Le novità Lancia al Salone di Francoforte

2 settembre 2013

Modello 2014 per la Delta e nuova Voyager S sono le proposte principali della Lancia per la rassegna tedesca.

Le novità Lancia al Salone di Francoforte
MODELLI NOTI - Sono la nuova versione S della Voyager e la Delta model year 2014 le novità annunciate dalla Lancia per il suo stand al salone di Francoforte. Uno spazio a parte sarà poi riservato alla Lancia Ypsilon, per illustrare il suo approccio di modello di city car tutto giocato sul suo tono chic, e negli allestimenti già noti Elefantino e Momodesign S (qui per saperne di più). La nuova Lancia Voyager S sarà in vendita dal prossimo gennaio in tutti i mercati europei nelle versioni Silver, S e Platinum, con possibilità di scelta tra due motori: il turbodiesel 2.8 da 178 CV e il V6 3.6 a benzina Chrysler-Pentastar da 283 CV. La nuova Lancia Voyager S si riconosce dalla calandra che abbina parti cromate e parti in tinta nero lucido, oltre che per i cerchi in lega da 17" di nuova foggia. Nell’abitacolo vi sono rivestimenti inediti in tessuto e pelle nera.
 
BAGAGLI A SCOMPARSA - Ricca è la dotazione, comprendente cerchi in lega da 17", barre portatutto, sedili anteriori e posteriori rivestiti in pelle di alta qualità. Ma certamente l’elemento più notevole dell’abitacolo della Lancia Voyager S è il bagagliaio con il sistema Stow'n Go, di serie su tutta la gamma. Grazie alla struttura con cui è realizzato l’interno della vettura, sotto ai sedili della seconda e terza fila è stato ricavato un abbondante spazio per i bagagli. Il risultato è che il volume di carico massimo arriva a ben 4.100 litri. Per la versione top, la Platinum, è poi prevista del dispositivo che consente di abbattere tramite comando elettrico gli schienali dei sedili della terza fila. 
 
Nelle foto sopra la Lancia Delta 2014.
 
L’ASSISTENZA ELETTRONICA - L’equipaggiamento della Lancia Voyager S non trascura comunque il versante dei sistemi di assistenza alla guida e di sicurezza. La nuova Lancia Voyager S dispone del sistema di controllo della stabilità Esc, sei airbag, Cruise control, Blind spot e Cross Path detection e protezione attiva pedoni. E di serie è il dispositivo (Trailer Sway Damping) che gestisce la marcia dell’eventuale rimorchio, smorzando le eventuale insorgenza di sbandate. 
 
PEDALI REGOLABILI - Quanto al comfort di guida si può segnalare la regolazione elettrica della pedaliera e dei sedili, così da avere sempre la posizione di guida più agevole. Non manca una aggiornata dotazione di dispositivi per la connessione, ovviamente con il navigatore e il sistema di assistenza per i parcheggi.
 
 
INTERVENTI DI COLORE PER IL 2014 - Altra novità annunciata dalla Lancia per Francoforte è la Lancia Delta modello 2014, in vendita dal gennaio prossimo. Secondo la descrizione diffusa dalla Lancia, la Delta per il prossimo anno si distingue per le “minigonne e i paraurti verniciati nella stessa tinta della carrozzeria, oltre al doppio terminale di scarico cromato”. All'interno alcuni elementi sulla console centrale sono verniciati in nero lucido mentre altri sono in nero opaco.
 
TRE MOTORI  - La gamma della Lancia Delta 2014 varierà da paese a paese, ma la produzione prevede quattro versioni: Steel, Silver, Gold e la serie speciale “S by Momodesign”. I motori disponibili sono tre: 1.6 Multijet da 105 e 120 CV e 1.4 Turbo-Jet Gpl da 120 CV. Il cambio è manuale a 6 marce. Ai fini della sicurezza di guida, la Lancia per la Delta 2014 propone il sistema Absolute Handling System, che è una evoluzione dell'Esp per il controllo della vettura e della stabilità. Per il comfort di guida c’è invece il sistema di parcheggio semi-assistito Magic Parking che individua gli spazi adatti a parcheggiare l’auto e imposta la relativa manovra. 
 
La Lancia Voyager S.
 
ANCHE A GPL - Sul versante delle proposte “double face” (rispettose dell’ambiente ed economicamente convenienti) a Francoforte è prevista anche l’esposizione della Lancia Delta esposta a Ecochic Turbo Gpl, con motore bi-fuel 1.4 Turbo da 120 CV, con velocità massima di 195 km/h e accelerazione da 0 a 100 km/h in 9,8 secondi.
Lancia Delta
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
82
58
36
28
33
VOTO MEDIO
3,5
3.540085
237


Aggiungi un commento
Ritratto di stefbule
2 settembre 2013 - 19:08
11
che novità, forse fiat-lancia se non va al salone si risparmia la figura di vedersi snobbare lo stand, potrebbero portare anche la nuova versione del doblò già che ci sono, magari la concorrenza si spaventa e corre ai ripari... purtroppo il tempo passa....continua a passare...ma fiat-lancia per una scusa o per un'altra continua ad essere sempre un passo indietro, peccato
Ritratto di fabri99
2 settembre 2013 - 20:05
4
Ma non si vergognano...? Per Lancia, due "novità" al salone: sarebbero poche anche se fossero vere novità, invece sono due auto già viste, riviste e straviste... Davvero una tristezza infinita, sarà anche un mercato stagnante, ma il fatto che Fiat lasci morire così questi marchi, Alfa e Lancia, è davvero inaccettabile... Vergogna, veramente, e poi dovremmo comprare italiano... Saluti!
Ritratto di anthomino
3 settembre 2013 - 10:48
D'altronde Marchionne ha ben chiarito che per salvare l'azienda a suo avviso la giusta strategia è: meno costi e niente investimenti. I risultati si vedono tutti. La Lancia è morta, dopo aver distrutto anche l'Autobianchi e l'Innocenti. Voyager e Flavia sono un insulto alla tradizione ed infatti l'azienda ci perde visto che vendono pressochè zero. E pensare che avrebbe potuto essere più forte come l'AUDI, che 25 anni or sono non era nessuno rispetto alla storia della Lancia.
Ritratto di fabri99
3 settembre 2013 - 13:44
4
Marchionne ha deciso così, perciò mentre si occupa dei marchi di gran lusso e dell'America, ci lascia marcire marchi gloriosi quali Alfa e Lancia... Va beh, contenti loro.. Lancia per me è già morta da anni... Ciao!
Ritratto di anthomino
3 settembre 2013 - 14:58
non contenti loro. perchè finchè c'è stato da mungere la cash caw l'hanno fatto alla grande, prendendo anche un mucchio di soldi pubblici per creare nuovi stabilimenti o facendosi regalare l'alfaromeo. Quando c'è stato da far valere il rischio imprenditoriale si sono tirati indietro lasciano appese migliaia di lavoratori.
Ritratto di fabri99
3 settembre 2013 - 19:28
4
Intendevo dire contenti loro se vogliono sprecare un marchio dal potenziale così alto come Lancia e Alfa, non per lo sprecare i nostri soldi... Su quello sono d'accordo con te, sia chiaro... Ciao!
Ritratto di wesker8719
2 settembre 2013 - 20:16
sono in attesa di capire l'utilità di uno stand lancia a francoforte !!
Ritratto di napolmen
2 settembre 2013 - 20:46
perche' capisci di auto? solo il vojager ne' vale la pensa dato che e' un must globale (il piu' venduto al mondo)
Ritratto di wesker8719
2 settembre 2013 - 21:00
si quello chrysler ,quello lanca non se lo c.g.a nessuno , poi non usare parole di cui non conosci il significato capozzi
Ritratto di osmica
2 settembre 2013 - 23:27
E meno male che nel passaggio Chrysler-Lancia ha mantenuto la stessa denominazione...
Pagine