La Peugeot 208 si rinnova

19 febbraio 2015

Rivisti vari particolari esterni ed interni. Debuttano gli allestimenti GT Line e GTi by Peugeot; in vendita da giugno 2015.

La Peugeot 208 si rinnova
TRUCCO LEGGERO - Dopo quasi un milione di esemplari venduti, la Peugeot 208 per il 2015 cambia faccia (guarda video più in basso) in occasione del Salone di Ginevra: la sostanza è confermata (e migliorata in alcuni aspetti), mentre la forma cambia. I fari sono ora a led di serie (il fondo è nero con inserti cromati), e per la carrozzeria sono previste nuove colorazioni. Debuttano due allestimenti, rivolti al pubblico più giovane: si chiamano GT Line e GTi by Peugeot (che arriverà più avanti) e puntano su una connotazione sportiveggiante. La mascherina è ora più pronunciata, anche se le differenze rispetto al modello in circolazione sono tutto sommato risibili.
 
 
PUNTA SUL BIANCO - Cambia anche il disegno dei copriruota per le Peugeot 208 con cerchi in lamiera, e dei cerchi in lega, con diametro da 15” a 17”. Affinamenti anche all’interno: confermato l’i-Cockpit, composto da volante ridotto e quadro strumenti (retroilluminato in bianco) in posizione rialzata; il display di tipo touchscreen con diagonale da 7” è di serie dal secondo allestimento (Active), mentre il sistema multimediale può, attingendo al listino degli optional, connettersi a Internet e replicare lo schermo dello smartphone collegato. Sul fronte sicurezza, da segnalare l’introduzione del sistema di frenata automatica in ambito cittadino.
 
 
C’E’ ANCHE IL DIESEL ECONOMO - Tra i motori della Peugeot 208, da segnalare l’introduzione di tre livelli di potenza per il 1.6 BlueHDi: 75, 100 e 120 CV. Per il primo la casa dichiara emissioni di 79 g di CO2 al km e un consumo di carburante pari a 33,3 km/litro nel ciclo combinato. Tra i benzina, la base è costituita dal noto 1.0 accreditato di 68 CV con cambio manuale a 5 marce, affiancato dal 1.2 da 82, anch’esso con cambio manuale a 5 marce. Il 1.2 PureTech sovralimentato con turbocompressore e provvisto di sistema Start&Stop mette invece sul piatto 110 CV e offre in opzione il cambio automatico a 6 rapporti. Al vertice della gamma, confermato il 1.6 THP con Start&Stop e 208 CV: è destinato alla GTi e alla già citata GTi by Peugeot. Il debutto sul mercato europeo della rinnovata Peugeot 208 è previsto per metà giugno, con prezzi ancora da definire, ma che prevedibilmente non si discosteranno di molto dall’attuale listino.
VIDEO
Peugeot 208
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
100
84
46
24
38
VOTO MEDIO
3,6
3.630135
292


Aggiungi un commento
Ritratto di IloveDR
19 febbraio 2015 - 10:52
4
ma la vecchia calandra che sembrava staccata dal resto del frontale era originale e speravo non la cambiassero mai... e invece per vendere bisogna standardizzarsi.
Ritratto di M93
19 febbraio 2015 - 11:08
I ritocchi sono limitati, ma saltano comunque all'occhio: il frontale ora mi piace di più e anche i gruppi ottici posteriori, decisamente più attuali nel design.
Ritratto di adampaolo
19 febbraio 2015 - 11:10
Con il passare degli anni, la casa automobilistica francese peugeot mi stupisce sempre di più...bella la nuova 208 con le sue linee accattivanti ..,. Peccato non riprende molto il family feeling peugeot degli ultimi tempi peró i designer francesi non ci deludono mai ... Mi piaceva molto la mascherina frontale che sembrava staccata dal testo del frontale però accontentiamoci.... Bellissimi cerchi e che colore magnifico .... Che dire rifiniture e materiali di qualità e non costa molto! Parliamo dei consumi? Bassi .... Che dire... L'unica auto che si può paragonare alla 208 ... È solo la ford fiesta... Poi tutte le altre auto che si trovano in commercio sono tutte scarse a parere mio .... Compratelaaaa
Ritratto di Giuss
19 febbraio 2015 - 19:51
Io la 208 l'ho fatta comprare alla mia ragazza, in allestimento Allure, il più bello insomma. All'acquisto credevo anch'io non ci fosse di meglio poi pian piano scopri piccole pecche, piccoli dettagli di economia che ti fanno capire che è un'auto come tante. Piccoli dettagli sono il cassetto porta-oggetti non accompagnato in discesa, l'impossibilità di regolare il flusso del bizona diversamente per i due lati ( per esempio se io voglio puntarlo sui piedi e il passeggero no, non si può(!) come non si ha la scelta di selezionare i flussi di aria(vetri-centrale-piadi) singolarmente perchè sono combinati,cose che sulla mia Mito (anno 2008 di progetto sono tutte presenti... inoltre dettagli come la cappelliera sopra al baule solo appoggiata e non incastrata con un gancio, comparsi dei primi scricchiolii a 12000km-per la mito almeno ero arrivato a 24000... ecc) piccole cose direte voi, si è vero ma il peggio rimane il cambio con innesti lunghissimi e gommosi pessimo da guidare(ed è pure rumoroso). E' proprio vero che ormai ci facciamo prendere troppo dall'apparenza tralasciando le comodità e la sostanza, o ancora il piacere di guida. Dovessi consigliarle adesso un'altra auto la porterei subito in Mazda per la nuova 2 e non è detto che non lo si faccia tra poco, quando ancora tiene il mercato!
Ritratto di adampaolo
20 febbraio 2015 - 23:29
ah... non me l aspettavo perchè è la prima lamentela che sento sulla 208..mi dispiace.. cmq io ho guidato per tre mesi la 2008 e mi sono trovato benissimooo... io ti consiglio la ford fiesta e la skoda fabia....la mazda 2 non mi attira molto ... linee troppo semplici... comunque è normale che ci siano alcuni elementi/dettagli di economia perchè l auto costa poco, però i materiali usati sono di qualità.... poi per il cambio, lo so che sono cosi pero io mi trovo bene... e cmq diciamolo la 208 è mille volte meglio della mito scusami però... ritornando al discorso la mazda non mi piace molto... fai un giretto in altre concessionarie....se vuoi spendere molto ti consiglio l a1 o la polo ... buona fortuna
Ritratto di Micli
19 febbraio 2015 - 11:50
una domanda, ma per caso lavori in Peugeot? il tuo piu che un commento sembra pubblicità..Detto ciò era ora che modificassero qualcosa (anche se in sostanza cambia ben poco) dato che i dati di vendita sono stati negativi a parte i primi mesi di vendita. Di sicuro la cugina Clio è di gran lunga piu apprezzata in italia e in Europa dati di vendita alla mano. E si sa che il mercato ha sempre ragione!
Ritratto di PopArt
19 febbraio 2015 - 12:50
Ma secondo me non c'è paragone con la Clio. Questa è qualitativamente superiore alla Clio, di tutt'altra sostanza. Le vendite non decretano il migliore. Ci sono modelli migliori, e di tanto, della Clio
Ritratto di Paglianti
19 febbraio 2015 - 13:36
Come qualita' sia superiore alla Clio la penso come te, per quanto riguarda gli interni. Per il resto... nn ci vedo cosi' tante differenze, a leggere il tuo commento sembra che ci siano 3 categorie!!!
Ritratto di osmica
19 febbraio 2015 - 15:57
A cosa serve avere una vettura "migliore" se non la vendi? La Renault ha capito molto bene cosa vuola il mercato e ha creato la (nuova) Clio. Interni di qualita' inferiore (rispetto alla precedente / alla 208 o altre?) ? Al mercato non interessa...
Ritratto di Paglianti
19 febbraio 2015 - 17:39
Sifatti io fra le segmento B preferisco la Clio. Po se dpvessi scegliere in base alla qualita' prenderei certamente la Polo.
Pagine