NEWS

Mitsubishi Pajero: tre milioni le unità prodotte

15 dicembre 2014

Dal 1982 ad oggi tante sono le Mitsubishi Pajero giunte sul mercato, il che ne fa una delle fuoristrada più diffuse.

Mitsubishi Pajero: tre milioni le unità prodotte
SOLO QUATTRO SERIE - Sono tre milioni le Mitsubishi Pajero prodotte nel mondo, un traguardo di rilievo per un modello nato come fuoristrada puro più di trent'anni fa e che nel corso degli anni ha avuto soltanto quattro serie. L'ultima risale all'ormai lontano 2006 e, sebbene sia stata aggiornata, ormai necessita di un'erede per competere in un mercato competitivo come quello delle fuoristrada. La nuova generazione potrebbe arrivare tempi non troppo lunghi andando a proseguire una lunga tradizione che pochi modelli possono vantare. 
 
 
NATA 4X4 PURA - Esposta per la prima volta al Salone di Tokyo del 1981, la Mitsubishi Pajero (foto qui sopra, che su altri mercati si chiama anche Shogun o Montero) segna la nuova era della casa dei tre diamenti nel mondo del 4x4, settore nel quale era presente dal 1936 con la PX 33 Torpedo, prima integrale di un marchio giapponese. Con la fuoristrada prodotta nello stabilimento di Gifu, in Giappone, a partire dal 1982 la Mitsubishi entra nell'elite dei produttori di questo genere di vetture. La costruzione è di tipo tradizionale per quei tempi, con telaio a longheroni e traverse, sospensioni a ponte rigido con balestre nel retrotreno, trazione posteriore con anteriore inseribile, differenziale posteriore autobloccante e riduttore a 2 rapporti. Le linee della carrozzeria a 3 o 5 porte sono squadrate e i motori, a benzina e a gasolio, pensati per resistere alle avventure nei deserti o nelle foreste tropicali. Negli Anni 80 le fuoristrada diventano di monda e la Pajero conosce una stagione di forte espansione anche in Italia. 
 
 
SUPER SELECT 4WD - La seconda serie della Mitsubishi Pajero arriva nel 1991 (foto qui sopra) e porta a un salto in avanti in termini di comfort e tecnologia impiegata, in particolare per il debutto della trasmissione Super Select 4WD, rivoluzionaria per l'epoca. Tra le novità ci sono anche i motori diesel con intercooler, il cambio automatico, l'ABS e l'airbag, nonché le sospensioni regolabili elettricamente per le versioni top di gamma. Della seconda serie è pure la prima Evolution, versione pensata per le competizioni, che nel corso degli anni collezionerà un palmares invidiale, comprese le 12 vittorie nel Dakar Rally e le quattro coppe del mondo FIA Cross Country Rallies. 
 
 
ARRIVA L'ELETTRONICA - Nel 1999 la terza generazione della Mitsubishi Pajero (foto qui sopra) può contare su un design più aggressivo e l'impiego massiccio dell'elettronica, utilizzata anche per il controllo della trazione. Novità importanti sono la trasmissione SS4-II, evoluzione della precedente, e il debutto sotto il cofano di unità a iniezione diretta: la 3.2 DI-D a gasolio con 16 valvole e 160 CV e il 3.5 GDI a benzina, un V6 da 200 CV. Il resto è storia attuale con il debutto nel 2006 della quarta generazione ancora oggi presente nelle concessionarie che, malgrado l'anzianità, continua a riscuotere un certo interesse, tanto da segnare un +29% nelle vendite europee dei primi 11 mesi del 2014. L'edizione 2015 (nella foto più in alto) è stata leggermente ristilizzata e può contare su un frontale più "importante".
 

La quarta generazione risale al 2006.
Mitsubishi Pajero
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
20
25
26
12
7
VOTO MEDIO
3,4
3.433335
90
Aggiungi un commento
Ritratto di cris25
15 dicembre 2014 - 22:56
1
ma ora il modello attuale risulta molto datato e necessita assolutamente un'erede...
Ritratto di mustang54
16 dicembre 2014 - 00:27
2
e' una SHOGUN, data la targa britannica...Comunque che sia Pajero o Shogun o Montero, rimane uno dei fuoristrada piu' moderni, e sarebbe un'offesa definirlo SUV: marce ridotte, 6 bulloni a ruota, differenziale autobloccante...
Ritratto di Fr4ncesco
16 dicembre 2014 - 01:52
Quando si parla di regine del fuoristrada non si può che pensare anche al Pajero, quindi un successo meritatissimo, con l'auspicio che la Mitsubishi con i prossimi modelli rimanga fedele alla tradizione e non lo faccia contaminare dalle inutili mode.
Ritratto di PongoII
16 dicembre 2014 - 09:11
7
In "Ditta" ne abbiamo uno, 3.2, credo del 98, quindi dovrebbe essere seconda serie, in configurazione 7 posti. Unica pecca, i consumi, dovuto anche al fatto che essendo "aziendale" chi la guida spesso usa il 4x4 anche in città... La reputo una gran macchina ed il fatto che in più di 30 anni abbiano prodotto solo 4 serie, probabilmente solo per gli aggiornamenti tecnici e, parzialmente, stilistici, credo sia un indice di buon prodotto.
Ritratto di M93
16 dicembre 2014 - 09:43
Un'istituzione nel settore delle (poche) fuoristrada dure e pure rimaste attualmente sul mercato e i riscontri commerciali non possono far altro che confermare il duraturo successo del Pajero (Shogun o Montero, a seconda dei mercati). Mi unisco a Fr4ncesco nell'auspicare che, con le prossime generazioni, questo prodotto non venga snaturato e banalizzato, come già accaduto con altre vetture.
Ritratto di alex_rm
16 dicembre 2014 - 12:10
Una delle ultime vere fuoristrada, Mi piace anche se andrebbe aggiornata,come hanno fatto toyota e nissan con i loro fuoristrada(che oramai non vengono più importati in Italia).
Ritratto di Fojone
16 dicembre 2014 - 13:18
e non mi delude mai! con lui si può affrontare qualsiasi terreno: neve, ghiaccio, fango, fuoristrada molto impegnativo ma anche strade di città e autostrade. in certe occasioni fa anche la parte del trattore: tirando letteralmente fuori dai guai e dai fossi auto e furgoni. purtroppo però è in grado di far sparire un pieno di gasolio in men che non si dica!:( la terza serie ha già perso parecchi punti rispetto alla seconda (giudizio non solo mio ma anche di parecchi altri appassionati di questo mezzo) speriamo che con la futura quarta serie recuperino un po...
Ritratto di Mattia Bertero
16 dicembre 2014 - 17:44
3
Se si pensa al fuoristrada come si deve, uno dei primi pensieri lo si regala al Pajero. Ha fatto la storia dell'automobilismo fuoristrada. Con gli anni si è un po' addolcita ma è ancora una delle poche in commercio attualmente che affronta la terra in maniera eccelsa. Come hanno già detto in molti bisognerebbe produrre una nuova serie senza che si snaturi la sua vera natura (come invece non ha fatto la Suzuki con il Vitara nuovo che l'ha ridotta ad un SUV come tutti gli altri esistenti in commercio purtroppo).
Ritratto di emanuel99
6 aprile 2015 - 22:16
Una delle migliori fuoristrada del mercato...speriamo sia bella e ottima quanto questa l erede