NEWS

La Peugeot alla Milano Design Week 2019

03 aprile 2019

La Peugeot mostrerà al pubblico un’interessante installazione con protagonista il grande leone, simbolo del marchio, e alcune anteprime nazionali.

La Peugeot alla Milano Design Week 2019

ATTENZIONE AL DESIGN - La Peugeot anche quest’anno torna alla Milano Design Week, l’evento internazionale annuale dedicato al mondo del design, che si terrà dal 9 al 14 aprile in Zona Tortona. La Milano Design Week negli ultimi anni si è legata in modo piuttosto forte con il mondo dell’auto e la casa francese per l’edizione del 2019, ha realizzato una interessante installazione che ha come protagonista un leone, alto quasi 5 metri e lungo 12, simbolo del marchio francese, circondato da altri 40 leoni a grandezza naturale, e animato da giochi di luce verdi e blu che si riflettono sulle sue superfici fluide e scolpite.

ANTEPRIMA 208 - Questa installazione, che sarà visibile a Via Savona 56, simboleggia la transazione verso l’elettrico che il marchio francese, appartenente al Gruppo PSA, ha recentemente intrapreso. A conferma di questo messaggio che la Peugeot vuole dare ai visitatori, sintetizzato nell’hastag #Unboringthefuture, la casa all’interno dell’area espositiva mostrerà la nuova Peugeot 208, proposta sia in versione termica che elettrica, e la Peugeot e-Legend Concept, il prototipo di una GT elettrica  presentata al Salone dell’Auto di Parigi 2018.

Peugeot 208
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
102
85
47
24
40
VOTO MEDIO
3,6
3.620805
298


Aggiungi un commento
Ritratto di geko88
3 aprile 2019 - 12:14
"simboleggia la transazione verso l’elettrico che il marchio francese": la TRANSIZIONE
Ritratto di renatomaz
3 aprile 2019 - 12:53
Il gruppo PSA non ha mai brillato per gli impianti elettrici, se poi ci aggiungiamo i problemi che hanno colpito molti modelli con gli ammortizzatori e il serbatoio dell'urea che si deformava quanto sarà affidabile questa Peugeot?
Ritratto di Gwent
3 aprile 2019 - 14:38
Bruttissima. Forse la più brutta segmento B sul mercato insieme alla Mazda 2: Esattamente come Mazda ha fatto per la 2, invece di sviluppare una linea ad hoc per queste dimensioni hanno semplicemente rimpicciolito 308 e 508: Il risultato è una specie di Prinz dei giorni nostri, voleva fare il verso alla grossa Corvair ma su quelle dimensioni le sue linee (prive peraltro dell' austerità NSU) facevano un figurone, la Prinz invece, apparendo pretenziosa, faceva solo pietà & compassione. Questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. Gwent.