NEWS

Musk (Tesla): “Guidare sarà illegale”

18 marzo 2015

Il fondatore della Tesla immagina che un giorno, quando tutte le auto saranno a guida autonoma, l'intervento dell'uomo non sarà permesso.

Musk (Tesla): “Guidare sarà illegale”
PARLA IL GURU - Di sicuro imprenditore, altrettanto certamente proiettato al futuro, talvolta visionario tanto nell'accezione positiva quanto in quella maggiormente deteriore: nulla si può dire di Elon Musk (foto sopra), il signor Tesla, tranne che non sappia far parlare di sé. Stavolta ha aperto una conferenza nel cuore della Silicon Valley, dedicata ai processori grafici, e ha sciorinato la propria visione del futuro: “Gli esseri umani alla guida di un'automobile credo che in futuro saranno illegali”. Insomma, la via della guida autonoma è, per Musk, già tracciata.
 
TI GUIDO IO - Al suo fianco c'era l'amministratore delegato di Nvidia, Jen-Hsung Huang: la sua azienda è tra i maggiori produttori di chip, e non è un caso che abbia presentato Nvidia Drive PX, un ambiente di sviluppo per programmare due chip Tegra X1, che si interfaccia con 12 videocamere in alta definizione capaci di registrare fino a 184 fotogrammi al secondo (la visione cinematografica ne prevede 25) e permette all'auto su cui è installato di rilevare persone, ciclisti, segnali stradali e ogni altro dato proveniente dalla strada. Insomma, un possibile “braccio armato” per l'auto del futuro secondo Elon Musk.
 
L'UOMO È L'ANELLO DEBOLE - Tra le frasi di Musk,  “È molto pericoloso pensare di avere un essere umano alla guida di un'automobile di due tonnellate. I computer faranno sicuramente un miglior lavoro rispetto a chiunque di noi si trovi alla guida”. Per chi ama la fantascienza, il piatto è ricco; per chi è appassionato di auto, anche. Il fondatore della Tesla si immagina un futuro nel quale, vista la maggiore e intrinseca sicurezza delle auto a guida autonoma, che rispettano alla lettera le regole della strada e del codice, zeppe di sensori e telecamere per vedere anche al buio e oltre gli incroci, sarà il legislatore a proibire l'intervento umano visto come un elemento “disturbatore” di tanta perfezione. È chiaro che si parla di un futuro abbastanza remoto, diciamo da qui a oltre 20 anni. Un tema di discussione che appassiona e che non mancherà di suscitare dubbi e polemiche.




Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
18 marzo 2015 - 20:05
2
I legislatori stessi poi saranno sostituiti dai computer, sicuramente più obiettivi e neutrali rispetto agli esseri umani ;)
Ritratto di Andrea Ford
20 marzo 2015 - 12:46
Dove una rete di computer globale chiamata Skynet assumera' autocoscienza per dominare il mondo facendo partire testate nucleari e distruggendo l'intera razza umana. Nel 1984 sembrava davvero fantascienza e sempre nel franchise di Terminator questo accade nel terzo capitolo (o meglio sarebbe già accaduto in quanto tale film è ambientato nel 2004) ma in virtù di ciò che sta accadendo oggi mi sembra sempre più realistico e meno fantascientifico.
Ritratto di Fr4ncesco
20 marzo 2015 - 13:58
2
Alla fine cosa cambia da Terminator? Anche in ambito militare l'intelligenza artificiale sta facendo progressi e se vedi le tecnologie che usavano prima dell'inizio della fine (quello ambientato nel 2004) sono quelle che usiamo nella realtà attuale. Registi ed autori di film e libri di fantascienza spesso non fanno altro che immaginare lo sviluppo scientifico nel peggiore dei casi e se in Terminator togliamo il viaggio nel tempo (scientificamente è provato che si può viaggiare solo nel futuro ma è impossibile tornare indietro) e abbastanza realistico...
Ritratto di cicciononno
18 marzo 2015 - 20:06
Bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla
Ritratto di Fojone
18 marzo 2015 - 21:16
scrivete una marea di commenti stupidi e ottusi... mi diverto a guidare...piuttosto vado in taxi... non mi fido dei computer....
Ritratto di Mattia Bertero
18 marzo 2015 - 22:57
3
A me piace guidare e non significa andare forte, parlo di piacere di guida. Ti sembra una cosa stupida??
Ritratto di osmica
18 marzo 2015 - 23:30
Ma forse per 5.000km/anno, il resto sono spostamenti necessari che ne farei a meno. Ore perse a guidare. Ore di guida che ti stancano (e per come guidano gli altri, ore stressanti). A me pare piu' "stupido" sostenere commenti dove si scrive "si al piacere di guida, io guido bene, a morte i computer", quando si sa che un computre cometerebbe meno infrazioni e meno incidenti. Del resto chi scrive (non parlo di te), non e' tra le 10 persone che ogni giorno muoiono sulle strade italiane.
Ritratto di Fojone
19 marzo 2015 - 00:00
ma non per questo pretendo che si torni tutti a spostarsi a cavallo e si abbandonino le auto.... allo stesso modo a te piace guidare ma non puoi pretendere che il progresso si fermi e le auto non cambino radicalmente. il futuro sarà come dice questo signore: l'uomo non guiderà più! se non per hobby in luoghi appositamente riservati a questo...
Ritratto di elakos
19 marzo 2015 - 01:21
bene immagina che da domani ti ci potrai solo sedere, e che sarà guidato dal processore del tuo telefono. Tu non potrai più guidarlo, perchè saresti potenzialmente pericoloso. Ti piacerebbe? Il passo successivo: perchè essere amministrati da uomini? se delegassimo tutto ad un computer non sarebbe tutto migliore? se al posto di un giudice avessimo 1.000 processori intel non sarebbe meglio? magari con qualche algoritmo che garantirebbe giustizia sociale? e già che ci siamo, perchè non essere governati direttamente da qualche computer, visto che potremmo programmarli per fare sempre le giuste scelte? ma se ci pensiamo...perchè essere educati da una madre e un padre umani? sono umani e come tali imperfetti, potrebbero commettere errori, magari potrebbero impazzire e ucciderci, come accade a volte, quindi perchè non farci allevare da un bel "emilio robot" in versione bambinaia, programmato per essere giusto e inflessibile, così tanto per stare sicuri? Sveglia pecoreeeee!! di questo passo ogni azione umana sarà delegata ad una macchina prima o poi, e di questo passo perderete la cosa più preziosa che avete e si chiama "LIBERTA'" una parola che l'uomo moderno crede ormai scontata, vuota e priva di significato. Ricordatevi che essere umani ed essere liberi comprende anche la libertà di sbagliare, altrimenti tanto vale andarcene tutti in cella come "potenziali criminali in quanto esseri umani".
Ritratto di osmica
19 marzo 2015 - 11:02
Liberta' di guidare disattenti, liberta' di guidare oltre i limiti, liberta' di guidare in modo pericoloso, liberta' di guidare con i figli sparsi per l'abitacolo senza seggiolini ne cinture! Liberta' di uccidere qualcuno a causa di tutti gli incidenti che la gente effettua ogni giorno.
Pagine