NEWS

“La Nuova Fiat 500 convertirà molti all’elettrico” 

Pubblicato 04 marzo 2020

Nella presentazione a Milano della Nuova 500, il capo della Fiat, Olivier Francois, promette di conquistare con la citycar 100% elettrica anche chi non ha mai pensato a un’auto a batteria.

“La Nuova Fiat 500 convertirà molti all’elettrico” 

A MILANO, ALL’INSEGNA DELL’OTTIMISMO - La presentazione ufficiale della Fiat Nuova 500 (che descriviamo qui e qui) era prevista al Salone di Ginevra. Ma, con l’annullamento della kermesse svizzera a causa del coronavirus, l’evento è stato spostato a Milano. Lo spiega Olivier Francois, il numero uno del marchio Fiat: “Non c’è il Salone di Ginevra, ma noi non potevamo rinviare un lancio tanto importante. Così abbiamo deciso di farlo in Italia, la casa della Nuova 500, che viene prodotta a Torino. Oggi, però, siamo a Milano, una città che è il simbolo dello stile e del lusso, perché in questo momento difficile vogliamo trasmettere energia e ottimismo, come riuscì alla 500 nel dopoguerra, e poi ancora nel 2007. Lo vogliamo fare di nuovo, con l’obiettivo di compiere una rivoluzione ecologica.”  

LO SPOT CON DI CAPRIO - Francois ricorda poi che, dal 2007 e senza flessioni, la Fiat 500 “è stata un grande successo commerciale”. Le vendite in Europa sono sempre state vicine alle 200.000 unità all’anno. E un primo passo nei confronti di una maggiore attenzione all’ambiente è già stato fatto con il recente lancio della 1.0 ibrida. Proprio per mettere l’accento sulle doti ecologiche della Nuova 500, il testimonial sarà l’attore hollywoodiano Leonardo Di Caprio, noto attivista ambientale. Lo slogan chiede se “Credi nella reincarnazione”. Una reincarnazione di un modello che, “se vogliamo preservare il pianeta”, deve essere elettrica. La Fiat 500, nelle parole di Francois, “ispira il cambiamento fin dal 1957”. E ora vuole accelerare il passaggio alle elettriche “con la sua bellezza”, che convincerà anche chi non ha mai pensato a un’auto a batteria. 

400 KM CON UN  PIENO DI CORRENTE - “Elettrica fin dall’inizio, è un’auto completamente nuova, disegnata per tutto il decennio a venire. Ha 320 km di autonomia media nel ciclo WLTP, e soprattutto ben 400 km in città. E comunque c’è la modalità di guida Sherpa, che gestisce il funzionamento in modo da arrivare fino al punto di ricarica anche quando la batteria è quasi a zero”. Non mancano la ricarica veloce (trovando la giusta colonnina bastano 5 minuti per aumentare di 50 km l’autonomia disponibile), la guida semiautonoma di livello 2 e un nuovo infotainment, veloce e connesso. E poi, se servisse qualcosa di diverso da una citycar elettrica, si potrà anche scegliere un’altra auto del gruppo FCA, dalle sportive a quelle più adatte ai viaggi, noleggiandola per il periodo che serve tramite una app.

MOLTO CURATA - “Più lunga, larga e spaziosa di prima, la Fiat Nuova 500 ha più presenza ma mantiene in tutto le forme della 500”, continua Francois. Anche dentro, con linee semplici, eleganti, e con la cura che si estende fin nei particolari. “Guardate questo portachiavi disegnato come se fosse una di quelle piccole pietre che si trovano sulle spiaggia, levigata dalle onde.”

TRE ESEMPLARI UNICI - La produzione di quest’anno sarà limitata, e infatti si partirà con un’edizione chiamata La Prima: cabriolet, full optional e numerata. La prenotazione avviene sul sito www.fiat.com, con un deposito di 500 euro. E poi, conclude Francois, “abbiamo fatto realizzare tre esemplari unici, tre capolavori”, ad altrettanti rappresentanti dello stile e dell’italianità. La Fiat Nuova 500 targata Armani punta sull’eleganza, con un rivestimento esterno che ricorda la stoffa e interni in legno riciclato; quella di Kartell sulla creatività (rivestimenti in nylon ricavato dalle plastiche recuperate dagli oceani e tinta esterna blu) e infine la versione marchiata Bulgari ha una verniciatura che contiene polvere d’oro e un abitacolo coloratissimo.

Fiat Nuova 500
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
107
27
13
6
24
VOTO MEDIO
4,1
4.056495
177




Aggiungi un commento
Ritratto di tramsi
4 marzo 2020 - 19:09
Aggiungerei "benestanti" immediatamente dopo "molti".
Ritratto di BioHazard
4 marzo 2020 - 19:51
Con gli incentivi questa full-optional, la più cara, a Milano verrà a costare 24.000€ e a Parigi 26.000€. E potrai accedere in tutte le zone delle città. Poi stiamo parlando della launch edition cabrio con 320km di autonomia e wallbox inclusa, le altre costeranno anche 10.000€ in meno... Non è un'auto per tutti ma 24000€ non sono da sceicchi... Tra qualche mese presentano pure le versioni berlina con le porte dietro, con meno accessori e batterie più piccole a prezzi molto più bassi.
Ritratto di BioHazard
4 marzo 2020 - 20:34
E quanto la vuoi pagare una cabrio elettrica con guida semiautonoma e interni rifinitissimi? Per spendere poco c'è la Dacia Sandero, questa al netto di incentivi costa come Abarth o Riva. E meno di ciofeche come Smart o Zoe. Versioni più economiche arriveranno ma tanto saranno ancora troppo per le tue tasche vuote.
Ritratto di neuropoli
4 marzo 2020 - 20:57
@BioHazard: ciofeca la Zoe? forse la vecchia Zoe si può paragonare a questa 500, perché la nuova è anni luce avanti.
Ritratto di BioHazard
4 marzo 2020 - 21:02
@neuropoli Ahahahah la Zoe non è quella macchina che ha le portiere degli anni 90?
Ritratto di tramsi
4 marzo 2020 - 21:15
L'ennesima cretinata, quando sono i fatti a parlare: la Zoe è il secondo modello più venduto dell'intero gruppo Renault (9.629 esemplari venduti nel solo mese di gennaio 2020!) - seconda soltanto alla Clio (17.354, giusto per capire le proporzioni) - ed è l'elettrica più venduta del continente. Vedremo i numeri della 500, a cui auguriamo il meglio, ma c'è poco da ridere.
Ritratto di tramsi
4 marzo 2020 - 20:37
Lasciamo perdere gli incentivi, di listino la 500 elettrica partirà dai 30.000 euro circa ovverosia da un prezzo analogo a quello delle 208 e Corsa elettriche, altrettanto nuove, con una batteria più capiente del 20% e ben più comode e versatili, oltre che di un segmento sopra. Non venitela a spacciare come affarone dell'ultima ora.
Ritratto di BioHazard
4 marzo 2020 - 20:55
208 in versione base è disgustosa e Corsa è brutta dentro e fuori. Ma poi davvero vogliamo paragonare un prodotto modaiolo come 500 a utilitarie per famiglie micragnose come Corsa e 208?
Ritratto di tramsi
4 marzo 2020 - 21:04
Sì, decisamente, perché contano i fatti, mica le opinioni a titolo personale.
Ritratto di Vincenzo1973
5 marzo 2020 - 07:22
Sinceramente non capisco perché da parte di alcuni ci sono sempre commenti cattivi contro fiat, a prescindere dal prodotto in oggetto. La macchina è carina e il prezzo allineato alla concorrenza. Dove sarebbe lo sbaglio?
Pagine