Nissan Note atto secondo

18 febbraio 2013

La nuova Nissan Note ha un design dinamico e un corredo tecnologico di primo piano per sfondare anche in Europa.

Nissan Note atto secondo

FIGLIA DELLA INVITATION - La Nissan presenterà al Salone di Ginevra la nuova Note, la piccola monovolume prodotta a Sunderland, in Inghilterra. Ispirata al design della concept car Invitation, la Note “europea” si distingue dalle versioni vendute in altri mercati per alcuni elementi del frontale e per gli specchietti retrovisori con indicatori di direzione integrati. Nata sulla piattaforma modulare V della Nissan, è caratterizzata da passo lungo e sbalzi ridotti. Se la zona anteriore è dominata dai gruppi ottici “ad incastro” nella griglia, nella vista laterale cattura l’occhio la cosiddetta “Squash Line” che aggiunge dinamismo alla fiancata. Per chi ricerca un look più sportivo è disponibile il Dynamic Styling Pack che include finiture nere per gruppi ottici e mascherina oltre a paraurti con prese d’aria maggiorate.

TELECAMERE PER IL PARCHEGGIO - Gli interni della Nissan Note sono stati studiati per offrire la massima versatilità d’uso. La seduta posteriore scorrevole permette di privilegiare lo spazio per i bagagli o quello per le gambe dei passeggeri. La strumentazione integra due indicatori che mostrano lo stile di guida adottato, uno aiuta a dosare la forza sul pedale dell’acceleratore, l’altro riporta i consumi in tempo reale. Disponibile l’ultima versione del sistema di navigazione Nissan Connect con schermo da 5,8 pollici touchscreen e funzione Around View Monitor. Il sistema, che ha debuttato sulla Qashqai, utilizza quattro telecamere per mostrare un’immagine della vettura dell’alto aiutando il conducente nelle manovre di parcheggio. 
 
 
TRE LE OPZIONI - Quanto alla gamma motori, la Nissan Note sarà disponibile al lancio con due benzina a tre cilindri e un diesel quattro cilindri. L’entry level è rappresentato dal 1.2 da 80 CV e 110 Nm di coppia che, stando a quanto dichiarato, consente alla Note di percorrere 21,2 km con un litro di carburante. Il 1.2 DIG-S (anche con cambio CVT) eroga 98 CV, dispone di 142 Nm di coppia e promette consumi ancor più bassi: 23,2 Km con un litro. L’unica unità a gasolio è il 1.5 turbodiesel da 90 CV che dichiara un consumo di 3,6 litri per 100 km, pari a 27,7 km con un litro di carburante. La versione europea della Note può contare su settaggi specifici del telaio, sospensioni e servosterzo. 
 
 
ATTENTA ALLA SICUREZZA - Tre gli allestimenti della Nissan Note: Visia, Acenta e Tekna. Di serie su tutte le versioni il sitema start&stop, 6 airbag e il cruise control. L’Acenta aggiunge “clima”, Bluetooth e alzacristalli elettrici posteriori mentre il più ricco Tekna comprende il Nissan Connect con Around View Monitor, ingresso senza chiave, parte dei rivestimenti in pelle e il pacchetto Safety Shild. Quest’ultimo integra tre funzioni: monitoraggio dell’angolo cieco, controllo della corsia di marcia e telecamera posteriore di parcheggio che rileva oggetti in movimento. La produzione della nuova Note inizierà in estate con le prime consegne previste per l’autunno a seconda dei mercati specifici.

 

VIDEO
Nissan Note
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
34
40
65
31
32
VOTO MEDIO
3,1
3.064355
202
Aggiungi un commento
Ritratto di clips12
18 febbraio 2013 - 12:59
A vederla in foto mi piace molto, ma il giudizio definitivo va dato di persona, l'unico motore adatto mi sembra il 1.5 a gasolio per il momento
Ritratto di prinz4ever
18 febbraio 2013 - 13:39
3
rispetto alla vecchia, pur somigliando molto alla jazz, ha una sua personalita' e almeno cosi' in foto e' piacevole. Anche gli interni non sono male. Da vedere, provare e toccare.
Ritratto di bigshaft
18 febbraio 2013 - 13:44
...ricordano la nuova Yaris, senza infamia e senza lode.
Ritratto di juvefc87
18 febbraio 2013 - 13:58
l'anteriore con mascheirna e e luci molto aggressive, il resto sa troppo di toyota quindi giapponese
Ritratto di MaCiao5
18 febbraio 2013 - 14:09
3
mentre il retro non mi piace...
Ritratto di bugatti veyron
18 febbraio 2013 - 15:08
nulla di speciale ma nel complesso è carina anche la produzione della 500 per l'america potrebbe spostarsi in Polonia per ovviare alla sovracapacità produttiva http://supercarandco.blogspot.it/2013/02/anche-la-500-per-gli-usa-prodotta-in.html
Ritratto di Zack TS
18 febbraio 2013 - 15:13
1
ricorda un po la toyota verso-s, comunque è una di quelle macchine pratiche e funzionali, non c'è bisogno di soffermarsi molto sulla linea
Ritratto di gilrabbit
18 febbraio 2013 - 16:17
Da quando sono entrati in orbita Renaultt non producono più nulla di nuovo ne di innovativo quindi perchè comprare questa macchina che tra l'altro sembra una simil coreana uscita male? Sicuramente la 500L gli prende una pista kilometrica!
Ritratto di Zack TS
18 febbraio 2013 - 17:27
1
ah quindi hai avuto l'opportunità di provarle entrambe, questa e la 500L. Mi potresti dire quali sono le differenze e quali sono le qualità della 500L che gli fanno prendere una pista chilometrica?
Ritratto di gilrabbit
20 febbraio 2013 - 13:36
e il mercato in merito alla Note 1^ serie ha già dato il suo responso e non sarà la 2^ a cambiare la musica. La 500L invece, stando a radiomercato, sta dando i suoi frutti e sarà l'auto di paragone nella sua categoria senza nulla togliere alla concorrenza probabilmente anche migliore. E' il vecchio concetto del mare e della pozzanghera. Affogarsi nel mare è normale mentre nelle pozzanghere serve solo a farsi prendere in giro dal prossimo!
Pagine