NEWS

Opel: 13 nuovi motori entro il 2016

18 aprile 2013

In programma anche un 1.0 turbo a benzina a tre cilindri. Il rinnovamento riguarda pure i cambi.

Opel: 13 nuovi motori entro il 2016

UNA VENTATA DI NOVITÀ - “Orientati al cliente”. È questo lo slogan che citano i progettisti di General Motors Powertrain che abbiamo incontrato in Germania, a Dudenhofen, nello storico centro di prova della casa tedesca. Prendendo spunto dai commenti di clienti (e giornalisti specializzati) hanno ripensato la gamma dei motori, per ottenere più prestazioni, meno consumi e una maggiore silenziosità e fluidità di funzionamento. Ne nasceranno tredici, nell’arco dei prossimi tre anni. Lo spirito è lo stesso che porterà la Opel a sfornare 23 nuovi modelli (a cui si sommano le recenti novità Mokka, Cascada e Adam): realizzare prodotti più vicini ai bisogni degli automobilisti.

SEMPLIFICAZIONE - Tredici motori sono tanti e rischiano di complicare parecchio la vita in fase di progettazione e produzione. In questo caso, invece, no. Perché apparterranno a sole tre famiglie (ora sono sette, oltre il doppio), proprio nell’ottica della semplificazione (anche per i modelli di auto si parla di una riduzione dalle 30 piattaforme del 2010 alle 14 del 2018). Dei tre gruppi di nuovi motori, uno è quello dei propulsori a gasolio di “taglia media” (1.6 e 2.0), gli altri due sono quelli a benzina piccoli (fino a 1,5 litri) e quelli di media cilindrata (da 1.6 in su). Cuore della produzione sarà la nuova fabbrica “flessibile” di Szentgotthárd, in Ungheria, mentre i centri di sviluppo sono in Germania (a Rüsselsheim) e a Torino: qui ha sede il “polo” dei turbodiesel per tutta la General Motors.
 
 
SI PARTE DAI “MILLESEI” - Se per i nuovi motori piccoli a benzina, aspirati (1.1, 1.4 e 1.5) e turbo (1.0 e 1.4), occorrerà aspettare il 2014, quelli di taglia media sono già una realtà, grazie al 1.6 turbo SIDI (nelle due foto sopra) da 170 cavalli presentato nella Cascada. Sarà affiancato da una versione più potente, da 200 cavalli (non si sa ancora per quale modello), e da un nuovo 2.0 turbo. Per tutti, le parole chiave sono iniezione diretta e leggerezza, oltre che riduzione dei consumi. Anche i turbodiesel sono già proiettati in una nuova era: il 1.6 CDTI da 136 cavalli (foto sotto), già a norma Euro 6, debutterà a breve sulla Zafira Tourer, in cui rimpiazzerà il 2.0 CDTI da 131 CV. Oltre che sull’elevata potenza specifica (85 cavalli/litro), questo motore punta sulla riduzione delle vibrazioni: che molti clienti lamentavano tra i punti di debolezza dei turbodiesel Opel. Ancora più prestazionale si annunciano il 1.6 biturbo con una potenza (ancora non dichiarata) di circa 145 cavalli, e i “duemila” turbodiesel (il più potente ha la doppia sovralimentazione).
 
LI ABBIAMO PROVATI - A Dudenhofen abbiamo avuto modo di testare, seppure per pochi chilometri, i nuovi motori Opel. A bordo di una Zafira Tourer, il 1.6 turbodiesel da 136 cavalli si è fatto apprezzare soprattutto per la regolarità di funzionamento, mentre la spinta si fa sentire solo oltre i 1800 giri (prima il motore è un po’ “vuoto”); in effetti la casa parla di 320 Nm proprio a 2000 giri. Ben più brillante il 1.6 turbo a iniezione diretta di benzina da 200 cavalli, che abbiamo testato su una Opel Astra. Spinge con vigore da circa 1700 giri a quasi 5000. Unico difetto: meriterebbe un rombo più “cattivo”. Ma non è detto che non arrivi nella produzione in serie, grazie a uno scarico ottimizzato.
 
 
E POI CI SONO I NUOVI CAMBI - Le novità riguardano anche i cambi, su cui la GM punta per ridurre i consumi di carburante e favorire la prestazioni (oltre al comfort alla guida). Si annunciano un automatico a otto marce (di produzione Eisen, ma con elettronica di gestione messa a punto dalla General Motors), un nuovo robotizzato a cinque rapporti (il sistema di attuatori è prodotto dalla Magneti Marelli) e un inedito CVT, a variazione continua di rapporto. La Opel ha deciso di utilizzare anche questo tipo di trasmissioni, che prevede possano conquistare il 2% dei clienti per le vetture di piccola cilindrata (a partire dalle utilitarie). Ben più diffusi saranno i cambi a doppia frizione, altra novità che il gruppo americano metterà in campo presto, probabilmente dal 2014.
Aggiungi un commento
Ritratto di elioss
18 aprile 2013 - 16:11
4
mi sembra la parola d'ordine della GM per rimettere in sesto la opel, spero portino i frutti sperati, è da molto che la opel nonostante prodotti buoni è in perdita a causa di una organizzazione delle fabbriche e dei dipendenti fatta con i piedi. I prodotti ci sono, vediamo di affiancarli ad un post vendita e un indotto di pari valore.
Ritratto di miscone
18 aprile 2013 - 16:41
1
Secondo me faranno grandi numeri in Opel e si riprenderanno. Ottimi prodotti, buon design, investimenti nelle giuste direzioni e soprattutto nn buttano miliardi sulle elettriche pure. Hanno solo l'Ampera, che mi sembra piu un prodotto per fare marketing che non vendite. I cambi andrebbero completamenti renventati sulle Opel ...
Ritratto di Limousine
18 aprile 2013 - 20:11
"Opel è fallita!", "Opel è già morta!", "Presto chiuderà!" e altre frescacce dei SOLITI NOTI che - da gran ROSICONI che stra-vedono per un solo Marchio (oramai ex) italico - da tempi immemori gufavano in merito la dipartita della Casa tedesca. Beh, cosa aggiungere oltre dopo la lettura dell'articolo di cui sopra? Che, come al solito, i gufi continueranno a ROSICARE amaro e Opel (alla faccia loro) prosegue imperterrita la propria opera. Complimenti Opel e auguri di buon lavoro!!!
Ritratto di elioss
18 aprile 2013 - 21:15
4
solo i pro fiat a sperare nella chiusura della opel, anzi eran più i filotedeschi che ne parlavano male poichè in realtà è americana. Certo che se ogni articolo che c'è inizi a sparare sui commenti altrui non lamentarti poi degli altri perchè fai lo stesso. Stai tifoseggiando anche tu come quelli che chiami gufi o rosiconi... Se predichi l'oggettività cerca almeno tu di adoperarla commentando l'articolo se no ti abbassi al livello di chi tifa per un marchio come fosse una squadra di calcio e dice che è fallo anche se chiunque direbbe il contrario. Con questo sperare che la fiat torni ad essere italica non costa nulla, da ciò che leggo non hai proprio speranza nel futuro globale della fiat...
Ritratto di Limousine
19 aprile 2013 - 17:26
Perchè ti senti tirato per la giacchetta? Coda di paglia? Comunque, vero che oltre i pro-Fiat c'è stato qualche sfigato fan Vaggaro - credendo che solo Volkswagen è tedesca - ha gufato contro la Casa di Russelsheim (che si trova in GERMANIA e NON negli USA come pure tu, erroneamente, sottolinei). Il fatto è che su questo sito - un po' come fanno i nostri "onorevoli" politici - prima ciascuno lancia i sassi (tu compreso) e poi nasconde le mani, accusando gli altri di "provocare". Peccato, però, che non tutti soffriamo di memoria corta e non fingiamo che - molto spesso - tanti finti "santarellini" fanno prima le battutine sugli altri (ovvero, sulle Case Automobilistiche che stanno più antipatiche) e poi s'indignano se qualcuno gli mostra che hanno ancora in mano il sasso della provocazione. E, dal momento che io non fingo di far le moine ad alcuno (specie con chi persevera a fare il falso moralizzatore), non mi creo problemi di voler fare il "simpatico" di turno a tutti i costi.
Ritratto di poyel38
8 giugno 2013 - 22:27
concordo con quello che dici!! I soliti idioti che gufano su tutti i marchi tedeschi e non si accorgono che a chiudere in primis sarà una casa Italiana!!! Opel sta facendo ottime auto e un gran progresso tecnico e finalmente arriveranno i cambi a doppia frizione!! li stavo appunto aspettando. ottimo!!
Ritratto di biondo89
18 aprile 2013 - 20:24
finalmente nuovi motori non se ne poteva più del 1,7 diesel di 20 anni fà.... chissà come sarà questo 1.6 biturbo???
Ritratto di 911 Carrera
19 aprile 2013 - 00:11
serviva anche un 1000 cc + brillante. Ottima decisione.
Ritratto di italico
19 aprile 2013 - 08:13
3
....qui parlano solamente dei cambi automatici...( che secondo me sia chiaro ..non piacciono)...il vero problema della opel sono i cambi manuali, mi auguro che siano nuovi anche quelli ....non penso che la quota di vendita dei cambi automatici superino di quelli manuali...( tra l'altro gli automatici sono più delicati ..)
Ritratto di 911 Carrera
19 aprile 2013 - 08:36
Da alcuni mesi ho preso una Chevrolet Nubira s.w. gpl fine 2006, difetto, il cambio, di derivazione Opel, x fortuna migliore,(credo che Chevrolet l'abbia rivisto un po'), ma la retro spesso gratta, e la 5' ancora un po' e arriva al posto passeggero, meno male che dalla 1' alla 4' rimane ottimo, ben spaziato e senza la gommosita' della Corsa 2006 di mia moglie. Il 206 s.w. x cambio era nettamente superiore.
Pagine