NEWS

Più cavalli per la Volvo XC90 T8

14 giugno 2016

Con l'elaborazione Polestar la XC90 ibrida guadagna 13 CV e nuovi contenuti in materia di sportiva, come una logica più evoluta per la gestione del cambio.

Più cavalli per la Volvo XC90 T8

LA FIRMA È DELLA POLESTAR - La Volvo riserva ad alcuni fra i suoi modelli un pacchetto di elaborazione firmato dalla Polestar, divisione ufficiale specializzata nel preparare e rendere più muscolose le vetture della casa svedese: il kit dedicato alla berlina S60, per esempio, porta il 2.0 benzina fino alla soglia dei 367 CV. L’ultima novità nel catalogo della Polestar è una serie di accessori dedicati alla Volvo XC90 T8 Twin Engine, suv ibrida ricaricabile capace di abbinare numeri da sportiva a percorrenze chilometriche (dichiarate) da utilitaria: l’azienda svedese dichiara 408 CV e circa 50 chilometri con un litro di benzina, grazie alla possibilità di viaggiare per 43 chilometri in modalità del tutto elettrica. L’opzione per la XC90 viene lanciata pochi giorni dopo un kit riservato alle S90 e V90.

ACCELERAZIONE DA SPORTIVA - Il pacchetto di elaborazione regala ulteriori 13 CV al gruppo ibrido e porta il valore complessivo a 421 CV, mentre la coppia aumenta da 640 Nm a 680 Nm. Lo 0-100 km/h si attesta ora a 5,5 secondi. Le percorrenze dichiarate e l’autonomia in modalità elettrica non subiscono variazioni, confermandosi egregie per un veicolo di questa stazza: la Volvo XC90 misura 495 cm, pesa 2200 kg e ha come concorrenti le Audi Q7, BMW X5 e Mercedes GLE. Il kit assume la denominazione Polestar Performance Optimisation e introduce migliorie all’interno di cinque aree: la risposta all’acceleratore, la velocità, la precisione di guida, le prestazioni del motore e la capacità del cambio automatico di mantenere più a lungo un rapporto, caratteristica tipica delle automobili sportive. 

CAMBIO INTELLIGENTE - La trasmissione, secondo quanto dichiarato, non effettua più il passaggio da una marcia all’altra quando si affrontano curve a velocità sostenuta: in questo modo il veicolo rimane stabile, facilmente controllabile e non perde aderenza, con evidenti vantaggi in termini di comportamento su strada e sicurezza. Il kit Polestar Performance Optimisation è disponibile da oggi, ad un prezzo che l’azienda non ha comunicato. Lo schema ibrido è composto dal 2.0 benzina (334 CV) e da un motore elettrico (87 CV), montato al posteriore, che insieme danno origine anche alla trazione integrale.

Volvo XC90
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
131
66
30
8
36
VOTO MEDIO
3,9
3.91513
271


Aggiungi un commento
Ritratto di AlexTurbo90
15 giugno 2016 - 00:27
Se non fosse una inutile plug-in, sarebbe davvero interessante questa T8, perché è una delle poche che nella sua categoria riesce a tirar fuori una cavalleria non da poco per essere una ibrida. Le prestazioni poi, sono di tutto rispetto, e in questa versione Polestar ancora di più.
Ritratto di MAXTONE
15 giugno 2016 - 11:18
1
Purtroppo il tallone d'Achille di quest'auto e'la linea, almeno per me. E' addirittura più massiccia e scatolosa di una tedesca che già in questo segmento non brillano per linee filanti ma esse almeno dispongono delle rispettive versioni coupé come la X6 mentre Infiniti e Lexus hanno linee filanti dalla nascita. Io sinceramente non spenderei mai cosi tanti soldi su un parallelepipedo su ruote pur riconoscendone l'elevatissima qualità ma l'occhio vuole la sua parte e qui al contrario dell'XC60, bello e filante ancor oggi, la linea l'hanno proprio cannata almeno per i miei gusti.
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
15 giugno 2016 - 12:26
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di FANTAMAN
22 giugno 2016 - 04:21
E' imponente come un range di alta gamma e il frontale e' sfuggente e affusolato .. promossa
Ritratto di Ragerino
15 giugno 2016 - 12:06
Ma tutta quella potenza su di un furgone a cosa serve? :D L'uso principale che la gente fa di quell'auto è parcheggiarla sul marciapiede in centro mentre va a prendere i figli a scuola.