NEWS

Opel Corsa 2019: quasi finiti i test di sviluppo

29 aprile 2019

I collaudatori hanno guidato a lungo la nuova Opel Corsa, che sta ultimando i test su strada in vista del lancio in autunno.

Opel Corsa 2019: quasi finiti i test di sviluppo

AL FREDDO DELLA LAPPONIA - Oggi lo sviluppo di una nuova automobile può contare sulle potenti a realistiche simulazioni computerizzate, che hanno ridotto drasticamente i tempi di progetto. Ma le case automobilistiche non possono certamente rinunciare ai classici test su strada, che sono l'unico modo per scoprire come si comportano le auto nelle condizioni reali di utilizzo. Per la nuova generazione della Opel Corsa, che sarà nelle concessionarie dall'autunno del 2019, la casa tedesca ha previsto una lunga serie di collaudi, fra cui quelli di resistenza al gelo della Lapponia svedese, dove, con temperature fino a -30° C, è stata provata l’efficacia dei controlli anti-bloccaggio dei freni, di trazione e di stabilità su strade ai limiti dell’aderenza.

ANCHE NELL’ACQUA - I collaudatori della Opel hanno sfruttato il lungo inverno lappone anche per mettere alla prova i fari a led della nuova Corsa: infatti, l’utilitaria sarà ordinabile con i fari Adaptive IntelliLux (qui per saperne di più), composti da decine di singoli diodi luminosi che si spengono automaticamente per creare coni d’ombra e non dare fastidio agli altri automobilisti. La messa a punto del software, e della telecamera anteriore che “vede” le auto presenti sulla strada, è particolarmente complessa in ambienti come quello svedese, dove il fondo stradale ghiacciato può riflettere il fascio luminoso dei fari. La Opel ha spostato i test nel suo centro prove di Dudenhofen, in Germania, dove ha lavorato sulle manovre di emergenza ad alta velocità, sull’assorbimento delle asperità e sulla resistenza all’acqua, attraversando a varie velocità vasche con minimo 25 cm di acqua.

BEN PROTETTA - A Dudenhofen erano in programma anche i test sulle interferenze elettromagnetiche generate da alcuni servizi di bordo: in passato poteva capitare che la radio desse problemi di ricezione a causa della vicinanza con l’alternatore, l’impianto di iniezione ed i lavavetro, quindi la Opel si è accertata che questo non accadesse, a maggior ragione se i malfunzionamenti dovuti alle interferenze dei campi elettromagnetici possono interessare il controllo di stabilità o i fari. Nei laboratori del quartier generale di Rüsselsheim la Opel ha sottoposto l’edizione 2019 della Corsa a collaudi sulle emissioni elettromagnetiche, che dall’esterno non devono andare a compromettere le funzionalità del sistema elettrico dell’auto.

PIÙ LUNGA E LEGGERA - La sesta generazione della Opel Corsa crescerà in lunghezza di 4 cm rispetto al modello odierno, raggiungendo i 406 cm, e sarà basata sul pianale CMP del Gruppo PSA (lo stesso della nuova Peugeot 208), una moderna base costruttiva che permetterà ai tecnici di ridurre il peso minimo della Corsa a 980 kg, ben 108 in meno rispetto alla generazione attuale (qui per saperne di più). Questo pianale è molto versatile ed è pensato per ospitare motori termici oppure elettrici, più le relative batterie: è già confermato infatti che l’Opel Corsa 2019 sarà anche elettrica.



Aggiungi un commento
Ritratto di bridge
29 aprile 2019 - 21:07
1
Finalmente la nuova!
Ritratto di GeorgeN
30 aprile 2019 - 08:08
di solito, le opel nuove, quando uscivano, appaiono già vecchiotte stilisticamente....
Ritratto di FiestaLory
30 aprile 2019 - 11:53
@GeorgeN Mah punti di vista... Devo ammettere che questa cosa delle Opel che invecchiano subito la sento da tanti, ma a me personalmente è sempre sembrato che siano quelle a reggere meglio gli anni. Comunque adesso vedremo con PSA come cambierà l'impatto delle nuove (personalmente la GrandLand la rispetto ma in quel segmento preferisco la 3008, mentre la CrossLand... beh...).
Ritratto di GeorgeN
1 maggio 2019 - 16:12
I gusti sono sempre soggettivi. Quando uscivano le astra apparivano vecchiotte rispetto alla concorrenza per questo i bilanci erano in perenne rosso.....
Ritratto di francesco.87
29 aprile 2019 - 21:16
si vede che è sorella della 208
Ritratto di Wikowako
29 aprile 2019 - 21:24
Per me assomiglia all'auto nuova Punto. Ah no, aspetta....
Ritratto di Manuel99
29 aprile 2019 - 22:05
Aspetto quella elettrica per sostituire la Corsa diesel del 2004 che guido ora! Spero in un prezzo più basso dei 31.000€ (in Francia) della Peugeot e-208... Sotto i 30.000, col bonus rottamazione di 6.000 e un po' di sconto si potrebbe fare!
Ritratto di RS
30 aprile 2019 - 08:10
1
Ma si potrebbe fare che? Penso proprio che una 208/corsa elettrica sia improponibile... Di sicuro in Francia costerà sicuramente meno che in Italia per via anche del nostro futuro aumento dell'Iva, ma poi l'ecobonus esiste davvero? Io penso che piuttosto che prendere un'elettrica a €30.000 convenga prendere un benzina a €13/14.000 tanto non ammortizzerai mai la cifra per l'elettrico. Avrai sgravi di bolli, parcheggi ecc. ma l'elettricità è gratis? Chiedo perché a me arriva a casa la bolletta dell'energia elettrica e nessuno regala niente.
Ritratto di Manuel99
30 aprile 2019 - 10:29
Con un po' di sconto ed ecobonus si arriverà a 23.000€ circa, oltre al fatto che in Emilia Romagna dove abito potrebbero ancora essere disponibili gli incentivi regionali... Dopodiché la benzina costa molto di più dell'elettricità (ci sono anche alcune colonnine gratis nella mia zona). Bollo e parcheggi niente come hai detto, nel lungo periodo conviene eccome
Ritratto di Manuel99
30 aprile 2019 - 10:49
Ho controllato sul sito Peugeot francese, la 208 attuale parte da 14.500€ verso 14.780€ in Italia, c'è una differenza minima
Pagine