Porsche 911 Turbo S: supercar per tutti i giorni

Pubblicato 03 marzo 2020

Il nuovo motore 3.8 da 650 CV le regala prestazioni mozzafiato, ma la Turbo è anche un’auto pensata per i grandi viaggi.

Porsche 911 Turbo S: supercar per tutti i giorni

CON LA T MAIUSCOLA - Fino al 2015, la versione Turbo era l’unica Porsche 911 con il motore sovralimentato. Da allora lo hanno anche le Carrera, ma per i fan della casa tedesca la vera Porsche 911 Turbo rimane quella con la T maiuscola, in grado di coniugare le prestazioni di una vera supercar all’usabilità nella guida di tutti i giorni, doti che la rendono un modello con poche rivali. Ciò vale anche per la nuova generazione 992, appena svelata nella più potente versione Turbo S, che alza ulteriormente l’asticella rispetto al già velocissimo modello uscente: lo “0-100 km/h” viene portato a termine in 2,7 secondi, 0,2 secondi in meno, per lo “0-200” servono 8,9 secondi (1 in meno) e la velocità massima si attesta a 330 km/h.

 

PIÙ MOTRICITÀ - A garantire prestazioni di tale spessore alla nuova Porsche 911 Turbo S è il motore 6 cilindri biturbo di 3.8 litri, derivato dal 3.0 litri delle 911 Carrera e Carrera S: ha 650 CV, 70 in più del vecchio modello, e 800 Nm di coppia, contro i 750 Nm della 911 Turbo S in via di “pensionamento”. Sempre dotato di turbine a geometria variabile, che offrono un’erogazione più uniforme a tutti i regimi, il 3.8 ha giranti della turbina maggiorate (da 5,0 a 5,5 cm) e la girante del compressore più ampia (da 5,8 a 6,1 cm), oltre ad un rinnovato sistema di aspirazione: l’aria raggiunge il motore attraverso le due aperture nelle fiancate, che connotano visivamente le Porsche 911 Turbo e Turbo S. Al 3.8 si abbinato il cambio robotizzato PDK a 8 marce, specifico per l’edizione 2020 della Porsche 911 Turbo S, e la trazione integrale permanente, modificata al fine di inviare più coppia alle ruote anteriori (fino a 500 Nm): in questo modo cresce la motricità sui fondi a bassa aderenza. 

FIANCHI LARGHI - Oltre all’apertura nella fiancata, la Porsche 911 Turbo S si distingue anche per la carrozzeria allargata di 4,5 cm all’anteriore (184 cm in totale) e di 2 cm al posteriore (che raggiunge i 190 cm). Crescono anche le carreggiate, ovvero la distanza fra il centro delle ruote dello stesso asse: di 4,2 cm davanti, di 1 dietro. La Turbo S ha l’assetto ribassato di 1 cm e pneumatici maggiorati: davanti sono di 255/35 su cerchi di 20”, dietro di 315/30 su ruote di 21”. Spicca inoltre la ridisegnata ala posteriore, che si estende all’aumentare della velocità, oltre ai fascioni personalizzati con aperture di raffreddamento più ampie. All’interno sono esclusivi i sedili sportivi regolabili elettricamente, impreziositi da cuciture a vista che ricordano quelle presenti nella prima 911 Turbo. 

DA METÀ MAGGIO - L’edizione 2020 della Porsche 911 Turbo S, nelle varianti coupé e cabrio, sarà negli autosaloni italiani da metà maggio con prezzi da 224.527 euro e 238.435 euro.

Porsche 911
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
183
34
15
12
23
VOTO MEDIO
4,3
4.2809
267




Aggiungi un commento
Ritratto di tramsi
3 marzo 2020 - 18:43
Sarebbe stata una delle stelle del Salone di Ginevra.
Ritratto di maipiu
3 marzo 2020 - 18:49
224 mila euro sono “solo” 9k più del modello precedente. In più però offre il nuovo cambio a 8 rapporti, 70 pony e il sistema infotainment di ultima generazione con schermo più grande. Felice di essere smentito ma faccio fatica a credere che le doti dinamiche saranno migliori (sensibilmente migliori) della 991.2. Se si riesce a trovare qualche rimanenza di 991.2 nei concessionari Porsche, secondo me con 180-185k te la porti a casa nuova.
Ritratto di Ridolfo Giuseppe Ignotus
4 marzo 2020 - 23:37
Lei ha una 911 Turbo? Io avrei voluto una McLaren 720S o questa nuova Ferrari F8 Tributo solo per metterla in un salotto/garage. Ma è praticamente impossibile o estremamente difficile. La razionalità non serve a niente, come capita troppo spesso.
Ritratto di maipiu
5 marzo 2020 - 09:15
Sì, ne ho (avevo) una. Da quando sono tornato in Italia mi sono reso conto che solo tenerla ferma mi costa 8k all'anno e, sinceramente, regalare soldi "ad minkiam" allo stato non è che mi piacesse molto. All'estero con poco più di 1000€ paghi assicurazione e bollo e le autostrade sono quasi tutte gratis... In merito alla seconda parte, le Ferrari sono indubbiamente macchine fantastiche ma overrated. Classica mentalità italiana, ti dico che ha determinate prestazioni ed invece va molto meno (ma cmq è un missile) rispetto a quanto dichiarato. Porsche e McLaren invece preferiscono essere "conservative" e poi le prestazioni reali sono molto superiori sia a quanto dichiarato che alle Ferrari. Se vuoi vai a vedere uno degli ultimi video di Dragtimes, mette sullo stesso dyno la Pista e la 720S. Entrambe dichiarano 720cv (o 710 BHP) ma, mentre la 720S ne genera 700 alle ruote (per una potenza effettiva di 780cv al motore) la Pista ne genera "solo" 650 per una potenza effettiva di 720cv. Insomma... non benissimo.
Ritratto di Ridolfo Giuseppe Ignotus
7 marzo 2020 - 02:39
Grazie per l'informazione, non lo sapevo. La nuova Turbo è una gran bella macchina. Come quella Blu del video. Mancano solo il tetto in fibra di carbonio e i sedili a guscio. La mia preferita è la McLaren 720S, mi piace soprattutto per la sua carrozzeria e per la finitura della sua fibra di carbonio (quello della Ferrari, colore a parte, no, così come quel "marmo" forgiato della Lamborghini). Peccato che resti qualcosa di inarrivabile per me. L' unica cosa fattibile resta il cofano di carbonio. Sarebbe un bel trofeo da collezione per me, dato che sono un tifoso, non tanto del marchio McLaren, quanto invece delle sue auto, sia F1, (McLaren-Honda e McLaren-Mercedes), sia stradali (soprattutto questa 720S). E poi la qualità della sua fibra di carbonio, la migliore per quanto mi riguarda. Ma sarà dura e difficile anche per questo.
Ritratto di maipiu
7 marzo 2020 - 10:59
Quanti anni hai? Te lo chiedo perchè ripeti spesso "è inarrivabile per me" e, secondo me, non è la mentalità giusta per poter un giorno comprare quest'auto... Lo dicevo anche io 20 anni fa... Poi lavorando, facendo gli investimenti giusti, scelte di un certo tipo, sono arrivato a potermi permettere, alla soglia dei 40 anni, anche una 720S. Sembrano cazzate però io non fumo, non butto soldi in vestiti, le vacanze le faccio low cost, non vado nei ristoranti alla moda, etc... Le mie uniche passioni sono la velocità (e quindi compro auto, moto, scooter d'acqua) e le donne :D
Ritratto di Ridolfo Giuseppe Ignotus
8 marzo 2020 - 01:25
29. Qualche soldo l'ho buttato ed ora sono messo molto male! Cosa dovrei fare, trading online? Non ho idea di nulla: volevo fare il saldatore, ma mi hanno detto tutti no! Dovrei andare in Germania, ma non so per fare cosa! Diploma e qualifica non mi sono serviti a niente; mi hanno detto "ti ci puoi pulire il ..... L' inglese non lo comprendo bene, va meglio con lo scritto (ma di questo me ne frego, posso farne anche a meno). E soprattutto, odio la matematica. Mi ha distrutto, non ne potevo più di niente e mi sono fermato. L' unica cosa che mi riesce bene è distruggere/demolire. Sono avaro, fanatico e geloso, quindi ho il tarlo degli oggetti nella mente, sono il mio chiodo fisso. E il 90% delle volte voglio stare solo, disprezzo lo sciame di gente (non lavorerei mai in un bar o ristorante proprio per questo). Questo mi limita fortemente, ma è anche questo che mi fa, o meglio, mi faceva apprezzare la vita. Oggetti sgargianti, qualche viaggio e magari anche una donna. Un banale lavoro mi avrebbe dato al massimo il cofano di carbonio della McLaren, che mi piace a prescindere dall'auto, visto che i materiali sono un'altra passione, il Tag-Heuer in titanio e un minuscolo anello di platino. Avrei dovuto dedicarmi a queste cose, ma la mia incapacità a comprendere la matematica si è trasformata in accidia assoluta. La McLaren 720S ormai è un'altra auto persa, come le Lamborghini Aventador e Gallardo, la McLaren MP4-12C e la Ferrari 488. Quelle usate non valgono niente per me. Solo una vettura nuova ad personam, oppure nuova in stock che corrispondesse all'85%-90% ai miei gusti e con il suo profumo. In futuro potrebbero non piacermi più le auto, se non come mezzi per correre in pista (ma questo è un altro piacere che non ho potuto provare).
Ritratto di maipiu
8 marzo 2020 - 10:38
Trading online certo che no! Quella è più fortuna che altro e, io, nella fortuna non ci ho mai creduto. Quello che posso consigliarti è di uscire, viaggiare, cambiare paese, nazione, circondarti di persone nuove che abbiano idee brillanti dalle quali puoi brillare anche tu. 29 anni sono davvero pochi, alla tua età avevo non più di 20 mila sterline nel mio conto in banca e un lavoro da quattro soldi. Ora sicuramente è più difficile che 10 o 20 anni fa ma, sicuramente, un primo passo è quello di cercare un lavoro stabile (magari in UK visto che ancora si può andare), farti un mutuo, comprare una casa con 2-3 camere da letto, subaffittare le altre stanze per farti pagare il mutuo e così avere una entrata fissa. Ripeto, non è facile ma quella è (l'inizio del)la strada che mi ha portato a 40 anni ad essere benestante.
Ritratto di Ridolfo Giuseppe Ignotus
8 marzo 2020 - 17:12
Grazie per il consiglio. Neanch'io credo nella fortuna. Preferisco la Germania al Regno Unito, magari in Baviera, Berlino o Amburgo, anche se si mangia male. Arrivare a Monaco di Baviera, piuttosto che in un'altra città è facile, ma non conosco nessuno che mi aiuti lì sul posto. Il diploma di tecnico non mi serve a niente, perché senza capacità pratiche e competenza vale 0. Solo lavorare per quelli che raccolgono i rottami di ferro o "la ferraglia" come la chiamo io, posso fare. Delle lingue ne faccio anche a meno e la patente B non l'ho rinnovata, perché voglio fare a meno anche dell'auto (che non ho mai avuto). Meglio treni e pullman. Il TAG-Heuer in titanio, la sedia in fibra di carbonio lucida, piuttosto che il cofano della 720S nello stesso materiale, e vedere gli Stati Uniti (Chicago e l'Arizona). Queste sono le 3 cose che devo avere subito nella vita + un piccolo prefabbricato o "casetta di 25-30 m² con meno dell'essenziale. Mentre per le auto di lusso "dovrei sputare sangue e sudore" per 10-20 anni (questo lo sapevo già, non sono così stupido). Ma non ne ho nessuna intenzione né capacità; e magari non basterebbe. Il tempo vale più del denaro. Ritornando al tema delle supercar, alcuni video li ho visti anch'io su YouTube e questa McLaren 720S deve avercela la sostanza. Ha battuto sia la Ford GT, sia la 488 GTB e la Lamborghini Huracán Performante sul quarto di miglio. In un video contro la "sorella minore" 600LT però non mi ha impressionato, visto che comunque, quest'ultima le ha tenuto testa. Però la McLaren ha sbagliato con quella brutta plastica color Dark Palladium di serie. Fa davvero schifo. Come pensavo, la Porsche 911 GT2 RS è più veloce della 720S. Un'autentica auto da pista!
Ritratto di Ridolfo Giuseppe Ignotus
8 marzo 2020 - 18:05
Al Nürburgring. Però sui rettilinei, da quello che ho visto vince la McLaren. Meglio così.
Pagine