NEWS

Le Mini potrebbero essere prodotte anche in Olanda

28 giugno 2012

Sono in corso le trattative che dovrebbero portare lo stabilimento NedCar di Born, in Olanda, a produrre le Mini. La BMW, a cui fa capo la Mini, non è interessata ad acquistare la fabbrica, ma potrebbe chiedere che produca la Mini per conto suo.

MINI ALL’OLANDESE - Da mesi circola la notizia dell’interesse della BMW per produrre la Mini nello stabilimento NedCar di Born, nella regione olandese del Limburgo. In particolare la voce è nata quando la Mistubishi (che detiene la proprietà della NedCar) a febbraio ha comunicato che a fine anno cesserà la produzione della Colt, al momento l’unico modello prodotto nel suddetto impianto, e che non è prevista nessuna altra produzione alternativa. 

ASSOLUTAMENTE NO - La BMW ha però sempre smentito la cosa, forse giocando sull’equivoco tra acquisto della fabbrica e produzione nella stessa. Ora, finalmente l’ipotesi ha trovato una sua nuova veste, questa volta non smentita dai vertici BMW. Le linee di Born verrebbero usate per produrre le Mini, senza però che la fabbrica diventi proprietà della BMW.

MINI DAL 2014 - Considerando il tempo necessario per smantellare tutto ciò che riguarda la produzione delle Colt, ed equipaggiare le linee con quanto serve per fabbricare le Mini, si prevede che la prima Mini possa essere pronta nel 2014. E in questo caso la cosa non è in contraddizione con le affermazioni dei portavoce BMW; essi infatti hanno sempre negato l’intenzione di comprare lo stabilimento. Ciò perché le Mini sarebbero fabbricate dalla NedCar “per conto” della BMW. 

TERZA PARTE - La notizia è stata diffusa dal quotidiano locale olandese Dagblad De Limburger e successivamente la BMW ha finalmente ammesso che sono in corso trattative con questo obiettivo. Nella operazione entrerebbe anche la casa olandese produttrice di bus VDL Groep di Eindhoven, che si è dichiarata interessata a subentrare alla Mitsubishi nella proprietà NedCar, qualora la stessa avesse trovato delle commesse importanti da parte di altre case automobilistiche. L’ipotesi BMW-Mini ha dunque le carte in regola per poter far andare al loro posto tutti i tasselli. Da notare che l’intera vicenda è seguita e gestita dal governo attraverso il ministro dell’industria. La fabbrica di Born occupa 1.500 persone, e negli anni passati ha prodotto modelli per diversi marchi, ma principalmente per la Mitsubishi, per la Smart (FourFour).

> I prezzi aggiornati delle Mini

Aggiungi un commento
Ritratto di mustang54
28 giugno 2012 - 16:23
2
LA mini POTREBBERO??
Ritratto di MatteFonta92
28 giugno 2012 - 16:28
3
Già... capisco scrivere gli articoli in fretta perché devono essere pubblicati, ma che almeno rileggessero ciò che scrivono... sennò ci fanno delle figure di... nutella.
Ritratto di osmica
28 giugno 2012 - 16:36
Ma usando il correttore di word non fai questi errori... :)
Ritratto di osmica
28 giugno 2012 - 16:29
La E di Otranto
Ritratto di mustang54
28 giugno 2012 - 16:52
2
sei un mostro, osmica :)
Ritratto di MatteFonta92
28 giugno 2012 - 16:31
3
Dovunque le producano, le Mini a me continueranno a non piacere. Soprattutto per il loro prezzo esorbitante, che non è assolutamente quello giusto per il tipo di auto. Ma anche la 500 da questo punto di vista non è messa bene, anche se non è a questi livelli (per fortuna).
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
28 giugno 2012 - 17:06
Il commento è stato rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di MatteFonta92
28 giugno 2012 - 17:56
3
Eh, già... non si può tenere una Mini come unica auto di famiglia, di solito la si compra come 2° o addirittura 3° macchina, ma solo per togliersi uno sfizio, non certo per la sua utilità (dentro è davvero... mini).
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
28 giugno 2012 - 17:58
Il commento è stato rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di fabri99
28 giugno 2012 - 17:12
4
E' a livelli Mini: è più piccola ma meno costosa, ma comunque costosissima per il segmento di appartenenza. Ciao ;)
Pagine