NEWS

Oltre 50 miliardi spesi nel 2016 per benzina e gasolio

25 gennaio 2017

Il Centro Studi Promotor ha elaborato uno studio sui consumi e le spese sostenute dagli italiani nel 2016 per fare il pieno.

Oltre 50 miliardi spesi nel 2016 per benzina e gasolio

SALASSO ALLA POMPA - Nel 2016 si stima che in Italia siano stati spesi 50,6 miliardi di euro per il carburante degli autoveicoli. È l’impressionante dato messo in evidenza dallo studio del Centro Studi Promotor di Bologna. Ciò significa che nei confronti del 2015 si è registrata una riduzione di 4,968 miliardi, spiegabile con una contrazione dei consumi (-0,9%) e alla diminuzione dei prezzi dei carburanti (-8,9% per il gasolio e -6,05% per la benzina). 

2017 CON PREZZI IN AUMENTO - Il 2016 è così il quarto anno consecutivo in cui i consumi calano. Per quanto riguarda i prezzi di benzina e gasolio, il 2016 fa registrare valori più bassi di quelli registrati negli anni precedenti (il picco fu nel 2012), ma proprio durante il 2016 il mercato mondiale del petrolio ha segnato una inversione di tendenza, con “l’oro nero” che da dicembre ha ripreso a salire per via della decisione dei paesi produttori di limitare la produzione. Ciò fa prevedere che quest’anno gli automobilisti dovranno pagare di più per fare il pieno, e tutte le attività di trasporto vedranno aumentare i propri costi di esercizio (con ricaduta sui prezzi al consumo).

FIUME DI DENARO PER LO STATO - Altro dato significativo messo in luce dallo studio del Centro Studi Promotor è quello sugli introiti statali ricavati dalla vendita dei carburanti per auto. Secondo la ricerca si tratta di 33,861 miliardi di euro, in calo del 3,3% rispetto al 2015, ma sempre una massa enorme di denaro che rappresenta il 67% dell’intero esborso degli automobilisti. Va sottolineato che la quota industriale dell’intero ammontare della spesa per carburanti risulta invece in calo del 18,6% sul 2015, con un importo di 16,766 miliardi di euro.

 

 

Genn-Dic 2016

Genn-Dic 2015

Diff. 2016/2015

Var. %

Consumi (miliardi di litri)

38,22

38,56

-0,34

-0,9

Spesa (miliardi di euro)

50,62

55,59

-4,96

-4,96

Imposte (miliardi di euro)

33,86

35,00

-1,14

-1,14

Componente Industriale. (miliardi di euro)

16,76

-3,82

-3,82

-3,82

Aggiungi un commento
Ritratto di Max_69_CNG
25 gennaio 2017 - 13:45
Domanda: ma lo stato come utilizza i quasi 34 miliardi che ha incassato? Quando leggo questo tipo di articoli mi convinco sempre più di aver fatto bene a passare al metano quasi due anni fa.
Ritratto di maxstilo
25 gennaio 2017 - 14:39
Max hai perfettamente ragione, chi vuoi che ti dia torto?Solo che le accise dello stato sulla benzina sono pari a 0,728 euro al lt, sul gasolio 0,617 euro al lt, sul gpl 0,147 euro al lt e sul metano 0,003 euro al kg. Questo vuol dire che noi paghiamo pochissime accise sui carburanti e lo Stato con noi perde soldi rispetto a chi viaggia a benzina/gasolio. Già ogni vettura venduta a gpl lo stato perde "guadagno" con noi lo Stato và peggio ancora. Certo la salute di tutti ne guadagna e questo è l'orgoglio che dobbiamo diffondere. Non ho considerato le addizionali regionali sui carburanti della Calabria, Campania, Lazio, Liguria,,Marche, Molise e Piemonte in quanto non abito in queste regioni.
Ritratto di bernandrea91
26 gennaio 2017 - 08:54
Io un idea su come spendere anche solo i 7% di questi soldi ce l'avrei : proprio l'altro giorno pensavo: l'Italia è il paese con più stazioni di rifornimento in Europa (oltre 20mila) ; il costo di una colonnina di ricarica elettrica da 22kw varia da 1000 a 3000€ l'una che per 20mila farebbe 60 milioni di € per avere 1 colonnina per ogni stazione di rifornimento (600 milioni € x avere 10 colonnine per ogni stazione)... Anche ipotizzando il costo necessario per trasformare ogni stazione in una stazione Tesla supercharger attorno ai 115mila € x 20 mila farebbe sempre non oltre i 2,3 miliardi di €... In questo modo non si ridurrebbe drasticamente l:inquinamento? Alla fine parliamo di un investimento infrastrutturale che rappresenta solo meno del 7% degli introiti statali di un singolo anno.. No comment..
Ritratto di lucios
25 gennaio 2017 - 15:43
4
33 e passa miliardi dati allo stato......se pensiamo che 20 miliardi (discorso numerico non contabile) sono usati per il nuovo decreto a favore delle banche! Quasi quasi, conviene comprarsi un asino......
Ritratto di herm52
26 gennaio 2017 - 16:45
Fossero solo le banche!!!!!! Guarda ad esempio questi link delle anomalie della politica italiana: http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/02/14/sicilia-i-vitalizi-passano-padre-in-figlio-gli-ex-onorevoli-costano-quelli-in-carica/1420314/ http://www.ilgiornale.it/news/cronache/raddoppiano-stipendi-dei-commessi-camera-e-senato-1240980.html
Ritratto di bernandrea91
26 gennaio 2017 - 08:53
Proprio l'altro giorno pensavo: l'Italia è il paese con più stazioni di rifornimento in Europa (oltre 20mila) ; il costo di una colonnina di ricarica elettrica da 22kw varia da 1000 a 3000€ l'una che per 20mila farebbe 60 milioni di € per avere 1 colonnina per ogni stazione di rifornimento (600 milioni € x avere 10 colonnine per ogni stazione)... Anche ipotizzando il costo necessario per trasformare ogni stazione in una stazione Tesla supercharger attorno ai 115mila € x 20 mila farebbe sempre non oltre i 2,3 miliardi di €... In questo modo non si ridurrebbe drasticamente l:inquinamento? Alla fine parliamo di un investimento infrastrutturale che rappresenta solo meno del 7% degli introiti statali di un singolo anno.. No comment..
Ritratto di caronte
29 gennaio 2017 - 23:31
Alla faccia della crisi.