NEWS

Opel Combo: la tedesca con passaporto francese

19 febbraio 2018

Sorella della Citroën Berlingo, questa nuova Opel Combo è disponibile in due lunghezze e si può avere anche a 7 posti.

Opel Combo: la tedesca con passaporto francese

NUOVI ACCORDI - Il passaggio avvenuto la scorsa estate alla PSA ha fatto cambiare le sinergie della Opel, che oggi riceve i motori e le basi costruttive dal gruppo francese e non più dalla General Motors o altri costruttori. Ciò vale per tutti i modelli, anche per i multispazio. Non è un caso infatti che la quinta edizione della Opel Combo non sia più basata sulla Fiat Doblò, a differenza di quella precedente, dal momento che riceve la piattaforma scelta dalla PSA per le nuove Citroën Berlingo e Peugeot Partner. La Opel Combo 2018 viene mostrata oggi in anteprima e come tutti i veicoli di questa tipologia si può ordinare per usi professionali o in versione a 5 o 7 posti per il trasporto di passeggeri (chiamata Combo Life).

PORTE SCORREVOLI - Anche la Opel Combo Life, al pari della Berlingo, è ordinabile quindi nella variante più piccola (chiamata M, lunga 440 cm) e in quella di lunghezza maggiorata XL (475 cm). Su entrambe sono previste le porte laterali scorrevoli, che rappresentano una bella comodità sia utilizzando il veicolo per lavoro che per la famiglia: migliorano l’accesso e consentono di salire e scendere anche se un’altra vettura è parcheggiata a poca distanza. Gli uomini della Opel hanno reso la Combo un veicolo molto pratico e sfruttabile, adottando una serie di accorgimenti per migliorare il carico degli oggetti ingombranti: stando a quanto annunciato si possono avere lo schienale del sedile anteriore sinistro ripiegabile, i sedili della seconda fila singoli e ripiegabili sotto il pavimento (in alternativa al tradizionale divanetto) e il portaoggetti nella consolle centrale in grado di ospitare anche una bottiglia d’acqua da 1,5 litri. Il baule ha una capacità da 597 litri, secondo la Opel.

STILE OPEL - Le uniche differenze fra la Opel Combo e le sorelle Citroën e Peugeot sono a livello di stile, dal momento che ogni costruttore personalizza il veicolo come meglio crede: il Berlingo ad esempio ha le protezioni sulle fiancate ispirate alla C3, mentre l’aspetto della Opel Combo è più rigoroso (in linea con le caratteristiche del marchio) e la mascherina ricorda le suv Mokka X e Crossland X. Nella consolle è previsto uno schermo tattile fino a 8”. A richiesta si possono avere dotazioni utili alla sicurezza di marcia, come Il regolatore di velocità adattativo, il sistema per mantenere la corsia, il sensore di avviso dell’angolo cieco e le telecamere per la retromarcia. I motori non sono ancora stati annunciati, ma dovrebbero essere il benzina 1.2 e il diesel 1.5 già disponibili per la Citroën.

VIDEO
Opel Combo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
11
5
7
7
9
VOTO MEDIO
3,1
3.05128
39
Aggiungi un commento
Ritratto di AMG
19 febbraio 2018 - 17:28
Alleanze di questo tipo per questa classe di veicoli ci sono sempre state. Di questa "tedesca-NON" non trovo nulla che sia meglio della Berlingo. Certo la differenza tra i due modelli è forte. Una punta tutto sul suo essere sbarazzina, più dinamica e particolare. L'altra punta tutto sul suo non-essere originale, risultando esternamente un'auto con parecchi anni sulle spalle giusto con qualche aggiornamento moderno. Interni della Citroen che ho apprezzato nel design e il brutto volante che ne determina l'appartenenza Opel. Mah, preferisco il Berlingo. Anche perché riproporla come variante meglio "rifinita" magari anche più costosa... Non mi piace.
Ritratto di Luke_66
20 febbraio 2018 - 10:11
4
Certo la differenza tra i due modelli è forte ? Ma se e' la stessa identica auto !!! Cambiano solo mascherina e fari anteriori, tutto il resto e' identico. Cosa sempre successa con questi MPV. Sono sempre esistiti solo 2 modelli quello Renault e quello Fiat/PSA. Ci si lamenta dei ricarrozzamenti VW ma almeno loro un minimo di lamierati differenti li fanno, queste invece usano al 99,9% la stessa componentisctica.
Ritratto di AMG
20 febbraio 2018 - 11:20
Grazie!!! Non lo sapevo che era la stessa auto! Mi hai aperto un mondo... No, semplicemente intendo che da fuori la immagini della Berlingo fanno percepire un carattere completamente diverso rispetto a quello super tradizionalista della Opel. E mi sono spiegato difatti.
Ritratto di AMG
20 febbraio 2018 - 11:21
Non cambia solo la mascherina. Ci sono vari elementi diversi, però non è una cosa importante su cio discutere dopotutto
Ritratto di francesco.87
19 febbraio 2018 - 17:30
certo meno personale della citroen, appunto per questo può raccogliere quei clienti a cui la berlingo non paice, promossi gli interni, funzionali al 100% ma cmq gradevoli alla vista e robusti. a questo punto curioso di vedere la variante peugeot
Ritratto di CarsRacing
19 febbraio 2018 - 19:17
Ho notato che Opel inserisce SEMPRE gli indicatori di direzione sulla fiancata e non sugli specchietti come le auto di oggi da 10 anni a sta parte.L'unica casa automobilistica è,l'unica!Non sto criticando Opel per questo,che avrà i suoi motivi eh,però era un accorgimento che mi andava di scrivere.Per il resto questo Combo ha di Opel solo il logo,come è normale quando ci sono queste alleanze.
Ritratto di Demon_v8
19 febbraio 2018 - 19:57
Anche la Fiat lo fa..non credo sia del tutto un male, è vero che sono fuori moda, ma sono meno esposte agli urti e se si brucia la lampadina è più semplice sostituirla
Ritratto di Moreno1999
19 febbraio 2018 - 20:16
4
Dopo l'alleanza con PSA, non penso proprio di tornare da Opel dopo la mia Corsa. Indipendentemente da questo multispazio, gli ultimi prodotti mi lasciano perplesso
Ritratto di Daveice
20 febbraio 2018 - 08:22
E' lo stesso dubbio che ho io, sono cliente Opel, con grande soddisfazione, da anni, 2 Corsa e 3 Astra sono passate dal mio box, ma l'dea di avere una PSA ( con tutto il rispetto per il gruppo) ricarrozzata Opel non mi attira per nulla.
Ritratto di AMG
20 febbraio 2018 - 09:20
Prima avevi una Chevrolet ricarrozzata Opel. L'unica differenza è che i modelli gemelli del marchio americano non li conoscevi. Sinceramente l'Opel resta un rimarchiare altri modelli. Nulla di sofisticati, esclusivo o tedesco!
Pagine