NEWS

Le Qashqai e X-Trail si faranno a Sunderland

28 ottobre 2016

La casa giapponese ha avuto garanzie dal governo di Londra in merito a possibili maggiori oneri derivanti dalla Brexit.

Le Qashqai e X-Trail si faranno a Sunderland

CONFERMA IMPORTANTE - Nessuna “emigrazione” ma conferma delle attività e degli investimenti necessari per nuove produzioni come quella del prossimo modello della Nissan Qashqai e della X-Trail (attualmente prodotta in Giappone). La possibilità che i due modelli avessero altre destinazioni (Spagna? Francia?) era stata paventata nelle settimane scorse in seguito alle preoccupazioni inerenti le conseguenze della Brexit, cioè l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione europea. 

TIMORI DI BALZELLI DOGANALI - Era stato lo stesso presidente della Nissan Carlos Ghosn che aveva fatto presente come fossero necessarie garanzie da parte del governo di Londra in merito alle condizioni economiche in cui la produzione dovrà avvenire. In pratica il timore era che le vetture fabbricate in Inghilterra dovessero pagare una sorta di penalizzazione doganale in seguito all’introduzione di balzelli da parte dei paesi UE.

SOLUZIONE NON CONOSCIUTA - Il dubbio è stato sciolto dallo stesso Ghosn il quale ha affermato di avere avuto dal governo di Theresa May le garanzie necessarie affinché l’attività produttiva inglese possa mantenere il suo attuale livello di competitività. Va comunque detto che il governo di Londra ha negato l’esistenza di un programma di compensazioni in caso di nuove tasse doganali, ma di “voler assicurare agli investimenti industriali in Gran Bretagna un immutato livello di competitività”. Come ciò potrà avvenire non è dato a sapere. 

Aggiungi un commento
Ritratto di M635_Csi
28 ottobre 2016 - 15:29
Figuriamoci se la May possa mai dire che "i maggiori dazi li pagherà il governo inglese" a che ogni auto prodotta mantenga il profitto attuale.....semplicemente concederà sgravi sulle tasse o sul costo del lavoro o sulle "utenze".....comunque il "regalino" ci sarà. In altre parole, cominciano a trovarsi di fronte agli effetti "Brexittiani"....chi è causa del suo mal.....
Ritratto di lucios
28 ottobre 2016 - 15:55
4
Ma perché, qualcuno aveva dubbi? Mica sono italiani?
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
28 ottobre 2016 - 17:35
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
28 ottobre 2016 - 17:46
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di Strige
28 ottobre 2016 - 18:29
Più passa il tempo e più son convinto che non usciranno o faranno parte dell'EFTA (quindi in posizione peggiore rispetto a prima). Comunque, fa strano sapere che l'UK costruirà due centrali nucleari con fondi europei, sapere che la nissan non si sposterà.....per me decideranno di restare in un modo o nell'altro
Ritratto di bijulino
31 ottobre 2016 - 18:08
Pazienza, tanto la mia prossima auto non sarà sicuramente una Nissan!!
Ritratto di achille 554
1 novembre 2016 - 09:54
intanto bisogna dire che la sterlina hà perso il 25% del suo valore perciò tutto quello che produce l'inghilterra costa meno alla Nissan che ovviamente ci guadagna vendendo in euro,e questo vale anche per bmw x mini quando gli operai inglesi si renderanno conto della cosa sarà troppo tardi dunque il costo della vita costerà di più. addio competività. Carlos vieni in italia guadagni di più !