Nissan Micra, cittadina del mondo

2 marzo 2010

La quarta generazione della Nissan Micra abbandona il frontale con gli “occhioni da ranocchio” della terza serie per adottare uno stile più convenzionale. Sarà venduta in 160 Paesi: da noi arriverà a fine ottobre anche con motore 1.2 a tre cilindri.

AUTO MONDIALE - La nuova Micra sarà venduta in 160 Paesi e prodotta in quattro diversi stabilimenti. Basata su una nuova ossatura chiamata V, questa Micra non verrà costruita solo in Giappone e in Europa come avveniva per la vecchia serie, ma verrà prodotta anche in Tailandia, India, Messico e Cina. Secondo il direttore del design del marchio Nissan, Koji Nagano, la squadra che si è occupata di progettare la Micra si è concentrata su tre elementi fondamentali.

 

Ginevra 2010 nissan micra 05
Il frontale della Micra sfoggia un gran "sorriso", grazie alla grossa presa d'aria inferiore.

 

“Innanzi tutto”, spiega Nagano, “la clientela, che sarà ampia e internazionale: il prodotto deve quindi essere in grado di soddisfare esigenze trasversali e molto diverse fra loro. La seconda sfida stava nel mantenere eccellenti livelli di qualità, dentro e fuori. Se un’auto è compatta, non vuol dire che scenda a compromessi in termini di comfort o dotazioni, perché i clienti si aspettano sempre il meglio. Il terzo obiettivo”, conclude, “era creare una citycar che fosse al contempo ricercata ed elegante”.

 

Ginevra 2010 nissan micra 06
Osservandola di lato, si può notare come anche la nuova Micra abbia mantenuto una forma tondeggiante.

 

RESTA "PICCOLA" - La nuova Nissan Micra, al contrario di altre sue concorrenti, non crescerà molto in dimensioni. Lunga 378 cm, larga 166 e alta 153 cm, ha sbalzi ridottissimi con un passo di 245 cm. Parlando di aerodinamica, le scanalature sul tetto a forma di boomerang non sono solo decorative. Servono a ridurre la risonanza nell’abitacolo, migliorando il comfort acustico ad alta velocità. Inoltre la linea del tetto e il piccolo spoiler integrato minimizzano la resistenza all'aria, limitando consumi ed emissioni. Anche il sottoscocca, dichiara la Nissan, è stato ridisegnato per ridurre la resistenza all'aria e tenere la vettura più incollata al suolo.


A TRE CILINDRI
- La nuova Micra verrà proposta con diverse motorizzazioni, in base alle esigenze del mercato locale in cui verrà venduta. In Europa potrà montare il nuovo tre cilindri da 1.2 litri a benzina che dovrebbe garantire consumi ridotti  anche grazie al sistema di fasatura variabile delle valvole. Capace di erogare 80 CV con 108 Nm di coppia ha emissioni di 115 g/km di CO2, sarà disponibile dal debutto atteso per ottobre. Oltre al normale motore aspirato, la Nissan in un secondo tempo offrirà anche una versione 1.2 sovralimentata a iniezione diretta con sistema Start/Stop di serie che, secondo la Casa,  contribuisce ad abbassare le emissioni del 6% di anidride carbonica. Questo motore sarà in grado di erogare 98 CV e 142 Nm di coppia.

 

Ginevra 2010 nissan micra 11
Le plastiche della nuova Micra sono un po' povere, ma i comandi del clima racchiusi in un cerchio sono originali.

 

A BOTTA CALDA - La nuova Micra ha forme simpatiche e tondeggianti. Il muso sembra sorridere grazie alle grossa presa d'aria. Dentro, si apprezza la buona abitabilità anche sui sedili posteriori, ma salta all'occhio la non eccelsa qualità delle plastiche utilizzate per la plancia e per i pannelli porta. Un po' povero anche l'aspetto del cruscotto, nonostante il computer di bordo a cristalli liquidi. Originali, invece, i comandi del clima, tutti racchiusi in un cerchio.
 

VIDEO
Nissan Micra
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
1
1
1
0
VOTO MEDIO
3,0
3
3
Aggiungi un commento
Ritratto di totus
2 marzo 2010 - 18:02
è strana... ne bella ne brutta
Ritratto di TRIONFO BARTOLOMEO
2 marzo 2010 - 18:14
Esteticamente brutta...specialmente il posteriore, speriamo che sia migliorata nella tenuta di strada
Ritratto di tiger
2 marzo 2010 - 19:04
il posteriore è molto brutto
Ritratto di Oscar
2 marzo 2010 - 19:07
una mezza via (frontale poco originale) interni originali e belli, posteriore evoluzione del vecchio modello
Ritratto di autolog
2 marzo 2010 - 19:17
mah.... sembra un pò una versione migliorata della DR3, mi sa che nn venderà molto sto coso. Forse hanno voluto fare un prodotto un pò troppo internazionale, a furia di economie di scala si sono dimenticati di fare anche un'auto con una personalità definita.
Ritratto di Zack TS
2 marzo 2010 - 20:03
1
beh dai ha una linea simpatica ;-)....sicuramente è meglio scegliere una micra che comprarsi una DR3...speriamo che sia apprezzata qui in Italia :-)
Ritratto di Pasquale_62
2 marzo 2010 - 20:29
Mi piace di più quella attuale, molto originale e spaziosa. Questa NO !
Ritratto di tonino
2 marzo 2010 - 20:53
1
BRUTTA!!!!
Ritratto di El bocia
2 marzo 2010 - 21:09
è proprio brutta davanti...certo, assomiglia proprio ad una punto evo il frontale. Per il resto l' auto è simpatica anche con il colore verde...
Ritratto di Alessandro
2 marzo 2010 - 21:17
3,78cm...............Ormai ci si fa una city car.....Ed invece no è la proposta del segmento B di Nissan.....
Pagine