NEWS

Torna la Renault 4? Intanto c’è il logo

Pubblicato 08 aprile 2021

La Renault ha registrato un logo che lascia presagire un nuovo modello che riprenderà gli stilemi della storica 4.

Torna la Renault 4? Intanto c’è il logo

A TUTTO REVIVAL - Sappiamo che la Renault 5 (nella foto qui sotto la concept) si farà e sarà elettrica e relativamente economica. Ora AutoExpress ha trovato una richiesta di trademark per un logo molto simile a quello della 5 Concept EV ma nel quale troneggia un inequivocabile “4”. Il revival della Renault 5 è stato ufficializzato da Luca De Meo a gennaio durante la presentazione della strategia futura del marchio (puoi leggere la notizia qui). L’annuncio ufficiale era stato anticipato da indiscrezioni che parlavano anche di una possibile riedizione della Renault 4 (qui per saperne di più).

UN DESIGN CHE RITORNA - Del resto De Meo aveva ammesso che era previsto almeno un altro revival di un modello del passato. Fonti anonime avevano poi precisato che l’operazione nostalgia avrebbe coinvolto la Renault 4, la cui messa in vendita sarebbe prevista per il 2025, due anni dopo la 5. Il capo del design Gilles Vidal ha accennato che "alcuni dei prossimi modelli potrebbero avere un approccio retro-futuribile, mentre il resto della gamma sarà originale e spinto verso il futuro". La prima Renault 4 (nella foto qui sotto) è stata in produzione dal 1961 al 1994 e ha venduto più di 8 milioni di esemplari. Era stata concepita come un versatile veicolo, anche da lavoro, per gli abitanti della Francia rurale. Se dovesse ritornare potrebbe essere un crossover compatto e ben differente dalla più sportiveggiante Renault 5.

PREPARIAMOCI A FESTEGGIARE - Riguardo alla piattaforma sulla quale costruire la nuova Renault 4 si parla della CMF B, la stessa della 5 e della best seller elettrica Zoe. Notiamo, per finire, che la Renault ha preparato un nutrito programma per celebrare i 60 anni della Renault 4 e ha annunciato per novembre 2021 una sorpresa. Verrà svelata la concept del nuovo modello? Chissà.





Aggiungi un commento
Ritratto di Quello la
8 aprile 2021 - 19:55
Non ho il coraggio di dirlo. Ma si, dai. Provo. Le macchine di una volta erano più belle. Spero i nostri figli diranno altrettanto!
Ritratto di fabrizio GT
8 aprile 2021 - 22:15
@Quello la.....le macchine di una volta erano belle e bellissime! sai una cosa c'erano anche le brutte MA tutte avevano una personalità! l'altro giorno ho guidato una renault 4 viola con le strisce gialle del 18enne figlio del mio vicino ( l'ho accompagnato a prendersi la moto dal meccanico ) e a parte la vergogna di girare con sta macchina viola e gialla ti giuro mi sono divertito come un paz.zo!!! con sto ma.nico d'ombrello al posto della leva del cambio.... ecco vedi fino a qualche anno fa esistevano e nascevano auto diverse dove l'estetica contava qualcosa, con un'uso particolare, con motori veramente sportivi e allestimenti particolari ( es alfa 33sw 1.7 a benzina 4x4) immmagina.... fiat 500, la 600,la mini, a112 la prima ka la tigra la 2cv il maggiolino la ford capri l'opel manta la golf primo tipo la celica gt four l'honda s2000 la mitsu 3000gt la panda primo tipo,la citroen visa, la pallas con gli ammortizzatori ad aria, la renault 5turbo 2, la pegout 405, lancia thema ferrari, il deltone, la x19,il furgoncino dei figli dei fiori,il 190 della mercedes (e mi fermo lì perchè non ho più voglia di scrivere) oggi l'unica auto fuori dagli schemi è l'honda civic che poi possa piacere o NON piacere questo è un altro discorso!!! quando passa la vedi è diversa ma quando ho visto per la prima volta quella sportiva da 310 cv ti giuro sono rimasto a bocca aperta. oggi le macchine sono come le lavatrici dell'eurospin tutte uguali ( prova ad immaginarti le auto di oggi tutte verniciate di bianco e poi pensa a quelle vecchie sempre tutte verniciate di bianco sarai d'accordo con me che quelle vecchie continuano lo stesso a differenziarsi?) oggi basta una linea sulla fiancata per vederci un'opera di Michelangelo, finti scarichi, finte prese d'aria, decine e decine di cavalli per spostare auto pesantissime con consumi da panico!!( la mia vecchia fiat 600 fa i 15,5/16 KM/L e sì lo so non ha gli adas, e la telecamera sul retro ma per andare a 50 se non a 30km/h velocita di codice della strada.... basta e avanza!!!!!) ma la cosa che mi fa incaz...are è che costano care per quello che ti danno,e se se ne rompe un pezzo sono problemi!!. per quanto riguarda le elettriche al momento non mi esprimo perchè non le conosco bene, ma sono curioso di capire dove andremo a finire.
Ritratto di Quello la
8 aprile 2021 - 22:28
Signori! Ha detto 33 e tutto tace! Ma dove siamo finiti? Per il resto... ciai regione, ciai!
Ritratto di Giuliopedrali
9 aprile 2021 - 16:52
La 33 è l'auto più eccezionale della storia, non la più bella o importante ma quella che ha dato di più per la categoria, basta fare due conti, l'unione di una compatta quasi un utilitaria con una muscle car di scuola però più austriaca che USA, e tante altre auto dell'epoca, pure utilitarie erano parecchio più eccezionali di tante supercar di oggi: anche la R4.
Ritratto di marcoluga
12 aprile 2021 - 12:37
3
Io penso che prima o poi lei finirà nelle barzellette della "settimana enigmistica" .
Ritratto di Giocatore1
8 aprile 2021 - 22:29
1
@fabrizio GT La penso come te, oggi macchine tutte uguali e tutte sovraprezzate. Poi soprattutto non c'è più innovazione, viene venduta come tecnologia l'avere uno schermo multimediale al posto di strumenti analogici. O l'auto elettrica, che è nata prima di quella a benzina... Tu dici Honda, io invece se devo nominare un marchio che si distingue dalla massa, nello stile e nelle scelte, è Mazda. Può piacere o meno ovviamente, però almeno dà un'alternativa
Ritratto di Elix69
8 aprile 2021 - 23:19
@ fabrizio GT come non essere d'accordo con lei.....giusto una precisazione, il "pallas" era un allestimento prima della (vera) DS poi a seguire dell'altro modello mitico: la CX e le sospensioni erano idropneumatiche. Al momento solo Hiunday-Kia prova a dare a ciascun modello una propria personalità e considerando che sono gli unici spero abbiano successo. Sono stufo di vedere matrioske ben riuscite ma scialbe. Saluti.
Ritratto di RubenC
9 aprile 2021 - 08:16
1
Quello la, fabrizio GT, non sono d'accordo. Penso che succeda sempre così, che chi è di una generazione precedente tenda a dire che le auto di una volta erano più belle e originali. Penso che quelli della mia generazione diranno lo stesso negli anni 40-50... Oltretutto tu, Fabrizio, parlando della diversità delle auto del passato hai mescolato auto di epoche molto diverse: per fare un confronto alla pari con le auto attualmente a listino bisognerebbe scegliere solo le auto in vendita in un singolo anno. Comunque anche adesso di differenza ce n'è parecchia: Citroen Ami, Mercedes EQS, Toyota Supra, Tesla Cybertruck, Kia EV6, Honda e, Land Rover Defender, Fiat 500, DS9, Mazda MX-30, Porsche 911, Hyundai Nexo... Confronta queste auto... A me non sembrano per nulla tutte uguali. I design sono totalmente diversi, ma anche tutto il resto è diverso, a cominciare dai powertrain.
Ritratto di ziobell0
9 aprile 2021 - 11:55
@ruben: in parte hai ragione. In ogni epoca storica è facile cadere nel "le cose di un tempo erano migliori", sbagliato, bisogna guardare avanti. Però è innegabile che in fatto di auto la globalizzazione ha appiattito tutto, pianali condivisi, tutto omologato, world-car che devono accontentare bacini di utenza di miliardi di persone...
Ritratto di Giuliopedrali
9 aprile 2021 - 16:57
Oggi in realtà come design e carttere le auto sono parecchio diverse e molto originali però danno più o meno tutte le stesse sensazioni, e quello che dava una volta una R4 o una 33 boxer oggi lo trovi come sensazione, forse, su una vera sportiva quasi inacessibile, le auto medie degli anni 20 del 900 a parte le regine Rolls Royce, Alfa Romeo, Packard, Bugatti o Hispano Suiza erano davvero tutte uguali e uguali sensazioni ma appunto anadando su quei modelli sportivi o di lusso la musica cambiava e di parecchio, per quello poi ho paura che in questi nuovi anni 20 i cinesi...
Pagine