NEWS

Milano: zero sconti per le vecchie multe

30 gennaio 2017

Il comune di Milano sceglie di non aderire alla rottamazione delle vecchie multe.

Milano: zero sconti per le vecchie multe

LINEA DURA - A Milano, chi non ha pagato le vecchie multe da codice della strada dovrà versare tutto, interessi inclusi. Il comune lombardo, come riporta il Corriere della Sera, non aderisce alla sanatoria prevista dal governo (vedi qui) per i verbali di Equitalia: sono gli enti locali a dover decidere, e la giunta milanese ha scelto la linea dura. Così, Palazzo Marino potrebbe riuscire a riscuotere fino a 200 milioni di euro. Per i cittadini, spiega il quotidiano, un messaggio chiaro: la scelta di rottamare le multe produrrebbe una chiara disparità di trattamento a danno di chi ha regolarmente pagato. Idem per Tasi, Tari, Imu e altri oneri. 

POLEMICHE - “Con questa decisione il Comune afferma un principio sostanziale”, commenta l’assessore al Bilancio, Roberto Tasca. “Il rapporto con i cittadini va costruito consolidando principi di equità e di legalità. L’impegno diretto del Comune nella riscossione coattiva, in vigore dal 2012, ha già portato a risultati importanti, che impongono uno sforzo ulteriore”. “Una scelta gravissima”, polemizza la coordinatrice regionale di FI, Mariastella Gelmini, “che conferma la vocazione vessatoria dell'amministrazione di sinistra oltre ogni limite”.

Aggiungi un commento
Ritratto di herm52
30 gennaio 2017 - 16:39
"Il rapporto con i cittadini va costruito consolidando principi di equità e di legalità" (da Al Volante). Questo principio,perchè possa essere universale, dovrebbe essere applicato ad esempio anche ai portoghesi della metrò o degli autobus e a tutti quegli autisti di razze protette; come? Inviando la notifica a quelle associazioni che fanno da garanti e a quei giudici permissivi.
Ritratto di SR71s
30 gennaio 2017 - 21:33
Giusto così. Come se prendere la multa fosse colpa di qualcuno al di fuori di chi guida. Non c'è parcheggio a Milano? Prendi i mezzi. Perchè sfortunatamente per voi, a Milano funzionano. Poi oh, se la Gelmini ci dice che è una scelta GRAVISSIMA allora ci fidiamo. Ridicola.
Ritratto di car_expert
31 gennaio 2017 - 10:42
incredibile come la gente non capisca... ci si accanisce sempre sulle conseguenze e mai sulle cause, ma d'altronde perche sistemare strade, migliorare la viabilità, creare parcheggi (magari sovvenzionati dal comune) quando con poche migliaia di euro metto autovelox o compro apparecchi per fare multe a raffica e guadagno 10 volte di più. Almeno eviterei di avere l'ipocrisia di parlare di equità e correttezza e legalità
Ritratto di SR71s
31 gennaio 2017 - 22:00
Esatto sempre sulle conseguenze (multa) e mai sulle cause (infrazioni). Comincia a rispettare le regole, e vedrai che le multe a raffica non ti arrivano.