Countryman, cresce ma resta "Mini"

3 marzo 2010

È la prima vettura del Costruttore inglese a superare i quattro metri di lunghezza, ad avere le quattro porte ed a offrire la trazione integrale. Sarà in vendita dal 18 settembre con prezzi a partire da 21.000 euro.

RIVOLUZIONE - Sembrava impossibile che la Porsche o la Ferrari si “convertissero” all'ibrido, ma è successo. E chi avrebbe mai detto che la Mini avrebbe realizzato una Suv? La Countryman, presentata ieri al Salone di Ginevra è infatti la Mini più grossa mai costruita, ha la trazione integrale (optional) e cinque porte. Lunga 409 cm e con un bagagliaio abbastanza capiente, questa Countryman non perde i tratti caratteristici della Casa: fari tondeggianti (anche se meno del solito), sbalzi contenuti, padiglione alto e mascherina trapezioidale.
 

Ginevra 2010 mini countryman
Per la Countryman ci sono le porte posteriori tradizionali e non "ad armadio" (solo sul lato passeggero) come sulla Clubman.
 

ANCHE 4X4 - La Countryman segue la stessa filosofia degli altri modelli. La Cooper e la One hanno una caratterizzazione estetica più “classica” mentre la Cooper S ha una presa d'aria aggiuntiva sopra la targa e i paraurti più pronunciati. Per la prima volta debutta sulla Mini la trazione integrale (denominata All4) che, attraverso un differenziale centrale elettroidraulico, montato vicino al differenziale posteriore, ripartisce continuamente la coppia motrice tra l’asse davanti e quello dietro. Costa circa 1.500 euro in più ed è disponibile solo per le Cooper D e S. Tra gli optional c'è anche la funzione elettronica di bloccaggio del differenziale dell’asse anteriore.

CLASSICA, DENTRO - La plancia della Countryman è simile per impostazione a quella della altre Mini, con il grande strumento circolare al centro della consolle che include anche lo schermo del sistema multimediale. Ma la verà novità è rappresentata da un binario che attraversa tutto l'abitacolo e su cui è possibile far scorrere alcuni oggetti tra i sedili anteriori e quelli posteriori. Un sistema simile a quello visto sulla Opel Meriva.

DIVERSE POTENZE - Per la Countryman sono disponibili motori a benzina e a gasolio. Il diesel della Mini One D Countryman è un 1.6 da 90 CV, mentre quello della Mini Cooper D Countryman è lo stesso, ma portato a 112 CV. Anche tra i benzina il motore è un 1.6 di cilindrata. In questo caso le potenze disponibili sono due: 98 e 122 CV. C'è poi la Mini Countryman più potente, la Cooper S, quella che monta il 1.6 turbo benzina da 184 CV rivisto per avere il sistema Valvetronic che controlla elettronicamente l'alzata delle valvole riducendo i consumi.
 

Ginevra 2010 mini countryman 16Ginevra 2010 mini countryman 13
La plancia della Mini Countryman è simile a quella delle altre versioni. Il bagagliaio ha una forma regolare e un doppio fondo.
 

A BOTTA CALDA - La nuova Mini Countryman farà di certo “storcere il naso” agli storici fan delle Mini: una Suv, per di più a cinque porte, rischia di snaturare un Marchio tradizionalmente legato alle auto da città. Anche la linea, vista dal vivo, risulta un po' tozza. In ogni caso la Countryman si candida ad essere la “Suv da città” (cosa che potrebbe rappresentare una contraddizione di termini) più modaiola del 2010. Rispetto alla citycar a 3 porte, dietro si sta più comodi (in due), ma il quinto posto è un optional (a costo zero).  Il bagagliaio cresce, ma resta di dimensioni modeste. Però, si può guadagnare qualche prezioso centimetro avanzando i sedili posteriori scorrevoli.

VIDEO
Mini Countryman
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
44
45
24
16
55
VOTO MEDIO
3,0
3.038045
184


Aggiungi un commento
Ritratto di Montanelli
3 marzo 2010 - 10:19
Credo se ne vedranno parecchie, a dispetto del nome, piacerà molto alle country-women per fare shopping in via Montenapoleone.
Ritratto di giuggio
3 marzo 2010 - 10:38
dite che farà storcere il naso agli storici fans della mini. Ma quali sono, quelli della mini vera o quelli della replica figlia solo e soltanto del marketing, nata negli anni 2000? boh... Comunque, secondo me , anche questa grossa Mini (grossa Mini?!? mah! dove siamo arrivati!) piacerà: la linea non è male, è ben fatta e costa un botto. Giusto il commento di Montanelli, e a Montenapoleone aggiungo anche Cortina
Ritratto di Sprint105
3 marzo 2010 - 10:38
mi rendo conto di quanto sia difficile interpretare una Mini in chiave crossover. Tutto sommato guardando le foto non sembra brutta, però snatura il concetto stesso di Mini, facendo somigliare la nuova macchina a una caricatura gonfiata dell'originale. Non sono così sicuro che farà breccia nel cuore dei modaioli
Ritratto di zot
3 marzo 2010 - 10:42
Più aggressiva, ma elegante: per me piacerà
Ritratto di Zack TS
3 marzo 2010 - 10:45
1
a me non piace per niente....per non parlare dei soliti prezzi stratosferici delle mini...che se la comprino i facoltosi "modaioli"
Ritratto di bravehearth
3 marzo 2010 - 11:44
Io questo lo chiamo tradimento. La vecchia Mini era veramente mini. Ora si stanno allargando, in tutti i sensi. A furia di cercare soluzioni fighette stanno snaturando il marchio. Un po' come ha fatto la Jaguar ai tempi della X-type SW
Ritratto di apm
3 marzo 2010 - 13:12
quelli della bmw sono semplicemente furbi, prendono il motore bmw, lo montano su un catorcio e vendono il tutto a 20mila euro usando come scusa il ritorno di mini, e sapendo che andrà di moda continuano a fare altrettani modelli cel caspio, tanto c'è la gente con i soldi che gli escono dalle orecchie che si compra sto schifo dicendo "tanto piace alle ragazze, e poi si chiama mini"... mi rifiuto di credere che c'è gente che comprerà sta country-cosa
Ritratto di El bocia
3 marzo 2010 - 13:48
Un bel giocattolino...come sempre non mancano i soliti commenti "catorcio bmw", "auto di moda" di utenti che pensano solo e denigrare i prodotti perchè sono costosi...la mini è una bella macchina, può piacere o meno ma se te la regalassero vorrei proprio vedere quanto ci sputeresti sopra.
Ritratto di apm
3 marzo 2010 - 14:01
ma infatti io dico che per la qualità e la funzionalità della mini, 17 mila euro (per la ray) sono un furto a tutti gli effetti, considerando che con la ray c'è un motore del cavolo, motore che nelle altre versioni è l'unica cosa decente che ha... Non dico di regalarla, ma almeno abbassare quel prezzo di 2/3 mila euro mi sembra più che giusto, moda o no. Però la bmw fa benissimo a tenerlo alto, perchè come ho detto prima, tanto la gente ce li spende tutti quei soldi, fregandosene che quello che sta comprando vale molto di meno e quindi la bmw ci guadagna e basta, tutto sul marchio mini, anche se ormai rovinato
Ritratto di apm
3 marzo 2010 - 14:59
la sedici però non vuole sembrare una suv e basta, la sedici in fuoristrada se la cava benino, sugli sterrati almeno, questa mini me la immagino che alla prima buca parte tutto il paraurti. e se uno abita in campagna e serve una macchina piccola, si compra la panda 4x4 e non ste cose qua, e se sta attento alla moda, se ne sbatte anche di questa e si compra una ford kuga, o una tiguan, costano di più ma almeno la qualità e le doti in fuoristrada ci sono
Pagine