NEWS

Peugeot 308: stile sofisticato e motori ibridi

Pubblicato 18 marzo 2021

La nuova generazione della Peugeot 308 sarà disponibile nella seconda metà del 2021 anche con motori ibridi e nuovi sistemi di assistenza alla guida.

Peugeot 308: stile sofisticato e motori ibridi

La casa francese svela la rinnovata generazione della berlina compatta Peugeot 308, che va a sostituire quella attualmente a listino presentata nel 2014. La vettura si rinnova profondamente sia dal punto di vista estetico che tecnologico.

La nuova Peugeot 308 dispone di più spazio interno, grazie a un passo che è stato allungato di 55 mm (436 cm la lunghezza -11 cm in più della precedente-, 185 la larghezza e 144 cm l’altezza), e una forma della carrozzeria più audace, sottolineata da un’altezza ridotta (meno 20 mm), e da una nuova conformazione del frontale che “allunga” il cofano. Il frontale è grintoso e richiama lo stile delle sorelle 208, 2008 e 508, con le luci diurne “a zanna” e i sottili fari a led (sugli allestimenti GT e GT Pack, i fari Full led sono ancora più sottili e adottano la tecnologia Matrix led), un paraurti ridisegnato e una nuova mascherina senza cornice dove trova posto il nuovo marchio Peugeot, al di sotto del quale sono celati i sensori. I profili molto pronunciati dei parafanghi “allargano” la vettura donandole un’impronta su strada più decisa. Anche il posteriore è stato riprogettato a partire dai punti di passaggio dell’aria, con il prominente spoiler che aggiunge dinamicità. Nuovi anche i fanali con tecnologia full led, che portano in dote anche la tipica conformazione delle luci del Leone. Sarà disponibile in sette diverse tinte della carrozzeria: verde olivine, blu vertigo, rosso elixir, bianco madreperla, bianco banchisa, grigio artense e nero perla.

Tante le novità all’interno della Peugeot 308, a partire dal nuovo volante e da una nuova conformazione della strumentazione digitale e del sistema multimediale. Nello specifico, il volante integra dei sensori in grado di individuare la presa del conducente durante l’utilizzo dei nuovi aiuti alla guida, inoltre raggruppa diversi comandi come quelli dalla radio, del sistema multimediale, del telefono e degli ausili alla guida.

La nuova costruzione della plancia della Peugeot 308 è basata sull’architettura “high-vent” che posiziona i diffusori della climatizzazione di fronte alla testa degli occupanti. Quest’architettura permette allo schermo del sistema multimediale di essere più vicino alla mano del conducente, integrandosi in modo naturale al centro del volume generale della plancia. È stato ridisegnata e resa più compatta anche la consolle centrale, questo è stato possibile grazie ai nuovi comandi del “clima” e all’assenza della leva del cambio automatico (sostituita dai comandi digitali).

L’illuminazione ambiente a led (8 colori selezionabili), nascosta dietro lo schermo centrale, si diffonde sulla plancia fino ai pannelli delle porte (secondo i livelli di allestimento, possono essere in plastica, in tessuto, in Alcantara o realizzati con elementi in vero alluminio lavorato), contribuisce a rendere più lussuosi gli interni della Peugeot 308. Rinnovato anche il sistema multimediale, reso più intuitivo, personalizzabile e ora con una grafica 3D; ora può inoltre contare sulla funzione mirroring wireless, che consente di collegare contemporaneamente due telefoni tramite Bluetooth.


 
Il quadro strumenti della Peugeot 308 digitale è visibile su un pannello lcd da 10 pollici, disponibile sin dall’allestimento Active Pack. Dalla versione GT, il quadro strumenti diventa tridimensionale. Il display è completamente personalizzabile e presenta diverse modalità di visualizzazione: 3D Connected Navigation con i servizi TomTom trafic, Radio/Media, aiuti alla guida, flussi di energia (modificabili dal comando multifunzione).

La Peugeot 308  sarà disponibile con motori ibridi ricaricabili, e termici, benzina e diesel. Le ibride ricaricabili sono le e-EAT8 con 180 CV o 225 CV di potenza e 360 Nm di coppia complessivi. Entrambe associano il 4 cilindri 1.6 a benzina a un motore elettrico da 110 CV di tipo sincrono posizionato all’anteriore. Con la batteria da 12,4 kWh è possibile percorrere fino a 60 km a “emissioni zero”. Per fare il “pieno” all’accumulatore servono 7 ore con una presa domestica standard 8 A con caricatore da 3,7 kW, 3 ore e 50 con una presa potenziata 16 A con caricatore a bordo da 3,7 kW, e 1,55 ore con una wallbox 32 A con caricatore a bordo da 7,4 kW (optional).

Per quanto i motori a benzina, saranno disponibili le varianti del 1.2 tre cilindri Puretech nei due step di potenza da 110 e 130. L’unico motore diesel è il 1.5 BlueHdi da 130 CV.

Ricca la dotazione degli ausili alla guida Adas. Sulla nuova Peugeot 308 debutta infatti il “pacchetto” Drive Assist 2.0, che sarà disponibile da fine anno. È costituito dall’Adaptive Cruise Control con funzione Stop&Go e dal mantenimento della vettura in carreggiata; entrambi lavorano in modo congiunto con il cambio di carreggiata semiautomatico (propone al conducente di superare il veicolo che precede e poi di rientrare nella sua corsia, a partire da 70 km/h fino a 180 km/h), con l’adattamento della velocità in curva (ottimizza la velocità in funzione della traiettoria della curva, fino a 180 km/h, e consiglia la velocità da mantenere a seconda di quanto riportato nei cartelli stradali).

Peugeot 308
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
66
50
30
24
25
VOTO MEDIO
3,6
3.553845
195




Aggiungi un commento
Ritratto di desmo3
18 marzo 2021 - 10:36
6
Strano che non offrano già in partenza una versione 100% elettrica come sulle sorelle minori 208 e 2008... avevo letto poco tempo fa che la strategia dell'ex-PSA era principalmente di offrire motori termici puri o elettrici puri... quindi niente vie di mezzo che non sanno né di carne né di p€sce.
Ritratto di v8sound
18 marzo 2021 - 10:50
Molto strano in effetti... considerando che l'elettrico è la motorizzazione del momento e le nuove auto si vendono praticamente solo elettriche... la conferma la troviamo nei dati di vendita delle sorelle, lanciate nel mercato di recente... (sono ironico ovviamente). Non vorrei sbagliarmi, mi pare siano gli stessi che al lancio della sorella più piccola, acquisiti i primi ordini, cominciarono che 1 su 5 era elettrica, evidentemente dev'essere cambiato qualcosa, poco dopo.
Ritratto di v8sound
18 marzo 2021 - 10:50
* comunicarono
Ritratto di deutsch
18 marzo 2021 - 10:54
4
le plugin sono un'ottima soluzione soprattutto per l'auto principale di famiglia che consente di usare prevalentemente la corrente per gli spostamenti in settimana e godersi quelli più lunghi del weekend senza patemi. inoltre offre il vantaggio di essere presenti su modelli già noti ed apprezzati al grande pubblico e non come certi modelli elettrici che hanno forme e carrozzerie non particolarmente apprezzate
Ritratto di desmo3
18 marzo 2021 - 11:04
6
Per me che siano plug-in o elettriche cambia poco, tanto non sono interessato. Per quanto riguarda le plug-in però, inizialmente la pensavo come @deutsch, per cui potevano essere la soluzione che coniugava "the best of both worlds". Poi però, riflettendo sul medio-lungo termine, potrebbero presto diventare obsolete. Già si parla di stop alla vendita di auto a combustione entro i prossimi 15 anni (ma chissà che non diventino 10). Tra qualche anno secondo me scoppierà lo scandalo plug-in quando verrà alla luce che hanno consumi ed emissioni stratosferici nell'utilizzo reale e che le omologazioni sono falsate perché si effettuano a batteria carica (con questo metodo presto le plug-in saranno omologate con 0 g/km di CO2 in quanto le batterie saranno più capienti e tali da coprire l'intero percorso WLTP). Secondo me nel giro di qualche anno saranno equiparate a normali auto termiche, perdendo tutti i benefici normativi di cui godono attualmente... d'altronde chi controlla se, dove, quando e quanto viaggiano in elettrico?
Ritratto di Check_mate
18 marzo 2021 - 11:08
"Già si parla di stop alla vendita di auto a combustione entro i prossimi 15 anni (ma chissà che non diventino 10). Tra qualche anno secondo me scoppierà lo scandalo plug-in quando verrà alla luce che hanno consumi ed emissioni stratosferici nell'utilizzo reale e che le omologazioni sono falsate perché si effettuano a batteria carica": @desmo3, mi sono spaventato, hai trascritto parola per parola ciò che penso anche io e da non poco tempo!!
Ritratto di Check_mate
18 marzo 2021 - 11:08
Non a caso, la proposta al vaglio per l'Italia è proprio quella di mettere al bando le termiche e le ibride (indistintamente) già dal 2035.
Ritratto di deutsch
18 marzo 2021 - 11:21
4
le ibride non plugin
Ritratto di AndyCapitan
18 marzo 2021 - 19:04
1
io non ci credo a queste fandonie...le auto termiche rimarranno attive almeno fino al 2050 dai....almeno le benzina....e benzina metano....
Ritratto di desmo3
18 marzo 2021 - 19:12
6
@AndyCapitan potranno anche vietarne la vendita, ma tanto quelle in circolazione non possono toglierle di mezzo... e mentre noi parliamo di ibride ed elettriche c'è tanta gente che gira indisturbata ed allegramente in auto Euro 0/1/2
Pagine