NEWS

Mini John Cooper Works GP: la “piccola belva” con 300 CV

Pubblicato 26 giugno 2019

Arriverà nel 2020, in tiratura limitata, la più estrema delle Mini, la John Cooper Works GP.

Mini John Cooper Works GP: la “piccola belva” con 300 CV

LOOK AGGRESSIVO - Con il lancio sul mercato previsto per il prossimo anno, i tecnici della Mini sono arrivati in Germania, sulla Nordschleife per mettere a punto la nuova “piccola belva” della casa inglese. E lo scorso fine settimana, prima della partenza della famosa gara di durata, la 24 ore del Nürburgring (leggi su Veloce il dietro le quinte), hanno mostrato ai tanti spettatori presenti, il prototipo utilizzato nella fase di test. La nuova Mini John Cooper Works GP è basata sulla Mini a 3 porte, ma le leggere camuffare presenti sulla vettura non nascondono i particolari estetici davvero aggressivi: davanti il paraurti ospita prese d’aria più grandi, mentre la parte posteriore è dominata da un enorme spoiler. A sottolineare l’aumento di carreggiata ci pensano poi, i parafanghi allargati dall’insolita forma “appuntita”. Completano l’aspetto della vettura i nuovi cerchi in lega a quattro doppie razze e le grandi pinze dei freni rosse. 

300 CV E IL CAMBIO AUTOMATICO - Per conoscere tutte le caratteristiche tecniche, bisognerà attendere la presentazione ufficiale, ma si sa già che sotto al cofano troveremo il 4 cilindri turbo 2.0 con circa 300 CV, accoppiato, per la prima volta su una Mini così sportiva, al cambio automatico a 8 marce al posto del tradizionale manuale. La trazione, contrariamente alla recente Mini John Cooper Works Clubman, sarà anteriore non integrale. I tanti cavalli e l’assetto dedicato hanno permesso alla nuova Mini John Cooper Works GP di girare i quasi 21 chilometri del tracciato tedesco in meno di 8 minuti, battendo di oltre 30 secondi il record della precedente generazione, nata nel 2012. Sarà prodotta in soli 3000 esemplari ad un prezzo di listino ancora sconosciuto.   

Mini Mini
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
164
94
57
37
71
VOTO MEDIO
3,6
3.57447
423


Aggiungi un commento
Ritratto di 82BOB
26 giugno 2019 - 19:51
Nel corso degli anni il design Mini è sensibilmente peggiorato, e queste versioni sportive non fanno eccezione!
Ritratto di mcast74
26 giugno 2019 - 20:48
Condivido pienamente
Ritratto di 72Luca
26 giugno 2019 - 22:35
1
la ciliegina sulla torta delle tamarrate. Semplicemente patetica.
Ritratto di tramsi
26 giugno 2019 - 23:44
La segmento B qualitativamente e tecnicamente più raffinata in commercio, a cui adesso si aggiunge questa gustosissima versione con aerodinamica (le grembialature anteriori e posteriori, il generoso alettone al tetto e altri dettagli sono stati studiati proprio per garantire la migliore downforce, come anche nella Civic Type R), sospensioni (già il multilink posteriore è in TUTTE le Mini, caso unico nel segmento) e regolazioni elettroniche, distribuzione del peso (all'alleggerimento contribuisce il ricorso anche alla fibra di carbonio) e un motore (potenza pazzesca in relazione a dimensioni e segmento) studiati ad hoc. La ciliegina sulla torta? Le cinture di sicurezza a 5 punti, giusto per rammentare a chi non l'avesse compreso la mission di quest'automobile.
Ritratto di ForzaItalia
27 giugno 2019 - 09:15
D'accordo prevalentemente su tutto. Un unico appunto: qualitativamente ok, tecnicamente ok, ma come esperienza di guida prima di questo 300cv non saprei, si è civilizzata assai, cosa che mi ha fatto pendere dal lato del fiestino st per prendere una daily stupidotta
Ritratto di tramsi
27 giugno 2019 - 10:08
Non ho afferrato.
Ritratto di ForzaItalia
27 giugno 2019 - 11:32
Non è più molto divertente da guidare, il retrotreno è piuttosto piantato e non ci si può più giocare come un tempo, non c'è il differenziale autobloccante e l'elettronica anche nella modalità sport l'ho trovata ancora presente.
Ritratto di tramsi
27 giugno 2019 - 14:44
Guarda, io ce l'ho ed è quella attualmente in produzione. Nonostante sia la 5p, è un attimo fare scivolare il posteriore, anche con l'ESP attivo (si avverte nettamente il momento in cui comincia REPENTINAMENTE a derapare), e si guida LETTERALMENTE con l'acceleratore: apre e chiude le traiettorie con quel pedale! C'è anche un test su YouTube in pista: https://www.youtube.com/watch?v=_eaz4XVNrIs
Ritratto di ForzaItalia
28 giugno 2019 - 09:55
ho fatto un mille km sulla 5porte 192cv e non ho avuto sensazioni positive come sul fiestino (che però è anche manuale). mi è sembrata però molto comoda in modalità comfort, però non era quello che cercavo da quel segmento...
Ritratto di tramsi
1 luglio 2019 - 19:36
"Il fiestino" è soltanto manuale. Anche in modalità verde, con i cerchi da 18 (come la mia) il molleggio rimane granitico. Altro che "molto comoda", senti anche se passi su una moneta messa di piatto!
Pagine