NEWS

Chi sarà il “campione dei campioni” su neve e ghiaccio?

Pubblicato 21 gennaio 2023

Il 28 e 29 gennaio 2023 si disputerà in Svezia la 32ª Race of Champion, nella quale i piloti partecipanti si sfidano in gare a inseguimento. Il campione da battere è Sébastien Loeb.

Chi sarà il “campione dei campioni” su neve e ghiaccio?

La Race of Champions è una sfida ad altissimo tasso di spettacolarità che viene organizzata dal 1988 ed è arrivata alla 32ª edizione. L’idea è quella si far “combattere” tra loro piloti professionisti provenienti dalle discipline più diverse (auto e moto, pista e fuoristrada) su una circuito comune e su mezzi uguali. Si corre a due a due in duelli a inseguimento, con eliminazione diretta. La Race of Champions vera e propria, alla fine, laurea un singolo vincitore su tutti. Ma si disputa anche la Nations Cup, nella quale si affrontano tra loro squadre composte da due piloti dello stesso Paese. Quest’anno l’appuntamento è in calendario sabato 28 e domenica 29 gennaio e, come è già successo nel 2022, la sede sarà Pite Havsbad, in Svezia. Quini a dominare la Race of Champions 2023 saranno neve e ghiaccio.


> Nelle foto alcuni momenti dell'edizione 2022 della RoC.

Lo scorso anno hanno vinto Sébastien Loeb, 9 volte campione mondiale di rally consecutivamente dal 2004 al 2012, nel “singolare” e la squadra norvegese (composta da due specialisti del ghiaccio come Petter e Oliver Solberg) nella gara per nazioni. Con il suo quarto trionfo personale, Loeb è diventato, insieme al rallysta Didier Auriol, il pilota più vittorioso alla Race of Champions, mentre la Norvegia, con 8 successi, è largamente la nazione più vincente nella Nations Cup.

Ovviamente la superficie ghiacciata avvantaggia i rallysti, ma nella Race of Champions non mancano le sorprese, tanto è vero che l’anno scorso è stato Sebastian Vettel, quattro volte campione del mondo di Formula 1 dal 2010 al 2013, a sfidare Loeb. Sia Loeb, sia Vettel saranno presenti anche all’edizione 2023 e contro di loro gareggeranno altri grandi nomi dell’automobilismo mondiale, come Mick Schumacher (figlio del grande Michael), Valtteri Bottas, David Coulthard, Mika Hakkinen e Tom Kristensen (vincitore di 9 edizioni della 24 Ore di Le Mans).

I partecipanti si daranno battaglia utilizzando, di volta in volta, quattro mezzi diversissimi tra loro. Tra quelli con motore termico ci sono i quad Polaris RZR (183 CV, 4”6 sullo 0-100 km/h) e i prototipi Supercar Lites, su base Ford Fiesta (325 CV, da 0 a 100 in 3”5). Mentre i veicoli elettrici saranno le QEV Zeroid X1, conversione a batteria ancora della Ford Fiesta (340 CV, 3”3 da 0 a 100 km/h) e le Cupra Cupra Urban Rebel Concept: basate sul prototipo che prefigura la futura berlina compatta del marchio spagnolo (435 CV, 3”2 nell’accelerazione).

Purtroppo, però, in Italia non è prevista una copertura televisiva per Race of Champions e Nations Cup, ma gli appassionati potranno seguire le gare sul canale Youtube ufficiale "raceofchampionstv".



Aggiungi un commento
Ritratto di Gordo88
21 gennaio 2023 - 11:08
1
Cavolo se mi ricordo il prossimo weekend ci guardo, anche per vedere vecchie glorie dell' automobilismo come hakkinen e kristensen..