NEWS

Milano: da gennaio 2019 al via l’Area B

2 agosto 2018

Istituita un'ampia zona a traffico limitato, che interessa il 72% del territorio cittadino, dove sarà vietata la circolazione ai veicoli più inquinanti.

Milano: da gennaio 2019 al via l’Area B

LIMITI ANCHE FUORI DAL CENTRO - Dopo l’Area C, zona del centro cittadino a traffico limitato in funzione da sei anni, dal 21 gennaio prossimo Milano avrà anche l’Area B (nel disegno qui sopra), dove le limitazioni di circolazione riguarderanno i veicoli che più inquinano. Lo ha deciso l’amministrazione del capoluogo lombardo adottando una delibera che fissa al 21 gennaio 2019 l’entrata in vigore della nuova regolamentazione. Il provvedimento fissa i limiti della zona in questione, risultando il 72% del territorio della città. La delibera indica anche quali sono i veicoli che non potranno circolare nella nuova area a traffico limitato. Si tratta dei veicoli con motore a benzina omologati come Euro 0, e quelle diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2 ed Euro 3. E dal 1° ottobre 2019 il divieto riguarderà anche le auto diesel Euro 4.

5 GIORNI LA SETTIMANA - La nuova regolamentazione sarà in vigore dal lunedì al venerdì, nelle ore dalle 7:30 alle 19:30, con l’esclusione dei giorni festivi. Il provvedimento prevede una sorta di fase di “rodaggio”: per 50 giorni si potrà entrare nella Area B senza alcuna conseguenza, ma ricevendo una comunicazione del Comune volta a informare della nuova normativa. Contemporaneamente ci sarà l’invito a iscriversi al portale internet dove ci saranno tutte le informazioni utili in proposito. Passato un anno dall’avvio della nuova regolamentazione, partirà la fase sanzionatoria: i residenti a Milano avranno 25 giorni all’anno in cui potranno entrare liberamente nella Area B, gli altri automobilisti ne avranno solo 5. “Consumati” questi giorni per così dire di libera circolazione, l’eventuale ingresso nell’area con un veicolo delle categorie vietate, comporterà la sanzione di 80 euro.

TELECAMERE DI CONTROLLO - L’attuazione del nuovo dispositivo avverrà tramite l’impiego di telecamere. Saranno collocate in 185 varchi di accesso all’Area B. L’installazione comincerà per il 21 gennaio 2019 con una dozzina di varchi, per poi proseguire nei mesi successivi fino a copertura dell’intera area interessata.



Aggiungi un commento
Ritratto di Marco_Tst-97
2 agosto 2018 - 13:33
E i benzina Euro 1, 2 e 3? Non avranno mica dato credito alle voci che siano più puliti dei corrispondenti diesel? Inoltre, quanto dovrebbe inquinare meno un benzina Euro 1 per essere considerato preferibile ad un diesel Euro 4?
Ritratto di Challenger RT
2 agosto 2018 - 16:24
I benzina Euro 1, 2, 3 inquinano meno dei diesel delle stesse categorie semplicemente perché le normative a parità di classe (fino alla Euro 6) erano più blande per i motori a gasolio. Quindi nessuna voce ma la realtà! Complici gli Stati europei che facevano questo scandaloso sconto ai produttori di diesel (scandaloso meno comunque di quello sul prezzo del gasolio), ci si ritrova adesso con divieti, applicati da Amministrazioni finalmente un po' più competenti, che ristabiliscono un minimo di giustizia. Anche empiricamente è provato che alcuni Euro 1 benzina, ottimamente manutenuti, durante la revisione raggiungono livelli di emissioni pari a quelle della categoria Euro 4 benzina... figuriamoci di un Euro 4 diesel!
Ritratto di Giulk
2 agosto 2018 - 16:33
Dipende, i benzina emettono più co2 che contribuiscono all'effetto serra, i diesel meno ma emettono particolato e benzeni vari, i nuovi benzina a iniezione diretta anche loro emettono molto particolato e infatti hanno o avranno il fap. Il punto è che il blocco della circolazione andrà via via a prendere tutti i tipi di veicoli a combustione
Ritratto di Mbutu
2 agosto 2018 - 17:20
Certo che se la gente guardasse ai costi complessivi anzichè vedere solo i 4 spicci che risparmia al distributore questo "via via" sarebbe almeno un po' più lento. Gli euro 6 non dovrebbero neppure esistere, chi cambia la macchina nel 2018 dovrebbe essere obbligato a prendere come minimo una ibrida.
Ritratto di otttoz
2 agosto 2018 - 19:56
giusto! già allora dovevano incentivare il fotovoltaico e la mobilità elettrica!
Ritratto di Leonal1980
3 agosto 2018 - 23:15
3
Lo,incentivano da molti anni. Solo che l'incentivo è dosato al prezzo dell'impianto, oggi prendi un 3kw sotto i 4k euro tra la detrazione e il risparmio in bolletta in10 anni te lo ripaghi 3 volte. Come quando costavano 15k e doveva darti più soldi il conto energia per aiutarti a ripararlo.
Ritratto di Leonal1980
3 agosto 2018 - 23:15
3
Ripagarlo
Ritratto di Claus90
2 agosto 2018 - 19:11
Ormai quando si Parla di Milano e le sue aree è come parlare dell'area 51 in Nevada qualcosa che mette suggestione e terrore e mistero.
Ritratto di otttoz
2 agosto 2018 - 19:55
pensate a qualche anno fa quando vendevano le auto diesel Euro 4 dicendo che erano a norma e potevano circolare sempre...
Ritratto di FOXBLACK
2 agosto 2018 - 20:02
Concordo che sono veicoli inquinanti però alcune famiglie non hanno i fondi per cambiare auto. ..visto che fanno fatica arrivare a fine mese. ..quindi cosa succederà. .loro a piedi e chi ha soldi in auto. ..
Pagine