono a casa la contravvenzione ignari ancora di quello che li aspetta? Poi tornano a casa e si trovano la bella sorpresa magari pure scaduta? Ma che belle facce toste. Come si permettono di terrorizzare la popolazione? Ah, forse sono solo 300 multe (sicuri?). Io nel mio piccolo sono stufo delle angherie degli uffici pubblici nei confronti dei cittadini a qualunque periodo dell'anno. Questa sarà per alcuni la goccia che farà scoppiare ben altro. Altro che coda allo sportello dei vigili.
Ritratto di PongoII
12 agosto 2015 - 22:07
7
Giusto. L'auto, quasi al pari della casa, è un bene (io almeno lo considero tale) tra i più tassati in Italia. Basta con 'sti ecopass che nulla servono all'ecologia e molto alle casse comunali!
Ritratto di stefbule
13 agosto 2015 - 07:16
11
Basta leggere bene, senza fretta e si deduce che le multe sono da annullare (tranne quelle prese nelle corsie taxi-bus). Certo non si capisce perchè le società dei car sharing fanno fare lo sbattimento agli autisti, al posto di farlo loro. Anche se son convinto che ci sarà il solito codicino scritto in piccolo nel contratto che dirà: qualsiasi multa presa, sarà "in tutti i sensi" problema dell'autista. Compresa la coda per farla annullare.
Ritratto di Lo Stregone
13 agosto 2015 - 09:45
Quello che non sopporto è il metodo di fare le cose. E' sempre, sempre sempre colpa del cittadino, le istituzioni hanno sempre ragione e mai, dico mai torto. Così non è più accettabile. Perdere ore ed ore (se non giorni) negli uffici è inconcepibile. Purtroppo gli uffici non si rendono più conto di niente e trattano i cittadini come un fastidio. E' meglio che mi fermi qui prima di scrivere qualcosa di peggio.
Ritratto di rebatour
13 agosto 2015 - 09:59
Ma di cosa ci meravigliamo? In Italia non c'è mai stato niente di automatico, specialmente se la P.A. deve restituire (a babbo morto) dei soldi o annullare delle cartelle esattoriali.
Ritratto di Lo Stregone
13 agosto 2015 - 10:52
Coniamo una parola sola che riassume meglio la nostra esistenza: "schiavi".
Ritratto di torque
13 agosto 2015 - 12:59
Non serve leggere bene per capire che le multe sono da annullare, basta a dire il vero il buon senso: si usa il car sharing apposta, uno dei motivi è proprio ridurre lo stress da eco-pass, ztl e parcheggi a pagamento. Quello che non capisco io, non è come mai le società come Enjoy "girino" le multe ai clienti, ma proprio come mai le multe arrivino! Se la telecamera rileva un'infrazione, e tu dipendente comunale / della polizia locale vedi che la contravvenzione per varco Area C non autorizzato dev'essere inviata a un servizio di car sharing, NON LA INVII! Se si deve procedere come gli automi, lasciamo siano gli automi a farlo! Non dei dipendenti pubblici pagati ma che lasciano la capacità decisionale a una telecamera! L'errore è del sistema di telecamere? Lo risolve chi lo gestisce, non spetta nessun onere né al cittadino né a Enjoy!
Ritratto di nero zabriski
13 agosto 2015 - 13:07
Aspettiamo fiduciosi che lo stesso succeda anche a Roma con le decine e decine di varchi ZTL sparsi un po' ovunque nella città. Anche in zone inutili, non necessariamente centrali, assulutamente prive di significato ecologico... Come gli ztl di Testaccio... Le multe arriveranno anche a Roma, non per cattiveria ma, per inefficenza. Migliaia di dipendenti nelle strutture Comunali, Statali, Regionali, Provinciali, Circoscrizionali, Ministeriali, Parastatali, appaltatati, volontari e mai uno che si assumi una responsabilità! E a pagare le loro colpe (e i loro stipendi) siamo noi la maggioranza silenziosa, la massa informe di persone che subiscono e tacciono... Perchè il male della società non è l'indifferenza ma, la rassegnazione. Rassegnazione dettata dalla burocrazia. Burocrazia che serve solo a mantenere questo immenso panegirico di persone assunte nella "pubblica amministrazione". Si, si, i colletti bianchi dello Stato e del Parastato che spesso troviamo in giro per i negozi di Trastevere magari durante l'orario di lavoro dell'adiacente Ministero della Pubblica Istruzione. Poi ti arrivano i 90 euro di multa e che fai? Ricorso? File? Giorni e giorni persi dietro i mille cavilli della burocrazia? Non non puoi, tu lavori, non puoi prendere permessi per un motivo cos' futile, tu non sei uno di quei colletti bianchi della "pubblica amministrazioen", tu sei solo uno che lavora onestamente. Percio' prendi la multa e la paghi... e te la prendi nel "didietro".