Punta sulla qualità la Peugeot 2008

6 marzo 2013

La nuova Peugeot 2008 ha una linea moderna disegnata per piacere ai giovani ed è fatta come si deve. A giugno in concessionaria.

Punta sulla qualità la Peugeot 2008

TANTE CROMATURE E COLORI VIVACI - La vedremo in concessionaria a giugno questa piccola crossover della Peugeot (è lunga 416 cm e larga 174), a un prezzo di partenza di 15.100 euro. Concorrente della Nissan Juke, della Opel Mokka, della Chevrolet Trax e della nuova Renault Captur, in un segmento che si sta allargando sempre più in fretta visto il buon successo nelle vendite, la Peugeot 2008 ha forme originali che, però, non nascondono la stretta parentela con l'utilitaria 208 da cui deriva  (motori e pianale sono gli stessi). Nata per conciliare il tempo libero e l'uso quotidiano, la 2008 ha un aspetto sportivo e sbarazzino che la rende adatta a un pubblico giovane, che apprezza le linee dinamiche, i colori vivaci e le abbondanti cromature. Il frontale, aggressivo, è reso vistoso dai particolari cromati e dai fari dalla forma affilata; le fiancate sono caratterizzate da superfici scolpite e la parte posteriore appare muscolosa, grazie al massiccio paraurti aggettante verso l'esterno e ai grossi fanali orizzontali. Originale la linea del tetto che sale verso la coda, formando una piccola onda in corrispondenza del montante centrale.

TANTO SPAZIO E PLASTICHE DI QUALITÀ - La Peugeot 2008 convince per il suo aspetto esterno, ma non delude neppure all'interno, come abbiamo potuto constatare al Salone di Ginevra. Il posto di guida ricalca quello della 208, ma è più rialzato; il cruscotto, alto sopra il volante, lo schermo a sfioramento e l'andamento sinuoso della plancia sono gli stessi. L'aspetto è ricercato e le finiture sono di qualità. Anche i materiali sembrano quelli di un'auto di livello superiore. La plancia è realizzata con tre diversi materiali: la parte superiore è in plastica ruvida, al centro è liscia e ha la superficie lucida e sotto è rivestita da un sottile tessuto a trama larga, molto piacevole al tatto e alla vista. Anche la consolle rialzata è realizzata come si deve e la leva del cambio è alla giusta distanza dal volante. Ci è parso un po' scomodo da raggiungere il tasto delle frecce d'emergenza, in basso e nascosto sotto le bocchette d'aerazione. Il volante è regolabile in altezza e in profondità, i sedili sono comodi (quello del guidatore si può registrare anche in altezza).
 
 
TANTA LUCE DAL CIELO - Dietro c'è abbondante spazio per due adulti: il divano della Peugeot 2008, non scorrevole, è largo, ma al centro appare un po' più rigido e nel pavimento c'è il tunnel alto a dare fastidio. Notevole lo spazio sopra la testa, e con il tetto panoramico in vetro che inonda di luce l'abitacolo la sensazione di ampiezza è ancora maggiore. Il baule non è piccolo (la capacità varia da 360 a 1194 litri) ed è ben fatto, con la soglia in metallo quasi a filo con il piano interno (e non troppo alta da terra: 60 cm). Pratici i listelli in plastica nera sul fondo (servono per far scorrere i bagagli) e i ganci in metallo per fissare il carico. Abbattendo lo schienale si forma un piano piatto.

 

Peugeot 2008
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
114
129
75
51
72
VOTO MEDIO
3,4
3.367345
441
Aggiungi un commento
Ritratto di Fantomas72
6 marzo 2013 - 12:33
Bella , moderna, proporzionata .., complimenti !!
Ritratto di mecner
6 marzo 2013 - 12:48
Con il Mercato UE dell'auto in queste condizioni è un miracolo veder porre in vendita questi prodotti. In Italia, purtroppo, il Mercato.........non esiste più. Chissa quando.....la ripresa. Per ora è solo deserto.
Ritratto di romeo64
6 marzo 2013 - 13:33
Sarebbe dovuta uscire x avere successo, Personalmente la linea a me non piace e con il mercato attuale e la concorrenza che c'è, la vedo dura. Solamente per prodotti davvero innovativi (tipo range evoque) c'è oggi lo spazio per nuovi lanci di vetture... Se poi escono e sono pure brutticelle.........
Ritratto di diablonex
6 marzo 2013 - 13:41
Ecco come distruggere una azienda come la Fiat. L'unica azienda al mondo a non aver ancora provveduto a proporre una Suv o un Crossover è il gruppo Fiat. E' vero che sono due segmenti che non piacciono proprio a tutti, ma sta di fatto che sono gli unici due segmenti che vendono (supercar a parte). La fiat se ne esce con la 500L Trekking in cui si sono limitati ad aggiungere qualche fascione in plastica e poche altre strxxxxte. L'alfa è bella che deceduta (sforneranno il primo suv, quando saranno passati di moda!!!!!), la Lancia è stata già cremata e le ceneri sparse nel Pacifico e la Maserati è sulla buona strada. L'unica che si salva è la Ferrari. Povera Italia...tra magna magna e dirigenti incompetenti, abbiamo fatto proprio una brutta fine......e sinceramente credo che ce la meritiamo!
Ritratto di juvefc87
6 marzo 2013 - 14:07
rivestita in pelle, davvero stupenda dentro e fuori ottima e moderna, un pensierino ce lo faccio
Ritratto di anton79
6 marzo 2013 - 16:01
bella e .. penso ke Qashqai ha un concurente valido......mhh....vediamola dal'vivo
Ritratto di clips12
6 marzo 2013 - 23:13
Esteriormente molto bella ma non mi piace la plancia come del resto per la 208
Ritratto di MatteFonta92
6 marzo 2013 - 23:56
3
"Fatta per piacere ai giovani"? Io sono giovane (ho 20 anni), ma a me quest'auto non piace per nulla, così come non mi era piaciuta la 208. Sono entrambe brutte esteticamente, specialmente negli interni. Poi, che sia ben fatta non lo discuto, ma anche l'occhio vuole la sua parte.
Ritratto di mich88
7 marzo 2013 - 12:57
2
io ho 24 anni, e secondo me quest'auto è da persone over 45-50. esteticamente non mi piace, e trovo orribile come sulla 208 il volante. a mio parere con il mercato in discesa trovo difficile che batta le sue dirette concorrenti... (juke mokkka trax e tra poco ford ecosport e renault captur)
Ritratto di MatteFonta92
7 marzo 2013 - 14:44
3
Concordo, le auto dalle linee giovanili sono ben altre, questa di giovanile non ha nulla (neanche il prezzo). Neanche la Ford EcoSport mi piace, sinceramente, la trovo davvero brutta. Secondo me la migliore del segmento è la Captur.
Pagine